Cristo velato di Napoli
Cristo velato di Napoli
Memorie di un amore

Madre velata

Le poesie di Liliana Salerno

Ella era velata,
né mai più rispose
al telefono
di Lino.
Proserpina
l'accompagnava da presso.
Era tua Madre ansiosa,
per il ritardo
del figlio piccolo
da scuola.
Come oggi,
Lei attendeva ieri,
Pettirosso Spartano,
che abbandonassi
i cavalli lenti
e sonnacchiosi della giostra.
Volavano variopinti
e sereni,
pregni di note
stonate,
di Guantalamela,
del ballo
della Zitella.
Nel folto della gente,
ti ammiravo silente,
nascosta dai rami
della siepe Leopardiana.
Silvia non c'era,
Tenero Assente,
governavi la mia Mente,
e il mio Volo Spartano,
e Baciatore Assassino.
Baciavi lei e non me.
Lacrime, le mie,
gelose e silenti
nutrite di tacito orgoglio,
e
Amore
  • Liliana Salerno
  • memorie di un amore
Altri contenuti a tema
Figlio dei fiori Figlio dei fiori Le poesie di Liliana Salerno
Fauno Fauno Le poesie di Liliana Salerno
Cammeo Cammeo Le poesie di Liliana Salerno
L'Amore di ieri L'Amore di ieri Le poesie di Liliana Salerno
Liliana Salerno & l'Amore Imperfetto Liliana Salerno & l'Amore Imperfetto Le poesie di Liliana Salerno
Compleanno Compleanno Le poesie di Liliana Salerno
Tesoro Amami Tesoro Amami Le poesie di Liliana Salerno
A se stessa A se stessa Le poesie di Liliana Salerno
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.