Hippies
Hippies
Memorie di un amore

Figlio dei fiori

Le poesie di Liliana Salerno

Il Diavolo che volle amare,
giacque morente
sotto il piede Cristiano,
sognando
garrule cavalle raggelate
che nella Torre,
nel silenzio
che era alto
ascoltava sua madre
che recitava morente:
"Oh! Cavallina, cavallina storna,
che portavi colei che non ritorna! …"
E Tu tornavi a vivere
Longevo Rondone,
perennemente Assente.
Baciami solo Me,
Baciatore Assassino,
&
Satiro Melenso.
Bacia Me,
come si bacia il Fuoco
rovente
delle labbra dell'Amata,
perché nel Rovo,
"… parlar e lacrimar,
vedrai nel Foco!"
Asmodeo,
Tenero Amante,
schiacciato
dal Feroce
piede Cristiano,
morente interrogasti
le Carte.
E apparve la candida Morte,
a portarti lontano.
Sulla giostra,
le note di Bob Dylan,
nella voce di Joan Baez,
cantavano "Jessi",
nel mio solitario Amare!
"Jessi,
sono sola,
torna a Casa …"
  • Liliana Salerno
  • memorie di un amore
Altri contenuti a tema
Asmodeo Asmodeo Le poesie di Liliana Salerno
Primavera di gelo Primavera di gelo Le poesie di Liliana Salerno
Pronostico Pronostico Le poesie di Liliana Salerno
Nuove parole Nuove parole Le poesie di Liliana Salerno
Catarifrangente Catarifrangente Le poesie di Liliana Salerno
Cipria a Trani Cipria a Trani Le poesie di Liliana Salerno
Fauno Fauno Le poesie di Liliana Salerno
Cammeo Cammeo Le poesie di Liliana Salerno
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.