Votazione in consiglio comunale
Votazione in consiglio comunale
Politica

Conflitto acceso nel consiglio comunale: incompatibilità e bilancio consuntivo al centro delle tensioni

Convalidata l'elezione di Spina e approvato il rendiconto di gestione nonostante le tensioni tra i consiglieri

Com'era prevedibile, il clima della seconda riunione del consiglio comunale è stato piuttosto teso fin dall'inizio. Non si sono fermati, neanche in quest'occasione, i botta e risposta tra maggioranza e opposizione, tanto sul merito delle questioni affrontate, quanto sul piano più puramente politico. Erano diversi i temi caldi da affrontare, a partire dalla convalida dell'elezione di Francesco Spina, rimasta in sospeso nella precedente assemblea, ma anche l'approvazione del bilancio consuntivo e la nomina delle commissioni consiliari.

Nella precedente assemblea, era stata sollevata la questione dell'incompatibilità con l'elezione di Francesco Spina, cosa che aveva portato i consiglieri di opposizione a lasciare l'aula. In apertura di lavori, è stato chiarito che sono cadute le cause di incompatibilità, con la rinuncia del consigliere alla procedura esecutiva del contenzioso. A quel punto il consiglio ha convalidato all'unanimità l'elezione di Spina, che ci ha tenuto a precisare: «Sono convinto che non ci fosse l'incompatibilità ma non entrerò nel merito. Però penso che non si può regolare il rapporto tra maggioranza e opposizione attraverso l'eliminazione dell'avversario. Questa consiliatura è partita nel peggiore dei modi: il presidente è stato eletto senza i voti delle opposizioni. Io avrei voluto partecipare all'elezione, ma non siamo soggetti in vendita». Il consigliere, leader della minoranza, ha anche richiesto nuovamente di verificare ulteriori cause di incompatibilità in seno al consiglio e ha sollecitato il presidente del consiglio a convocare una riunione monotematica sul tema dell'igiene come richiesto dai consiglieri della minoranza.
Dura la replica della maggioranza: «Se avesse voluto partecipare all'elezione del presidente del consiglio, avrebbe potuto non abbandonare l'aula» ha detto Elisabetta Mastrototaro. La risposta del sindaco Angarano è stata altrettanto decisa, sottolineando la necessità di lasciarsi alle spalle la campagna elettorale e mantenere un approccio costruttivo all'interno dell'aula consiliare: «Se siamo d'accordo che la campagna elettorale è finita, dobbiamo esserlo anche nei fatti - ha chiarito -. Quando si lasciano i banchi del consiglio comunale in risposta a una questione legittima posta, è il segnale che si vuole in qualche modo rallentare i lavori. Prendo atto che al di là delle parole, non c'è consequenzialità. Lo evinco dal linguaggio che il consigliere Spina usa. Questa è un'aula consiliare, dovremmo pensare al bene dei cittadini, non un'aula di tribunale».

Il muro contro muro non si è però concluso con la convalida dell'elezione di Spina: anche per la nomina delle commissioni consiliari c'è stata un'accesa discussione tra maggioranza e opposizione. Dai banchi della minoranza è arrivata la proposta di ridurre il numero dei membri di ciascuna commissione: la mozione non è stata approvata ma il consiglio ha rinviato alla commissione di riferimento le valutazioni in merito a questa questione. Per ciascuna commissione consiliare permanente, dunque, sono stati nominati quattro consiglieri di maggioranza e uno di minoranza; per la commissione sicurezza urbana sono stati nominati tre consiglieri dell'opposizione e sei della maggioranza; due consiglieri della maggioranza e uno dell'opposizione sono nella commissione elettorale, mentre un posto per ciascuna coalizione sono andati per le commissioni per la formazione degli elenchi dei giudici popolari e toponomastica.

Un altro tema di grande discussione era l'approvazione del rendiconto per la gestione dell'esercizio 2022. Questa approvazione sarebbe dovuta avvenire entro il 30 aprile, e, vista l'assenza di documentazione, il 17 luglio la prefettura ha inviato all'amministrazione una diffida ad approvare entro venti giorni il documento per non incorrere nel rischio di scioglimento. Anche su questo punto, il dibattito è stato piuttosto acceso: i consiglieri di opposizione hanno sottolineato a più riprese l'incremento dei debiti fuori bilancio rispetto all'anno precedente, definendolo «indice di una cattiva programmazione» e hanno consigliato a tutti di leggere attentamente i pareri dei revisori dei conti, che delineano una situazione non esattamente ideale. Il bilancio è stato comunque posto in votazione e approvato con i voti della maggioranza (17 favorevoli, 5 contrari, 1 astenuto).

Nel corso della seduta, conclusa quasi a mezzanotte, sono state anche approvate le modifiche al Dup e alcuni debiti fuori bilancio, inseriti all'ordine del giorno. Ancora polemiche per quello che riguarda la questione "fitto casa".
  • Consiglio Comunale
  • debiti fuori bilancio
  • consiglio comunale Bisceglie
  • bilancio consuntivo
Altri contenuti a tema
Insediata in Prefettura la cabina di coordinamento per gli interventi del Pnrr Insediata in Prefettura la cabina di coordinamento per gli interventi del Pnrr Alla prima riunione ha partecipato anche il Sindaco Angarano
Angarano: «Gli autori di questo scempio devono vergognarsi» Angarano: «Gli autori di questo scempio devono vergognarsi» Pulizia straordinaria dell’agro. L’indignazione del primo cittadino
Giornata della legalità, il sindaco Angarano coi bimbi del primo circolo - LE FOTO Giornata della legalità, il sindaco Angarano coi bimbi del primo circolo - LE FOTO Il primo cittadino ha partecipato alla manifestazione finale del progetto curato dall’associazione avvocati biscegliesi e l'associazione donne giuriste
Approvati il rendiconto di gestione 2023 e l’aggiornamento del piano triennale delle opere pubbliche Approvati il rendiconto di gestione 2023 e l’aggiornamento del piano triennale delle opere pubbliche Il via libera, unitamente ad altri provvedimenti, nella seduta del consiglio comunale di lunedì 20 maggio
Lunedì 20 maggio si riunirà il Consiglio Comunale. L'ordine del giorno Lunedì 20 maggio si riunirà il Consiglio Comunale. L'ordine del giorno Trentatré i temi di discussione. Alle 16 la riunione
Ricevuta a Palazzo San Domenico la ministra Delina Ibrahimaj - LE FOTO Ricevuta a Palazzo San Domenico la ministra Delina Ibrahimaj - LE FOTO Angarano: «Un incontro proficuo e una giornata all'insegna della collaborazione»
Bandiera Blu, Angarano: «Un grande orgoglio che condivido con tutti voi» Bandiera Blu, Angarano: «Un grande orgoglio che condivido con tutti voi» Bisceglie una delle poche città in Puglia ad aver ottenuto il doppio riconoscimento
Angarano: «Ecco come sarà il nuovo Calvario» Angarano: «Ecco come sarà il nuovo Calvario» In un video mostrato sui social il sindaco ha mostrato come apparirà la zona al termine dei lavori di riqualificazione
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.