Mezzo attrezzato per il trasporto disabili
Mezzo attrezzato per il trasporto disabili
Economia e lavoro

Trasporto disabili, i dipendenti lamentano mancati pagamenti

Cgil Bat: «L'Asl dia seguito a quanto disposto da Delle Donne lo scorso dicembre»

«Oltre al danno, la beffa». I referenti della Filt (federazione italiana lavoratori trasporti), organizzazione affiliata alla Cgil, hanno rimarcato la mancata completa retribuzione di alcuni addetti al servizio di trasporto dei diversamente abili da e per i vari centri di riabilitazione di competenza territoriale dell'Asl Bt per un lotto riferito alle strutture di Andria. L'appalto, aggiudicato nel dicembre 2019 all'impresa Tundo S. p. A., con durata fino a novembre 2021, si è concluso. I legali del sindacato hanno presentato una serie di contestazioni d'addebito (ben 5) relative alle mensilità da luglio a novembre, tredicesime, quattordicesime e trattamenti di fine rapporto.

Lo scorso 11 dicembre il Commissario straordinario Asl Bt Alessandro Delle Donne ha disposto il pagamento diretto e immediato dei dipendenti e successivamente, con delibera n° 2297 del 29 dicembre 2021, ha sollecitato l'area gestione risorse economico-finanziarie a provvedere. «Malgrado numerosi solleciti anche di natura legale effettuati dal nostro avvocato Andrea Savella, l'ufficio preposto non ha ancora provveduto all'elargizione dei pagamenti» ha commentato Alessandro Lionetti della Filt Cgil Bat, sottolineando come anche le stesse intenzioni dell'ex Commissario straordinario siano state disattese e rimarcando che, nonostante le mensilità arretrate e le conseguenti grandi difficoltà economiche, i dipendenti hanno sempre garantito l'erogazione inappuntabile del servizio. «Ai lavoratori, dopo aver contattato direttamente l'ufficio economato, non resta che assistere all'ennesimo rimpallo di responsabilità, senza alcun chiarimento né risposte ben precise da parte dei dirigenti e dei direttori dell'Asl Bt coinvolti. La situazione non è più tollerabile» ha concluso Lionetti. La palla passa ora a Tiziana Dimatteo, che da pochi giorni ha assunto la guida della Direzione generale dell'azienda.
  • Asl Bt
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, i ricoverati continuano ad aumentare Covid in Puglia, i ricoverati continuano ad aumentare Attualmente positivi sempre in crescita
Covid, oltre 50 mila attualmente positivi in Puglia Covid, oltre 50 mila attualmente positivi in Puglia Il dato dei ricoverati supera quota 350
«La beffa oltre il danno. Lavoratori in area Covid senza indennità di rischio» «La beffa oltre il danno. Lavoratori in area Covid senza indennità di rischio» Gli ausiliari pulitori in servizio nel reparto di malattie infettive del "Vittorio Emanuele II" lamentano di non poter usufruire dell'infortunio in caso di contagio
Covid in Puglia, oltre 6500 casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, oltre 6500 casi positivi nelle ultime ore Attualmente contagiati e ricoverati in crescita
Covid in Puglia, dati preoccupanti: quasi un test su due è positivo Covid in Puglia, dati preoccupanti: quasi un test su due è positivo Sale ancora il dato dei ricoverati
Pronto soccorso, confronto proficuo tra Asl Bt e Usppi Pronto soccorso, confronto proficuo tra Asl Bt e Usppi Le rassicurazioni dell'azienda sanitaria su alcune questioni sollevate dal sindacato
Asl Bt, prorogati i contratti a tempo determinato in scadenza al 30 giugno Asl Bt, prorogati i contratti a tempo determinato in scadenza al 30 giugno La soddisfazione della Fials: «È un grande risultato»
Covid in Puglia, oltre 300 pazienti ricoverati Covid in Puglia, oltre 300 pazienti ricoverati Superati i 40 mila attualmente positivi nelle ultime ore
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.