Cala del Pantano
Cala del Pantano
Attualità

Pro Natura: «Parco urbano e ciclovia per salvare Pantano-Ripalta»

«Utopistico pensare al Parco dell'Alta Murgia»

«Dalla Murgia a Ripalta: una connessione eco-logica. Tre anni fa organizzammo il più importante convegno per esporre la nostra idea di connettere la costa sud di Bisceglie all'area murgiana, attraversando la lama di Santa Croce, alla presenza del nostro presidente nazionale professor Mauro Furlani». Questo l'inciso con cui Pro Natura Bisceglie-Trani ha sottolineato l'attenzione già da tempo rivolta ai temi dell'ambiente e nello specifico della zona Pantano-Ripalta.

«Questa proposta, ancora attuale e in attesa di realizzazione, è a valle di un lungo percorso ambientalista che parte nel lontano 1999 con la costituzione del Comitato per la salvaguardia di Pantano-Ripalta, il quale portò all'attenzione delle cronache cittadine la questione della tutela e valorizzazione di quell'area. Il Comitato cessò l'attività dopo la bocciatura da parte del consiglio comunale dell'istituzione di un'Area Naturale Protetta costiera, richiesta da una petizione popolare che raccolse oltre 2500 firme.

Nel 2012 il Wwf Puglia si appellò al ministro per l'ambiente Andrea Orlando per inserire il Sito di importanza comunitaria "Posidonieto San Vito" - prospicente le Grotte di Ripalta - nell'elenco delle cosidette "Aree di reperimento" destinate a diventare Aree Marine Protette nazionali.
Nel 2013, in un convegno alla presenza del vicepresidente della Regione Puglia, professoressa Angela Barbanente, e del presidente del Parco Nazionale dell'Alta Murgia Cesare Veronico fu proposto di connettere la pista ciclabile di Ripalta alla Murgia del nord barese attraverso la Lama di Santa Croce.
Infine nel 2017 la nostra associazione ha inviato alla Regione Puglia il progetto, attualmente in attesa di finanziamento, per la realizzazione di una ciclovia che collega l'istituenda Area Marina Protetta al comune di Ruvo, sito nell'area murgiana. Nello stesso anno il consiglio comunale di Bisceglie - con delibera n° 65 del 25/07/2017 - ha approvato il Parco Regionale di Lama Santa Croce».

Quello di Pro Natura, in sostanza, è «un percorso lungo oltre 20 anni, costellato di tante altre azioni importanti che è arduo sintetizzare in poche righe ma ha delineato il futuro di una vasta porzione del territorio cittadino. In questo periodo è apparso evidente quanto Bisceglie sia ricca di siti di interesse naturalistico e paesaggistico, che nonostante la loro incomparabile bellezza e la loro inconfutabile importanza ecologica non possono essere annessi a un Parco Nazionale».

Più realistica, secondo l'associazione ambientalista, «è la realizzazione della ciclovia Bisceglie-Ruvo, già approvata dalla Regione Puglia e dai comuni interessati, ma in attesa di finanziamento. Inoltre il consiglio comunale si è già espresso positivamente sulla realizzazione di un parco regionale più consono alla realtà locale e sulla realizzazione di un Parco urbano costiero, previsto dal nuovo Piano urbanistico generale.
Pro Natura ha sempre perseguito questi obiettivi e per questo si è opposta al piano di lottizzazione della maglia 165 (zona BiMarmi) che vanificherebbe irrimediabilmente tutto il prezioso percorso che ci ha condotto a questi importanti risultati, in quanto è prevista la costruzione di palazzi affacciati sulla futura Area marina Protetta e a ridosso delle Grotte di Ripalta». Inevitabile il riferimento alle battaglie in corso col Comitato 165 per la salvaguardia, la tutela e la valorizzazione dell'area costiera a sud di Bisceglie.

«Oggi c'è la consapevolezza che le aree di interesse naturalistico del nostro territorio vadano preservate da ogni tentativo di speculazione» ha commentato il dottor Mauro Sasso, presidente di Pro Natura - Gruppo Ripalta Area Protetta. «Tante donne e tanti uomini, cui siamo grati, hanno lottato nelle associazioni ambientaliste e nei comitati per difendere la Zona Pantano-Ripalta e, grazie al loro impegno, oggi possiamo ancora ammirare lo spettacolo della natura e possiamo insegnare alle nuove generazioni il rispetto dell'ambiente. Rivolgiamo un appello a tutte le realtà cittadine ad unirsi al Comitato spontaneo e invito tutti a sostenerci con un contributo per il ricorso al Tar contro la cementificazione della BiMarmi, affinchè si realizzi un parco costiero».
  • Federazione Pro Natura
  • Pro Natura Bisceglie
  • zona Pantano-Ripalta
  • Parco nazionale dell'Alta Murgia
Altri contenuti a tema
Spina: «Persino De Toma, esponente della "Svolta", avvia petizioni contro Angarano» Spina: «Persino De Toma, esponente della "Svolta", avvia petizioni contro Angarano» L'ex Sindaco: «Sono contento che sostenitori di questa amministrazione ne rimarchino l'inerzia»
Bisceglie nel Parco dell'Alta Murgia, le puntualizzazioni del circolo Legambiente Bisceglie nel Parco dell'Alta Murgia, le puntualizzazioni del circolo Legambiente Di Gregorio a De Toma: «Fa piacere riscontrare l'interesse verso la zona, ma qual è la sua posizione sulla maglia 165?»
Pro Natura sul progetto per Orto Schinosa: «Auspichiamo condivisione» Pro Natura sul progetto per Orto Schinosa: «Auspichiamo condivisione» «La nostra proposta prevede la realizzazione di un "orto didattico" nel rispetto della biodiversità. La richiesta di incontro con l'amministrazione non è andata a buon fine»
Maglia 165: «Sì al parco sul mare, no al cemento» Maglia 165: «Sì al parco sul mare, no al cemento» Pro Natura raccoglie fondi per un ricorso straordinario al presidente della Repubblica Mattarella
«La nuova mappa dei siti di abbandono illegale dei rifiuti» «La nuova mappa dei siti di abbandono illegale dei rifiuti» Pro Natura: «Grave che un'amministrazione non abbia tra le sue priorità l'ambiente»
1 Pneumatici sulla rampa della spiaggia di Conca dei monaci Pneumatici sulla rampa della spiaggia di Conca dei monaci L'allarme di Pro Natura: «Se si arriva a questo punto significa che servono più controlli»
«Fermiamo insieme la cementificazione» «Fermiamo insieme la cementificazione» Pro Natura attacca l'amministrazione sulla questione 165: «I responsabili si dimettano»
Verde pubblico, Pro Natura: «Un dilemma senza fine» Verde pubblico, Pro Natura: «Un dilemma senza fine» Il dissenso dell'associazione sull'intervento di messa a dimora delle palme di via Sant'Andrea
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.