Corsia ospedaliera
Corsia ospedaliera
Attualità

L'Usppi lancia l'allarme: «Pochi medici e infermieri nei prossimi anni»

Nicola Brescia, segretario nazionale: «Possibili ricadute negative sui pazienti»

Il sindacato Usppi, che sabato 11 maggio ha rieletto il biscegliese Nicola Brescia segretario nazionale per acclamazione, lancia un nuovo allarme. Le prestazioni sanitarie pugliesi potrebbero essere compromesse con ricadute negative sui pazienti a partire da quest'anno a causa della "voragine" in procinto di crearsi a causa dei prepensionamenti di infermieri e medici legati alla "quota 100" oltre ai pensionamenti naturali per anzianità che riguarderà circa 4000 infermieri.

La Federazione degli ordini delle professioni infermieristiche (Enopi) ha già comunicato che 818 infermieri smetteranno di lavorare entro la fine dell'anno. I presidenti provinciali dell'Opi di Bari, Bat e Brindisi hanno scritto al governatore della Puglia Emiliano esortandolo a provvedere all'immediato reclutamento del personale infermieristico per far fronte alle criticità che si andranno a palesarsi a breve negli ospedali pugliesi.

«La fuoriuscita dal mondo del lavoro, a breve, di circa 20 mila unità tra medici e infermieri per la quota 100 oltre alle circa 50 mila unità che già mancano al servizio sanitario nazionale ci preoccupa moltissimo» ha spiegato Brescia.

«In Puglia si prevede che nei prossimi 6 anni oltre 1600 medici lasceranno gli ospedali, in particolare il Di Venere e il San Paolo e il problema è più che serio se si pensa che i concorsi banditi per i medici vanno deserti soprattutto per alcune figure come pediatri, ortopedici, anestesisti. Occorre sbloccare la situazione in particolare per quanto riguarda il finanziamento delle borse di specializzazione per i giovani medici attualmente intrappolati da un sistema che non consente ai posti di specializzazione, aumentando paradossalmente la schiera degli inoccupati con fughe all'estero. Siamo allarmati per i pazienti e ci appelliamo al presidente Emiliano per trovare soluzioni immediate atte a garantire il personale infermieristico necessario al soddisfacimento dei bisogni» ha concluso il segretario nazionale dell'Usppi.
  • sanità
  • Usppi
Notte
19 agosto 2019 Notte
Altri contenuti a tema
Pioggia di assunzioni in sanità: previsti 2500 OSS e duemila tra medici e infermieri Pioggia di assunzioni in sanità: previsti 2500 OSS e duemila tra medici e infermieri Il primo concorso unico regionale da bandire sarà quello per l'assunzione infermieri
«Così l'ospedale di Bisceglie mi ha salvato la vita» «Così l'ospedale di Bisceglie mi ha salvato la vita» La storia di una paziente
Curare è... curare anche i timori dell'anima Curare è... curare anche i timori dell'anima La riconoscenza di una cittadina biscegliese nei confronti del medico che l'ha seguita
Due giornate di formazione sull'uso del defibrillatore Due giornate di formazione sull'uso del defibrillatore Iniziativa al Nicotel con la partecipazione di 36 operatori sanitari
Prelievo di cornea a cuore fermo nella Asl Bt, il plauso di Nino Marmo Prelievo di cornea a cuore fermo nella Asl Bt, il plauso di Nino Marmo «Grazie a tutti gli operatori che stanno dando lustro alla sanità nostrana»
L'Usppi si congratula con Universo Salute per l'attestazione di eccellenza L'Usppi si congratula con Universo Salute per l'attestazione di eccellenza Il sindacato sostiene il turnover genitori-figli fra gli Oss promosso dall'azienda
Costruire una comunità amica della demenza Costruire una comunità amica della demenza Tavola rotonda per la presentazione del progetto "Dementia friendly community"
I primi 100 giorni del Poliambulatorio Il buon samaritano I primi 100 giorni del Poliambulatorio Il buon samaritano 800 le visite mediche specialistiche erogate a titolo gratuito
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.