Corsia ospedaliera
Corsia ospedaliera
Attualità

L'Asl Bt sopperisce alla carenza di medici nei pronto soccorso

Delle Donne: «Garantiamo l'assistenza clinica con un sistema di assoluta sicurezza per i pazienti»

«La carenza di personale medico soprattutto nelle aree dell'emergenza urgenza è un problema che conosciamo bene e da tempo e rispetto al quale abbiamo messo in atto tutte le procedure a disposizione». Lo ha dichiarato il direttore generale della Asl Bt Alessandro Delle Donne, a proposito dell'assunzione a tempo determinato di medici neolaureati per sopperire alle carenze di organico nei pronto soccorso della aziende sanitarie locali.

L'ufficio personale della Asl ha infatti utilizzato tutti gli strumenti a disposizione chiamando candidati da diverse graduatorie a disposizione, ferma restando l'assenza di medici specializzati nell'area della emergenza: quelle di medici specializzati in discipline equipollenti, quelle di medici specializzati in discipline non equipollenti, quelle abilitanti per il 118 e quelle di guardia medica.

«Hanno risposto solo i medici non specializzati che hanno comunque fatto corsi di emergenza - hanno spiegato dall'area del personale - e abbiamo disposto l'assunzione a tempo determinato di 11 medici».


La loro presenza in corsia necessita però di tutoraggio da parte del direttore del pronto soccorso o di suo delegato. «Si tratta di rispondere a richieste di consigli, di dare pareri o supportare l'attività» ha rimarcato il direttore del pronto soccorso di Andria Tiziano Valentino, «La presenza dei nuovi medici è stata organizzata in maniera tale da avere sempre un medico "anziano" in turno. I più giovani sono chiamati a gestire essenzialmente i codici meno gravi anche se possono intervenire anche sui casi più importanti. Le risposte che stiamo ricevendo da parte degli assistiti sono molto positive perché si tratta di giovani preparati e motivati».

Delle Donne, precisando che «le ferie sono un diritto e un dovere», ha aggiunto: «Non potevamo non garantire al personale in servizio il meritato riposo e certo non possiamo intervenire sulla assenza sul territorio di medici specializzati. Quello che possiamo fare, e lo stiamo appunto facendo, è garantire assistenza clinica con un sistema di assoluta sicurezza per i pazienti. Ribadisco che è stato stilato un piano di tutoraggio e che la presenza in corsia dei neoassunti è sempre sostenuta da personale medico con più esperienza» ha concluso.
  • Asl Bt
  • ospedale Bisceglie
  • pronto soccorso Bisceglie
Altri contenuti a tema
L'Asl Bt: «Necessario l'affidamento per 75 giorni dell'automedica di Trani alla Misericordia di Bisceglie» L'Asl Bt: «Necessario l'affidamento per 75 giorni dell'automedica di Trani alla Misericordia di Bisceglie» Delle Donne: «Abbiamo agito nel totale interesse dei cittadini. Gli attacchi sono infondati»
Opi: «L'Asl Bt non riconosce il valore della professione infermieristica» Opi: «L'Asl Bt non riconosce il valore della professione infermieristica» Il presidente Papagni chiede la modifica della delibera con il ripristino del dipartimento delle professioni sanitarie
Ritrovato a Bitonto l'individuo allontanatosi dall'ospedale di Bisceglie Ritrovato a Bitonto l'individuo allontanatosi dall'ospedale di Bisceglie Ricoverato agli infettivi del "Vittorio Emanuele II" per sospetta tubercolosi polmonare, aveva fatto perdere le sue tracce
Punto nascita e cardiologia: Fials e Confsal chiedono la correzione delle tabelle regionali Punto nascita e cardiologia: Fials e Confsal chiedono la correzione delle tabelle regionali «Necessario inserire subito, ufficialmente, il numero di posti letto nel piano di riordino ospedaliero»
Biagio Lorusso: «La vicenda dell'ospedale dimostra l'inadeguatezza di un'intera classe dirigente» Biagio Lorusso: «La vicenda dell'ospedale dimostra l'inadeguatezza di un'intera classe dirigente» L'ex sindaco: «È vero che la mancata indicazione di un livello superiore è dovuta alla voglia di non scontentare il ras di un'altra città?»
Il Movimento 5 Stelle: «Ecco la verità sull'ospedale di Bisceglie» Il Movimento 5 Stelle: «Ecco la verità sull'ospedale di Bisceglie» Interviste alle parlamentari Galizia e Piarulli e al consigliere regionale Di Bari
Spina soddisfatto per la risoluzione positiva della questione punto nascita Spina soddisfatto per la risoluzione positiva della questione punto nascita «Ora lottiamo tutti uniti per ottenere il primo livello»
Emiliano: «Il ministero della salute non ha mai chiesto la disattivazione del punto nascita di Bisceglie» Emiliano: «Il ministero della salute non ha mai chiesto la disattivazione del punto nascita di Bisceglie» Il presidente della regione: «Un refuso nel documento del Dipartimento salute. Problema risolto con soddisfazione di tutti»
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.