Sandro Pochesci
Sandro Pochesci
Calcio

Bisceglie, l'ex Pochesci attacca Canonico: «È bipolare»

Il tecnico, appena esonerato dal club nerazzurro, ha raccontato la sua versione dei fatti nel corso di una trasmissione televisiva

Elezioni Regionali 2020
Sandro Pochesci scatenato. L'ex tecnico del Bisceglie, ospite della trasmissione "Monday night" in onda sull'emittente televisiva Sportitalia, non ha risparmiato attacchi pesantissimi al mai nominato presidente nerazzurro Nicola Canonico, definito senza mezzi termini "un bipolare".

«L'esonero è giusto: i risultati sono stati deludenti, ma ho la coscienza a posto»

«Non sono abbattuto per l'esonero: ho la coscienza a posto» ha affermato. «Fa parte del nostro sistema e fra l'altro i risultati parlano chiaro dato che in nove partite non sono riuscito a dare la svolta che la società chiedeva» ha ammesso l'allenatore romano.

«Ero già stato cacciato via dopo la sconfitta col Bari ma la squadra è rimasta dalla mia parte»

Pochesci ritiene il suo licenziamento al termine del confronto pareggio domenica con la Paganese «inaspettato perché si era fatto un discorso col presidente. In realtà ero stato esonerato già il giorno successivo alla partita col Bari, quando mi ha chiamato l'avvocato Todaro per comunicarmelo. Io gli ho risposto: "È giusto, su sei partite ne ho perse 4 fra cui quelle con Ternana, Teramo, Bari, tutte squadre che sono dietro di noi in classifica e spendono meno del Bisceglie, che ha un budget di un miliardo..."» ha ironizzato il tecnico.

«Poi, dopo un confronto col presidente, lo stesso ha ritrattato l'esonero anche sulla base di un colloquio coi calciatori, dicendomi "Ti do un'altra chance". A proposito: tutti parlano di giovani ma solo il Bisceglie giocava con sei under e sono stato l'unico a schierare un 2002» ha aggiunto.

«Difficile gestire 12 stranieri che parlano 7 lingue diverse»

«Questo presidente non può dire una cosa al mattino e il pomeriggio stesso fare il contrario: i bipolari sono pericolosi. Io non faccio parte di un sistema nel quale si è spinti da procuratori e direttori sportivi ma provengo dai campionati minori. A Bisceglie mi hanno cercato loro, ci sono andato sapendo che era una squadra in difficoltà. Il presidente mi diceva: "Questa squadra è forte, abbiamo 12 stranieri in organico". Io gli rispondevo: "Conoscere 7 lingue è difficile speriamo che apprendano presto l'italiano perché a 56 anni 7 lingue non le posso imparare"» ha confidato Pochesci.

«Antenucci da solo ha un ingaggio pari a quelli di metà squadra del Bisceglie»

«Abbiamo fatto una disamina dopo lo 0-3 interno col Bari, che ha Antenucci il cui solo ingaggio è pari a quelli di metà squadra del Bisceglie, che però prenderà 350 mila euro perché fa giocare sempre tre under. Il presidente mi ha detto: "Ti prendo 3 giocatori". Abbiamo giocato col Monopoli, secondo in classifica, restando in 10 dal nono minuto e perdendo 2-1, quindi domenica abbiamo pareggiato 2-2 con una squadra che ha sei punti in più tra gli applausi della gente di Bisceglie, che capisce le difficoltà del momento» ha evidenziato il trainer.

«Colletta per pranzare insieme prima del derby col Bari»

«Abbiamo fatto una colletta per andare a mangiare insieme perché il presidente ci ha tolto anche questo. Ha detto "Non vi mando più in ritiro". Pagare 10 euro, pur simboliche, per un pranzo prima di una partita così importante è assurdo. I tifosi hanno voluto contribuire ma noi non abbiamo accettato perché era giusto così: non ce la sentivamo di calpestare la loro dignità. Dignità che invece quel signore ha calpestato, e non per l'esonero, che ha le sue giuste motivazioni» ha concluso Pochesci.
  • Bisceglie calcio
  • Lega Pro
  • Serie C
  • Sandro Pochesci
Altri contenuti a tema
Bisceglie, ecco l'allenatore, il ds e il primo calciatore Bisceglie, ecco l'allenatore, il ds e il primo calciatore Sergio La Cava sarà il trainer, Livio Scuotto si occuperà del mercato. Simone Fanelli torna in nerazzurro
Bisceglie, attesa per le novità sul fronte societario Bisceglie, attesa per le novità sul fronte societario Necessari interventi concreti per la definizione di un budget e di un progetto tecnico
Bisceglie, moderato ottimismo Bisceglie, moderato ottimismo Prende corpo la possibilità di nuovi ingressi a fianco di Racanati
Bisceglie, formalizzato il passaggio tra Canonico e Racanati Bisceglie, formalizzato il passaggio tra Canonico e Racanati Urge definire la composizione dirigenziale e il budget necessario a partecipare al prossimo campionato di Serie D
Star Volley, è Serie C. Sarà derby con Sportilia Star Volley, è Serie C. Sarà derby con Sportilia Il neonato club ha acquisito il diritto a partecipare al massimo campionato femminile regionale
Bisceglie, tutto ancora fermo Bisceglie, tutto ancora fermo I giorni trascorrono senza alcun tipo di progresso
Un nuovo club in città. Obiettivo Serie C femminile? Un nuovo club in città. Obiettivo Serie C femminile? Si chiamerà Star Volley
Bisceglie, tutto tace Bisceglie, tutto tace Nessuno, per il momento, sembra aver raccolto l'appello di Racanati
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.