zio vanja
zio vanja
Spettacoli

Čechov al Teatro Garibaldi, in scena Zio Vanja

A Bisceglie il debutto della produzione pugliese di Marluna Teatro venerdì 22 dicembre

Una produzione tutta pugliese, che ha scelto Bisceglie per la sua prima assoluta.
Venerdì 22 dicembre, alle ore 20:30, Marluna Teatro sarà in scena al Garibaldi per la prima teatrale di "Zio Vanja" di Anton Čechov.
Lo spettacolo, ideato dall'architetto e scenografo Massimo Marafante, è sostenuto e prodotto dall'associazione culturale Marluna Teatro e gode del patrocinio della Provincia Barletta Andria Trani.
La nuova produzione prevede il coinvolgimento di nove attori professionisti, Marianna di Pinto, Marisa Eugeni, Mariella Parlato, Pino Fusco, Maria Elena Germinario, Marco Grossi, William Volpicella, Enzo Toma, Alessandro Anglani, scelti tra le migliori compagnie pugliesi, per sperimentare una doppia lettura del testo cechoviano, mirando a mettere in luce due aspetti complementari della scrittura di Čechov: il realismo verosimile e la struttura drammaturgica che lo determina come una partitura di voci. Sul palcoscenico, spazio deputato alla finzione, verrà fuori la struttura teatrale dei protagonisti, che vivono e costruiscono le loro atmosfere e la loro realtà narrandosi. La regia dello spettacolo è affidata a Roberto Marafante, il suo taglio registico parte dalla consapevolezza della straordinaria contemporaneità di Čechov. Le azioni sulla scena sono come foto di un album di famiglia, dei momenti, dei piccoli nuclei definiti, a volte scollegati ma la cui summa rappresenta la vita reale dei protagonisti e, proprio come in un album di famiglia o in un diario, non c'è tutta quanta la vita ma quello che la rappresenta.

Čechov è certamente attuale. Lo è perché i suoi personaggi si pongono delle domande importanti: chi siamo, dove andiamo, qual è il senso della nostra vita. E mentre si pongono questi alti quesiti, consumano il loro tempo, la vita stessa, nella complessa banalità del quotidiano, di un fare pratico, necessario, piccolo e spesso inutile, non sanno come risolvere questa dicotomia. Tutto ciò è drammatico ma anche ridicolo e soccombono nella sproporzione tra pensiero e azione. Per questo il loro immolarsi non è mai eroico o, meglio, è eroico come può essere eroico condurre la propria esistenza quotidiana, che alla fine però rappresenta tutta la propria vita. Sulla scena non c'è la realtà, non c'è il vero ma il verosimile. Čechov ci mostra solo la porzione di un segmento, di cui noi non vediamo l'inizio e la fine, il prima e il dopo, non c'è unità di tempo e azione, anzi spesso il tempo-spazio non è definito, ma quello che vediamo è sufficiente a rappresentare in modo emblematico il tutto. Sta a noi ricomporre i frammenti e, come in un gioco interattivo dargli un senso: il nostro. Senso che forse coincide con quello dei personaggi, immettendoci, se così fosse, su un binario che congiunge passato, presente e futuro.

Bisceglietti al botteghino a su bookingshow.com
  • Teatro Garibaldi
  • teatro
  • Zio Vanja
  • Marluna teatro
Altri contenuti a tema
Sopralluogo del sindaco al Teatro Garibaldi Sopralluogo del sindaco al Teatro Garibaldi Angarano: «Soluzioni stabili e definitive per renderlo adatto a ospitare una più ampia offerta di spettacoli»
SistemaGaribaldi svela le "Cose dell'altro mondo" SistemaGaribaldi svela le "Cose dell'altro mondo" Lillo e Greg, Radiodervish, Maddalena Crippa e Isa Danieli gli ospiti di punta del cartellone 2019-2020
Libero Corpo torna per formare danzatori professionisti Libero Corpo torna per formare danzatori professionisti Novecento ore gratuite di didattica e uno stage all'estero: opportunità per giovani ballerini pugliesi under 35
Palazzo San Domenico e Teatro Garibaldi tornano a illuminarsi di rosa Palazzo San Domenico e Teatro Garibaldi tornano a illuminarsi di rosa Bisceglie aderisce al mese della prevenzione del tumore al seno. Angarano: «Un modo per trasmettere un messaggio di vicinanza nei confronti di chi soffre»
Una azienda di Bari si aggiudica l'appalto per i lavori al teatro Garibaldi Una azienda di Bari si aggiudica l'appalto per i lavori al teatro Garibaldi Alla gara hanno partecipato cinque imprese
Sharing Libero corpo pro con Albert Quesada Sharing Libero corpo pro con Albert Quesada Spettacolo del ballerino spagnolo con gli allievi del corso
Polemica social sull'uso del foyer del Teatro Garibaldi. Russo chiede chiarimenti Polemica social sull'uso del foyer del Teatro Garibaldi. Russo chiede chiarimenti Una foto mostra cibi e bevande all'interno della struttura
Partita l'iniziativa "Adotta una classe" Partita l'iniziativa "Adotta una classe" Pedone Ferramenta ha aderito all'appello lanciato dal Teatro Garibaldi
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.