Intervista al Maresciallo Antonio Altavilla
Intervista al Maresciallo Antonio Altavilla
Attualità

20 anni dall'attentato a Nassirya: intervista ad Antonio Altavilla, il carabiniere che si salvò

La concitazione, la paura, e il ritorno a vestire la divisa

Era il 12 novembre del 2003 quando a Nassirya, Iraq, la base dei Carabinieri denominata "Maestrale sede della Multinational Specialized Unit" (MSU), fu oggetto di un attentato terroristico in cui persero la vita 28 persone. Ben 19 furono le vittime italiane, trai i quali 12 Carabinieri, 5 militari dell'Esercito italiano e 2 civili. Da allora altri episodi sanguinosi compirono il contingente di pace impegnato in Iraq.

Nell'attentato a Nassirya, tra i feriti gravi vi furono anche carabinieri pugliesi, tra questi il Maresciallo Ruolo Onore Antonio Altavilla. Ricoverato e quindi operato fu rimpatriato in Italia. Seguì un lungo periodo di convalescenza e poi il congedo dall'Arma dei Carabinieri.

Ma dallo scorso anno il Maresciallo Ruolo Onore Antonio Altavilla è rientrato in servizio presso il Comando Carabinieri di Trani. Questo ritorno con la divisa dell'Arma benemerita lo si deve ad una recente legge nazionale che, al pari di quello che accade in altri Paesi Nato, ha permesso il ritorno in servizio, non al ruolo attivo dei militari feriti in servizio.

Abbiamo incontrato il maresciallo Altavilla, originario di Tuturano ma residente a Bisceglie, nella sede del Comando di Trani, dove ci ha rilasciato una intervista esclusiva raccontandoci quelle ore drammatiche. Non senza commozione ha ricordato quei moti, ma soprattutto la sua "rinascita", il suo ritorno non solo alla vita ma all'impegno di quella Divisa dalla quale non ci si si spoglia mai.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Nuovo furto in appartamento nel quartiere San Pietro Nuovo furto in appartamento nel quartiere San Pietro Non si tratta del primo episodio nella zona. Forze dell'ordine al lavoro per risalire ai responsabili
A lezione con Carabinieri, per la formazione della “cultura della legalità” A lezione con Carabinieri, per la formazione della “cultura della legalità” Continuano gli incontri tra Carabinieri e giovani alunni di diverse scuole della provincia
Intensificata la presenza dei militari dell’Arma per la ricerca dell’evaso e la sicurezza stradale del territorio anche a Bisceglie Intensificata la presenza dei militari dell’Arma per la ricerca dell’evaso e la sicurezza stradale del territorio anche a Bisceglie Mentre continua la caccia all’evaso si rafforzano i posti di controllo e le perquisizioni da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale BAT
Catturato uno dei due evasi dal carcere di Trani. Continuano le ricerche su tutto il territorio Catturato uno dei due evasi dal carcere di Trani. Continuano le ricerche su tutto il territorio L'uomo è stato fermato a Barletta dai Carabinieri
Giovane scomparso a Molfetta: biscegliese ai Carabinieri: «L'ho ucciso io» Giovane scomparso a Molfetta: biscegliese ai Carabinieri: «L'ho ucciso io» Il 29enne avrebbe confessato l'omicidio di un 23enne nella sua abitazione
Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Un servizio a largo raggio con controlli a tappeto e perquisizioni per ricerca di armi e stupefacenti
Custodia cautelare per un uomo di Monopoli coinvolto in una spedizione punitiva a Bisceglie Custodia cautelare per un uomo di Monopoli coinvolto in una spedizione punitiva a Bisceglie I fatti risalgono all'estate 2020
Giurano 67 Vicebrigadieri dell'Arma dei Carabinieri: alcuni per la Bat Giurano 67 Vicebrigadieri dell'Arma dei Carabinieri: alcuni per la Bat La cerimonia si è svolta alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Generale di Brigata Ubaldo Del Monaco
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.