Marco Di Leo. <span>Foto Luca Ferrante</span>
Marco Di Leo. Foto Luca Ferrante
Politica

«Basta polemiche». Marco Di Leo lancia un patto per la città

Sul "caso" Sistema Garibaldi: «Il garbo istituzionale e la vicinanza umana non dovrebbero mai mancare»

«Il comunicato di Sistema Garibaldi mi ha lasciato interdetto. Ho assistito alla nascita del progetto durante la mia permanenza tra i banchi della maggioranza nella scorsa legislatura: posso considerarmi un sostenitore "morale" di questo contenitore culturale e di idee». Queste le parole con cui Marco Di Leo, già consigliere comunale di Bisceglie, ha commentato quanto accaduto nelle ultime ore rispetto alla decisione dell'amministrazione comunale, in buona sostanza, di non avvalersi più della collaborazione di Carlo Bruni e del suo staff.

«In politica si possono fare considerazioni differenti da quelle dei predecessori: tuttavia, il garbo istituzionale e la vicinanza umana non dovrebbero mai mancare. Ci riferiamo pur sempre a lavoratori: trattare con superficialità il mondo dello "spettacolo", soprattutto quando di qualità, equivale ad autodefinirsi politicamente miopi» ha aggiunto.

«Un'ulteriore notizia: a breve Bisceglie riavrà a disposizione un hub vaccinale. Dopo mesi di pandemia e gli oltre mille casi positivi in città, il Sindaco Angarano si è svegliato dal torpore amministrativo. Io stesso, lo scorso 4 gennaio, ho inviato una pec alla Procura della Repubblica di Trani per chiedere delucidazioni e spiegazioni sul motivo per il quale Bisceglie non fosse dotata di un hub vaccinale. Sono state molte le polemiche sollevate: io non ho idea di quale sia stata la valutazione tecnica e politica dell'amministrazione. Ad ogni modo, se quella della palestra del liceo "da Vinci " è la migliore soluzione possibile, non credo ci sia molto da aggiungere. Ci sono delle priorità nella vita e in politica: oggi, aumentare il ritmo delle vaccinazioni è assolutamente prioritario» ha affermato.

«Mi rivolgo proprio agli autori di certe polemiche ed anche ai soggetti coinvolti negli eventi precedentemente raccontati: per realizzare qualcosa, una classe dirigente politica deve essere eletta. Per essere eletta, deve essere sostenuta. Non chiederò dove foste nel 2018. Invece chiederò: da che parte starete tra un anno, nel 2023? All'opposizione di chi ha governato negli ultimi 4 anni? Solo al primo turno o anche ad un eventuale ballottaggio?» ha concluso Di Leo.
  • Elezioni
  • Elezioni amministrative
  • Marco Di Leo
  • elezioni comunali
Altri contenuti a tema
Di Leo incalza: «Estate biscegliese, quali programmi sono previsti?» Di Leo incalza: «Estate biscegliese, quali programmi sono previsti?» L'intervento dell'ex consigliere comunale a proposito di un tema del quale non si conosce, per il momento, l'orientamento dell'amministrazione comunale
Elezioni e referendum, stabilite le date. Ecco quando e dove si voterà in Puglia Elezioni e referendum, stabilite le date. Ecco quando e dove si voterà in Puglia La decisione è stata ufficializzata dal consiglio dei ministri
"Noi di centro", Francesco Mansueto coordinatore cittadino "Noi di centro", Francesco Mansueto coordinatore cittadino Guiderà il movimento fondato da Clemente Mastella e sosterrà la candidatura a Sindaco di Francesco Spina
Nomina degli scrutatori, pubblicato l'avviso Nomina degli scrutatori, pubblicato l'avviso Sarà data priorità a disoccupati e studenti senza lavoro
Elezioni, "Con" ufficializza l'appoggio a Vittorio Fata Elezioni, "Con" ufficializza l'appoggio a Vittorio Fata Natalina Evangelista: «Sosteniamo il progetto di coalizione del centrosinistra»
Loredana Acquaviva alla guida dell'Udc e a sostegno di Francesco Spina Loredana Acquaviva alla guida dell'Udc e a sostegno di Francesco Spina Già assessore della Giunta Angarano, è presidente della Consulta comunale della cultura
Casella: «Azzeriamo tutto e parliamo del futuro» Casella: «Azzeriamo tutto e parliamo del futuro» Il presidente del consiglio comunale propone «un tavolo di confronto fra la politica e la classe imprenditoriale, la società civile, le associazioni tutte presenti sul territorio»
«Statale 16 bis, uscita Bisceglie centro senza cartello» «Statale 16 bis, uscita Bisceglie centro senza cartello» Di Leo si è rivolto all'Anas. L'invito all'amministrazione comunale: «Si interessi alla questione»
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.