Edgarda Ferri. <span>Foto Graziana Ciccolella</span>
Edgarda Ferri. Foto Graziana Ciccolella
Cultura

A Bisceglie Edgarda Ferri insegna l'arte del perdono. Con le parole di Etty

La nobile scrittrice mantovana è stata ospite della libreria alle Vecchie Segherie Mastrototaro

Non credo di aver mai incontrato lungo il mio percorso di solida lettrice una penna più femminile di quella di Edgarda Ferri. Giornalista di lungo corso per il Corriere della Sera, scrittrice prolifica, donna elegantissima, colta e dai pensieri raffinati, Edgarda Ferri è in grado di far apparire un virtuoso, civettuolo pettegolezzo, anche la più noiosa delle biografie reali. Per una lettrice donna, la sua penna è praticamente irresistibile.
Il suo ultimo libro, invece, ha una prosa asciuttissima, tesa, che però nulla toglie al suo cesellatisimo disegno.

Se prende a cuore una storia di vita, di chiunque si tratti, Edgarda Ferri sa scavare così a fondo da renderla immortale, senza mai ostentare i frutti di mesi di ricerche storiche e d'archivio che le sue fatiche letterarie, mai di pura invenzione, comportano.
Sappia il lettore che prendere tra le mani uno dei suoi libri è un impegno: perché dopo il primo rigo si è costretti ad arrivare alla fine, d'un fiato, perché le macchine del tempo non le puoi fermare in corsa per dedicarti ad altro: ci devi viaggiare finché non rientrano in stazione, al termine dell'esperienza.
A Bisceglie, Edgarda Ferri c'era già stata, per Libri nel Borgo Antico. Il 27 ottobre, per un extra de I Dialoghi di Trani, è tornata. Con il Presidio del Libro di Bisceglie e, sul palco, il poeta Zaccaria Gallo e la moderatrice Maria Ines Romano.

L'appuntamento con l'autore si è svolto in quella che la Ferri ha definito, e non per amicizia all'imprenditore Mauro Mastrototaro che pure della Ferri è un convinto ammiratore, la "libreria più bella del mondo": il Mondadori Bookstore alle Vecchie Segherie.
Con Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum (La nave di teseo, 2017) ha portato all'attenzione dei lettori i diari di Etty: «Una ragazza che voleva testimoniare la vita dentro il campo di Westerbork in Olanda prima di essere rastrellata verso la Polonia».
Di Esther Hillesum, aspirante scrittrice olandese di origine ebraica vittima della Shoah, Egdarda ha letto e tradotto nella sua prosa sentimentalmente densa, tutti i diari. Per raccontarci come si insegna, da vittime, l'arte del perdono.
E di questi tempi è una grande rivelazione.
Social Video6 minutiIntervista ad Edgarda FerriGraziana Ciccolella
  • Circolo dei lettori – Presidio del Libro di Bisceglie
  • Vecchie Segherie Mastrototaro
  • Mondadori bookstore Bisceglie
  • Edgarda Ferri
Altri contenuti a tema
La professione forense ai tempi del digitale, convegno alle Vecchie Segherie Mastrototaro La professione forense ai tempi del digitale, convegno alle Vecchie Segherie Mastrototaro Evento organizzato dall'associazione giovanile forense in collaborazione col network di studi legali Lorusso, Lavermicocca, Giannubilo e Rana
Christian Raimo ospite delle Vecchie Segherie Mastrototaro per il progetto La frontiera Christian Raimo ospite delle Vecchie Segherie Mastrototaro per il progetto La frontiera Iniziative in memoria dello scrittore e giornalista Alessandro Leogrande
"La ragione del terrore" in scena sabato alle Vecchie Segherie Mastrototaro "La ragione del terrore" in scena sabato alle Vecchie Segherie Mastrototaro Nuovo appuntamento della stagione teatrale di Sistema Garibaldi
Giannicola Sinisi alle Vecchie Segherie Giannicola Sinisi alle Vecchie Segherie Il magistrato ed ex parlamentare andriese presenterà "Senza sbarre", uno spunto sulla situazione delle carceri
"Città bambina", presentazione del progetto alle Vecchie Segherie Mastrototaro "Città bambina", presentazione del progetto alle Vecchie Segherie Mastrototaro Iniziativa del comune di Bisceglie in collaborazione con SistemaGaribaldi
L'orchestra "Biagio Abbate" incanta ancora, il Gran Galà di Capodanno è un successone L'orchestra "Biagio Abbate" incanta ancora, il Gran Galà di Capodanno è un successone Vecchie Segherie Mastrototaro strapiene per l'appuntamento, ovazione per gli orchestrali e il maestro Benedetto Grillo
Gran Galà di Capodanno col Concerto Bandistico "Città di Bisceglie" Gran Galà di Capodanno col Concerto Bandistico "Città di Bisceglie" La bacchetta del maestro Benedetto Grillo scandirà il ritmo delle note della tradizione sul palco delle Vecchie Segherie Mastrototaro
Tradizionale pranzo di Natale promosso dalla Caritas alle Vecchie Segherie Mastrototaro Tradizionale pranzo di Natale promosso dalla Caritas alle Vecchie Segherie Mastrototaro Momento di condivisione e solidarietà
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.