Ottavio Narracci
Ottavio Narracci
Cronaca

L'ex direttore generale dell'Asl Bt Narracci agli arresti domiciliari

È coinvolto in un'indagine sulle attività della Procura di Lecce insieme a magistrati e primari. L'accusa è di corruzione in atti giudiziari

È finito agli arresti domiciliari con l'accusa di corruzione in atti giudiziari Ottavio Narracci, già direttore generale dell'Asl Bat. L'alto dirigente è coinvolto nell'inchiesta avviata dalla Procura di Lecce a carico del pubblico ministero salentino Emilio Arnesano e di altre persone.

L'indagine, partita da un provvedimento di dissequestro a carico di Arnesano e in seguito trasferita alla Procura di Potenza, avrebbe messo in luce una serie di episodi corruttivi con il coinvolgimento attivo di diverse figure di spicco del settore giudiziario e sanitario. In particolar modo, sul fronte Asl, il pubblico ministero si sarebbe impegnato a far assolvere Narracci in un procedimento penale per peculato.

Secondo quanto si è appreso dai fascicoli, il giudice «avrebbe ottenuto in cambio soggiorni gratuiti, imbarcazioni a prezzi di saldo e trattamenti di favore da parte dei dirigenti della Asl nella prenotazione di visite mediche, nella prenotazione di interventi per familiari, nelle visite a proprie amiche e così via».

È finito in carcere, oltre Arnesano, anche il dirigente dell'Asl Lecce Carlo Siciliano mentre sono stati posti ai domiciliari Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo, rispettivamente primari dei reparti di neurologia e ortopedia dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, oltre a Narracci e all'avvocato Benedetta Martina. I provvedimenti sono stati eseguiti giovedì mattina dai militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Lecce.
  • Asl Bt
  • Ottavio Narracci
Altri contenuti a tema
Coronavirus, zero decessi in Puglia nelle ultime 24 ore Coronavirus, zero decessi in Puglia nelle ultime 24 ore 8 i casi positivi, di cui nessuno rilevato nella Bat
«Un ospedale con 180 posti letto chiuso, perché?» «Un ospedale con 180 posti letto chiuso, perché?» Rocco Prete e Giovanni Riviello (Lega) sollevano l'interrogativo riguardo la mancata riattivazione dei reparti al "Vittorio Emanuele II"
«Grazie agli angeli in prima linea dell'ospedale di Bisceglie per aver accudito il nostro amato Riccardo» «Grazie agli angeli in prima linea dell'ospedale di Bisceglie per aver accudito il nostro amato Riccardo» La nota dei familiari dell'uomo coratino deceduto dopo oltre due mesi di ricovero al "Vittorio Emanuele II"
Coronavirus, 4 nuovi positivi in Puglia ma nessuno nella Bat Coronavirus, 4 nuovi positivi in Puglia ma nessuno nella Bat I pazienti deceduti superato quota 500
Coronavirus, 5 casi positivi in Puglia nelle ultime 24 ore Coronavirus, 5 casi positivi in Puglia nelle ultime 24 ore Nessun nuovo contagio nella Bat. Oltre 2500 i pazienti guariti
Ospedale, Angarano: «Previsto ulteriore potenziamento» Ospedale, Angarano: «Previsto ulteriore potenziamento» Il Sindaco conferma quanto emerso durante il confronto in consiglio comunale con la partecipazione del Direttore generale Delle Donne
Santorsola: «Problemi all'ospedale di Bisceglie, rafforzare Trani» Santorsola: «Problemi all'ospedale di Bisceglie, rafforzare Trani» Il consigliere regionale cita una nota nella quale il Direttore medico Sinigaglia avrebbe sostenuto l'impossibilità di riprendere le attività ambulatoriali
Smart Working e ruolo dei social: i risultati dell'indagine Asl Bt Smart Working e ruolo dei social: i risultati dell'indagine Asl Bt Coinvolti, in forma anonima, i 322 dipendenti che hanno sperimentato la modalità
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.