Sartoria sociale Caritas Bisceglie
Sartoria sociale Caritas Bisceglie
Attualità

Procede l'attività della Sartoria sociale Caritas

"Storie&stoffe" cerca nuovi volontari per promuovere la cultura del riuso

L'attività della Sartoria sociale "Storie&stoffe" della Caritas di Bisceglie è proseguita, benché a ranghi ridotti e con grandi sacrifici compiuti dai volontari, a favore della comunità. I prodotti realizzati sono stati spesso presentati in esposizioni e mercatini: l'obiettivo del progetto è selezionare abiti e tessuti provenienti da donazioni pubbliche e da privati, creare nuovi oggetti con i tessuti di riciclo, promuovendo la cultura del riuso. Ed ecco allora nascere borse, elementi di oggettistica varia (da borselli per penne e pennarelli a portacellulari, fiori, segnalibri e tanto altro) ma anche capi di abbigliamento che la creatività delle volontarie riesce ad elaborare, anche su richiesta. I proventi della vendita sono utilizzati per l'acquisto di prodotti e farmaci, di cui scarseggia l'Emporio ecosolidale, per aiutare le persone in difficoltà che, con la crisi in corso, sono purtroppo aumentate.

La Sartoria sociale, in estate, ha accolto i ragazzi dell'Azione Cattolica diocesana che portavano a termine il loro percorso di formazione proprio ai Cappuccini e nella Sartoria hanno cucito, assieme ad Antonella ed Angela, delle borse personali, scegliendo i tessuti che preferivano, e che hanno portato a casa come testimonianza della formazione.
Di grande rilevanza deve essere considerata la scelta fatta dall'Op Agritalia, organizzazione di produttori di uva da tavola con sede a Barletta, di chiedere alla sartoria sociale della Caritas cittadina di realizzare indumenti da lavoro (link all'articolo).

"Storie&stoffe", lasciato alle spalle il periodo di chiusura forzata nella fase più cruenta della pandemia da Covid, ha ripreso i contatti con le scuole per laboratori con realizzazione di cartoncini natalizi o di auguri per le feste ricorrenti e di oggetti che possono essere realizzati dai bambini delle scuole elementari con tessuti da riciclo e l'aiuto delle esperte volontarie. La Caritas Bisceglie ha perciò rivolto un appello a coloro che sono già capaci o sono volenterosi di imparare a creare nuove realizzazioni artistiche e volessero dedicare alcune ore del loro tempo libero alla Sartoria sociale. Per tutte le informazioni è possibile rivolgersi a Sergio (3356373728) ed Antonella (3484776841).
  • Caritas Bisceglie
  • Caritas
  • Storie e stoffe
  • sartoria sociale
Altri contenuti a tema
La sartoria sociale della Caritas realizza cento camici per l'Op Agritalia La sartoria sociale della Caritas realizza cento camici per l'Op Agritalia Una scelta che promuove il sapere artigianale, l'economia circolare e l'inclusione
Festa dell'Addolorata, successo per la raccolta viveri della Caritas Festa dell'Addolorata, successo per la raccolta viveri della Caritas Registrata ancora una volta tantissima generosità da parte dei biscegliesi
Festa patronale dell'Addolorata, via alla raccolta viveri della Caritas. I punti vendita aderenti Festa patronale dell'Addolorata, via alla raccolta viveri della Caritas. I punti vendita aderenti Iniziativa promossa di concerto con il Comitato feste patronali per sostenere alcune famiglie in difficoltà
Festa patronale, grande successo per il pranzo solidale Festa patronale, grande successo per il pranzo solidale La soddisfazione della Caritas e del Comitato presieduto da Nicola Dell'Orco
Festa patronale, pranzo solidale in collaborazione con la Caritas Festa patronale, pranzo solidale in collaborazione con la Caritas Gli organizzatori hanno invitato i cittadini a dare la propria disponibilità per affiancare i volontari
"Apri", progetto di accoglienza della Caritas a 14 bambini ucraini "Apri", progetto di accoglienza della Caritas a 14 bambini ucraini L'appello nei confronti dei biscegliesi per ospitare i profughi e donare beni di prima necessità
L'équipe diocesana dei ragazzi in visita alla Sartoria sociale Caritas L'équipe diocesana dei ragazzi in visita alla Sartoria sociale Caritas I giovanissimi hanno partecipato alle attività del laboratorio artigianale
Profughi ucraini a Bisceglie, la situazione Profughi ucraini a Bisceglie, la situazione Il racconto dei responsabili Caritas
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.