Movida
Movida
Attualità

Covid, gli psicologi: «Movida spenta, niente più socialità e relazioni»

L'analisi del presidente dell'ordine Vincenzo Gesualdo

«Ansia e fasi di disagio psichico, che potrebbero indurre alla depressione, sono le maggiori conseguenze di questi due anni di pandemia. I numeri dei casi che trattiamo sono balzati alle stelle» a dichiararlo gli psicologi pugliesi, che hanno commentato gli ultimi dati del consiglio nazionale dell'ordine. Secondo l'analisi otto persone su dieci hanno sviluppato problemi di malessere psicologico strutturato, mentre due su dieci soffrono invece di disturbi mentali più severi.

«Siamo impegnati in una delle rivoluzioni sociali più complesse degli ultimi decenni, l'emergenza ha modificato percezioni personali e compromesso le relazioni. Il disagio mentale è sottile e sotterraneo, non possiamo aspettare che si manifesti nelle sue patologie più estreme e si cronicizzi. Dobbiamo capillarizzare i servizi sul territorio e costruire una rete di assistenza, che dia garanzia al cittadino di avere un benessere psicologico e relazionale» ha aggiunto il presidente Vincenzo Gesualdo.

Poi ha concluso: «Bambini e adolescenti hanno risentito in primo luogo del colpo del lockdown. Il gruppo è l'elemento centrale della loro crescita e fornisce la certificazione dell'identità. Mancando il gruppo preadolescenti e adolescenti si sono ritrovati soli. Sono aumentati, conseguentemente, gli episodi di aggressività. È una reazione che dobbiamo saper leggere ed affrontare. A loro e a tutti coloro i quali stanno avvertendo malessere psicologico dobbiamo il nostro impegno nel creare opportunità di approccio all'ascolto e alla cura, seguiti da un professionista».
  • Regione Puglia
  • psicologia
  • Covid
  • Vincenzo Gesualdo
  • psicologi Puglia
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

2616 contenuti
Altri contenuti a tema
«La beffa oltre il danno. Lavoratori in area Covid senza indennità di rischio» «La beffa oltre il danno. Lavoratori in area Covid senza indennità di rischio» Gli ausiliari pulitori in servizio nel reparto di malattie infettive del "Vittorio Emanuele II" lamentano di non poter usufruire dell'infortunio in caso di contagio
Covid in Puglia, oltre 6500 casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, oltre 6500 casi positivi nelle ultime ore Attualmente contagiati e ricoverati in crescita
Covid in Puglia, dati preoccupanti: quasi un test su due è positivo Covid in Puglia, dati preoccupanti: quasi un test su due è positivo Sale ancora il dato dei ricoverati
Pronto soccorso, confronto proficuo tra Asl Bt e Usppi Pronto soccorso, confronto proficuo tra Asl Bt e Usppi Le rassicurazioni dell'azienda sanitaria su alcune questioni sollevate dal sindacato
Covid in Puglia, oltre 300 pazienti ricoverati Covid in Puglia, oltre 300 pazienti ricoverati Superati i 40 mila attualmente positivi nelle ultime ore
Covid in Puglia, impennata di casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, impennata di casi positivi nelle ultime ore Tasso superiore al 30%: dati preoccupanti
Covid in Puglia, attualmente positivi sopra quota 35 mila Covid in Puglia, attualmente positivi sopra quota 35 mila Registrati 3 decessi nelle ultime ore
Caldo da bollino rosso in Puglia: l'allerta del ministero Caldo da bollino rosso in Puglia: l'allerta del ministero Le regole di comportamento diffuse dalla Protezione Civile
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.