Casa della Divina Provvidenza
Casa della Divina Provvidenza
Economia e lavoro

Fials vigile sul riconoscimento del Tfr agli ex dipendenti dell'Opera Don Uva

«Rimangono, fra i crediti dovuti, gli emolumenti riconosciuti dal Tribunale fallimentare di Trani»

«L'intervento della segreteria regionale Fials nei confronti dell'Inps e la sensibilizzazione verso il Commissario Straordinario avvocato Bartolo Cozzoli ha consentito di accelerare l'iter per risolvere il problema del mancato riconoscimento della rivalutazione economica sul Tfr (trattamento di fine rapporto di lavoro) dovuto dal fondo di garanzia Inps.

L'istituto in questione, con una nota dello scorso 2 agosto inviata alla Fials e al Commissario Cozzoli, ha chiarito a tutte le sedi periferiche Inps che la rivalutazione deve essere versata agli aventi diritto». L'annuncio è di Nicolangelo Cosmai, segretario aziendale Fials dell'ex Casa della Divina Provvidenza.

«Il Commissario Cozzoli ha ultimato, nei primi giorni del mese di agosto, l'iter burocratico per il riconoscimento del Tfr fondo di tesoreria inerente il periodo dal 1 gennaio 2007 al 30 settembre 2017, ragione per cui l'Inps di Bari ha cominciato a richiedere ai dipendenti il codice Iban per poter erogare anche la parte rimanente del trattamento di fine rapporto. Le altre sedi Inps faranno certamente altrettanto» ha aggiunto, sottolineando: «Rimangono, fra i crediti dovuti ai dipendenti, solo gli emolumenti insinuati e riconosciuti dal Tribunale fallimentare di Trani (ferie, ratei di tredicesima, premio di incentivazione)».

La Fials auspica che l'avvocato Bartolo Cozzoli «compia un ultimo sforzo affinché a tutti i dipendenti aventi diritto possa essere erogato ciò che sarà possibile utilizzare dalle eventuali entrate che ci sono state o ci potranno essere».
  • CDP
  • Fials
  • Bartolo Cozzoli
  • Universo Salute
Altri contenuti a tema
Consiglio monotematico, la Fials tiene il punto: «"Vittorio Emanuele II" sia ospedale di primo livello» Consiglio monotematico, la Fials tiene il punto: «"Vittorio Emanuele II" sia ospedale di primo livello» «Attendiamo la risposta del ministero alla richiesta di deroga della regione sul punto nascita»
Universo Salute eccellenza del territorio, Telesforo: «È un punto di partenza» Universo Salute eccellenza del territorio, Telesforo: «È un punto di partenza» La convention aziendale nella sede biscegliese dell'opera Don Uva
Certificazione di qualità per le strutture Universo Salute di Bisceglie e Foggia Certificazione di qualità per le strutture Universo Salute di Bisceglie e Foggia Martedì 25 giugno convention aziendale e presentazione del nuovo sito dell'opera Don Uva
Universo Salute ospita il congresso regionale della Società italiana di geriatria e gerontologia Universo Salute ospita il congresso regionale della Società italiana di geriatria e gerontologia Venerdì nel salone dei congressi dell'Opera Don Uva
Usb disponibile al confronto con Universo Salute «purché sia reale» Usb disponibile al confronto con Universo Salute «purché sia reale» L'organizzazione sindacale: «Non vediamo l'ora di ricrederci, attendiamo un incontro con l'azienda»
L'Usppi si congratula con Universo Salute per l'attestazione di eccellenza L'Usppi si congratula con Universo Salute per l'attestazione di eccellenza Il sindacato sostiene il turnover genitori-figli fra gli Oss promosso dall'azienda
Convegno organizzato da Universo Salute in occasione della Giornata internazionale dell'infermiere Convegno organizzato da Universo Salute in occasione della Giornata internazionale dell'infermiere Venerdì nella sala convegni dell'Opera Don Uva
2 Universo Salute: «Congruo il prezzo di acquisto dell'opera Don Uva» Universo Salute: «Congruo il prezzo di acquisto dell'opera Don Uva» L'azienda ha commentato l'ordinanza del Tribunale di Trani
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.