scuola
scuola
Attualità

«Emiliano ritiri lo stop alle lezioni in presenza»

Nota unitaria delle segreterie regionali di cinque organizzazioni sindacali della scuola

Una nota congiunta, diffusa a stretto giro dalle segreterie regionali delle organizzazioni sindacali Flc-Cgil, Cisl, Uil scuola, Snal-Confsal e Fgu ha stigmatizzato la decisione del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano di fermare le lezioni in presenza per le ultime tre classi dei cicli di scuola secondaria superiore, contenuta nell'ordinanza n° 379 del 22 ottobre (link all'articolo).

Le sigle che rappresentano i lavoratori della scuola hanno espresso «totale disappunto sui piani del metodo e del merito» in merito a quanto stabilito da Emiliano, che entrerà in corso di validità a partire dal 26 ottobre e fino al 13 novembre.

I sindacati, che sostengono di aver appreso con stupore dai media le intenzioni del presidente e sottolineano come «in nessun passaggio e in nessun intervento, nel corso dell'incontro di giovedì, è stata ventilata l'ipotesi della sospensione» definita «un'autonoma e discutibilissima decisione che Emiliano ha assunto con una velocità disarmante», hanno chiesto l'immediato ritiro dell'ordinanza. «Ci sono ancora i margini di tempo necessari a ricucire lo strappo istituzionale che si è venuto a determinare».
  • CGIL
  • Regione Puglia
  • cisl
  • uil
  • Michele Emiliano
  • scuole
  • Covid
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1437 contenuti
Altri contenuti a tema
Risale il tasso di occupazione delle terapie intensive Risale il tasso di occupazione delle terapie intensive 97 casi positivi nella Bat nelle ultime ore ma nessun decesso
Fials Bat insiste sul potenziamento dell'organico del Dipartimento di prevenzione Fials Bat insiste sul potenziamento dell'organico del Dipartimento di prevenzione Somma: «Urgente un piano straordinario di assunzioni»
La bellezza di un sorriso La bellezza di un sorriso Rubrica di costume e società - Una testimonianza dall'inferno del Covid
Covid, verso i 2000 ricoverati negli ospedali pugliesi Covid, verso i 2000 ricoverati negli ospedali pugliesi Si riduce la pressione sulle terapie intensive
Speranza firma nuova ordinanza: la Puglia resta zona arancione Speranza firma nuova ordinanza: la Puglia resta zona arancione Il governatore Emiliano: «Indice Rt tra i più bassi in Italia. Abbiamo ancora un elevato numero di terapie intensive disponibili»
«Programmazione, sviluppo, gestione lungimirante dei fondi» «Programmazione, sviluppo, gestione lungimirante dei fondi» Francesco La Notte giura da consigliere regionale: «Pronto per mettermi al lavoro, spero di non deludere i cittadini»
Boccia-Ricchiuti, colloquio telefonico: «Battaglia comune proteggere la salute» Boccia-Ricchiuti, colloquio telefonico: «Battaglia comune proteggere la salute» Il ministro: «Dobbiamo evitare una terza ondata»
Boccia: «Far nascere Gesù due ore prima non è eresia». Polemica sulle parole del ministro Boccia: «Far nascere Gesù due ore prima non è eresia». Polemica sulle parole del ministro Gli affondi di Salvini e Meloni, l'attacco di un altro biscegliese illustre, Monsignor Giovanni Ricchiuti
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.