Blocchi di pietra posizionati sul tratto di spiaggia
Blocchi di pietra posizionati sul tratto di spiaggia "La salata"
Attualità

Alessandro Di Gregorio scrive a Carlo Bruni: «Lavoriamo insieme per sensibilizzare alla cultura dell'ambiente»

Il presidente di Legambiente al direttore di sistemaGaribaldi: «Confidiamo nella sua volontà di migliorare questa nostra città»

La lettera inviata a BisceglieViva da Carlo Bruni, direttore di sistemaGaribaldi, riguardo il rapporto tra la comunità biscegliese e le questioni della tutela del paesaggio a margine della vicenda del sequestro di un'area demaniale avvenuto sabato 7 marzo da parte della Guardia Costiera su disposizione della Procura della Repubblica di Trani (link), ha suscitato reazioni e innescato un dibattito sui temi ambientali.

Alessandro Di Gregorio, presidente di Legambiente Bisceglie, ha inteso replicare a Bruni attraverso BisceglieViva, rimarcando le attività svolte dal circolo e invitando il direttore di sistemaGaribaldi a cooperare per sensibilizzare l'opinione pubblica e dar vita ad azioni sinergiche di sensibilizzazione della collettività.

Gentile direttore Bruni,
abbiamo letto con vivo interesse il suo accorato appello apparso su BisceglieViva e condiviso le sue riflessioni: a Bisceglie non vediamo un gruppo politico in grado di avviare una discussione, una progettualità, un'inversione di tendenza in favore dell'ambiente, dello sviluppo sostenibile.
Abbiamo più volte offerto a questa amministrazione e non solo a essa, la disponibilità a un lavoro comune per il bene della città e dell'ambiente. Tutto inutile.
Inutile perché nessuno crediamo abbia il coraggio, la lungimiranza e, me lo consenta, conoscenze e maturità politica per "scommettere" sull'ambiente.
Quando scrivo nessuno, mi riferisco a tutti, cittadini compresi, perché quella cultura dell'ambiente manca a Bisceglie ed è una carenza cronica.

A essere sinceri, però, non tutti i cittadini sono insensibili e indifferenti: basta scorrere i nostri post e leggerne i commenti ma anche vedere le reazioni ai nostri articoli per notare che qualcosa si muove.
Certo direttore, perché per fortuna c'è qualcuno che ha a cuore la nostra città e ci segnala le cose sulle quali ha dubbi e perplessità o domande da fare.
E noi interveniamo, sempre.

Come abbiamo fatto per il verde, il sistema rifiuti, gli scarichi a mare dell'Aqp, la cementificazione, la riduzione di suolo, il Pantano, la maglia 165 e persino per la questione cui si riferisce nel suo appello. La nostra richiesta di verifica, inoltrata anche e non solo alla Capitaneria di Porto di Barletta, ha sortito, forse al fianco di altre segnalazioni (ma non lo sappiamo), il provvedimento di sequestro.

Ci fa specie che lei sostenga che non si muove nulla a Bisceglie o che nessuno si sia mobilitato sulla questione. Noi sì, e con la tempestività che le verifiche preventive (assolutamente importanti) che il caso imponeva.
Non possiamo riferire, perché coperte da indagini della magistratura, delle altre attività di segnalazione e denuncia in cui siamo impegnati o della fiducia che privati cittadini ripongono in noi, fornendoci materiale importantissimo per le nostre attività.
Non un plebiscito, certo, ma un segnale che le cose stiano cambiando.

E allora rivolgo a lei l'invito che giorni fa ho rivolto (invano) a un sedicente consigliere di non so cosa: lavoriamo insieme, mettiamo insieme le risorse, le idee, le conoscenze, le opportunità per "aprire" agli altri. Per far loro conoscere e comprende le innumerevoli opportunità di sviluppo che l'ambiente offre.

Poi staremo a vedere se e chi, tra i politici e gli amministratori, avrà l'umiltà, la lungimiranza e l'intelligenza politica di sedersi a un comune tavolo di studio e lavoro per pensare il futuro di questa città martoriata dal pressapochismo e dalla pochezza (anche politica, ahinoi).
La conosciamo e confidiamo nella sua volontà di migliorare questa nostra città.
Buon lavoro»

  • spiagge
  • Carlo Bruni
  • Legambiente Bisceglie
  • Alessandro Di Gregorio
Altri contenuti a tema
Goletta verde: «Le acque biscegliesi rispettano i limiti di legge» Goletta verde: «Le acque biscegliesi rispettano i limiti di legge» Previsti interventi di manutenzione per migliorare la gestione del depuratore
Emiliano: «In Puglia il mare più pulito d'Italia» Emiliano: «In Puglia il mare più pulito d'Italia» Lo confermano i dati di Snpa riguardanti la qualità delle acque di balneazioni
Guida blu Legambiente-Touring, Bisceglie conferma tre vele Guida blu Legambiente-Touring, Bisceglie conferma tre vele Valutazione stabile per il comprensorio Puglia imperiale in cui ricadono anche le coste di Trani, Barletta e Margherita di Savoia
Spiagge e fondali puliti con Legambiente anche a Bisceglie Spiagge e fondali puliti con Legambiente anche a Bisceglie L'iniziativa si snoderà in due appuntamenti domenicali aperti alla partecipazione dei cittadini, delle associazioni e dei rappresentanti istituzionali
Bandiera blu a Bisceglie, Legambiente "spegne" gli entusiasmi Bandiera blu a Bisceglie, Legambiente "spegne" gli entusiasmi «Per ottenerla bisogna assicurare tutta una serie di attività, che al momento non ci risulta essere state neppure avviate»
Carlo Bruni accoglie l'invito di Legambiente Carlo Bruni accoglie l'invito di Legambiente Il direttore di sistemaGaribaldi risponde ad Alessandro Di Gregorio: «Incontriamoci»
Caso La salata, lettera di Carlo Bruni agli "indifferenti" Caso La salata, lettera di Carlo Bruni agli "indifferenti" Intervento del direttore di sistemaGaribaldi: «La Natura ci sta dicendo in tutti i modi di cambiare direzione»
Sequestro area demaniale, Consiglio: «La città ha diritto di sapere» Sequestro area demaniale, Consiglio: «La città ha diritto di sapere» L'ex consigliere comunale esprime fiducia nel lavoro della Magistratura e solidarietà agli imprenditori
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.