Concorso pubblico (repertorio)
Concorso pubblico (repertorio)
Attualità

Gli idonei nei concorsi regionali potranno essere assunti nei Comuni

Modificata dal consiglio regionale l'attuale legge regionale. Si potrà restare in servizio a tempo indeterminato

Con un emendamento presentato dall'assessore al personale Gianni Stea, il consiglio regionale nella seduta odierna, giovedì 26 ottobre, ha modificato la legge regionale con cui è stato consentito lo scorrimento delle graduatorie degli idonei ai concorsi regionali per l'assunzione nelle pubbliche amministrazioni.

Viene specificato che le Agenzie regionali, nello svolgimento della procedura assunzionale, attingono, nel caso di uguali figure professionali, delle graduatorie della Regione Puglia definitivamente approvate, fatte salve le procedure in corso e le graduatorie vigenti presso le amministrazioni pubbliche, le quali possono attingere dalle graduatorie della Regione Puglia definitivamente approvate previa convenzione disciplinante i rapporti tra la Regione e l'Ente richiedente l'utilizzo.

Su proposta del consigliere Michele Picaro (FdI), è stata aggiunto che il personale assunto presso i Comuni, attingendo alle graduatorie messe a disposizione della Giunta regionale, resta in servizio a tempo indeterminato nelle amministrazioni comunali.

«Abbiamo oggi posto rimedio - ha aggiunto Michele Picaro -, con un mio emendamento aggiuntivo, a quello che era un vero e proprio problema con i Comuni che potendo attingere dalle graduatorie regionali (e quindi risparmiare sulle procedure di un concorso pubblico) degli idonei ai tanti profili messi a concorso dalla Regione Puglia, poi, si ritrovano con nuovi assunti che, dopo essere formati nel ruolo che andavano a ricoprire nel Comune, potevano essere chiamati dalla Regione per essere assunti nell'ente. L'argomento fu oggetto di alcune audizioni in Commissione, durante le quali più volte sostenemmo che la procedura era talmente anomala, quanto assurda, perché bloccava di fatto lo scorrimento delle graduatorie. Ma ci veniva riferito che 'per legge' non era possibile il contrario. Con l'emendamento approvato oggi, su mia proposta di Fratelli d'Italia, abbiamo dimostrato che non solo era possibile, ma anche logico: l'idoneo regionale che accetta l'assunzione in un Comune rimarrà assunto a tempo indeterminato in quel Comune» ha concluso Picaro.
  • Regione Puglia
  • concorsi
Altri contenuti a tema
Medici e dirigenti sanitari della Asl Bt aderiscono allo sciopero del 5 Dicembre Medici e dirigenti sanitari della Asl Bt aderiscono allo sciopero del 5 Dicembre Federazione CIMO Fesmed e ANAAO Assomed: «Chiediamo rispetto per la nostra professione e per il nostro lavoro»
Villa Giulia, 15 bambini restano a casa Villa Giulia, 15 bambini restano a casa Una notizia improvvisa: «Un duro colpo per la comunità biscegliese»
Approvato il riparto delle risorse per i buoni educativi per minori da 0 a 3 anni in Puglia Approvato il riparto delle risorse per i buoni educativi per minori da 0 a 3 anni in Puglia Il valore complessivo è di circa 50 milioni
Impresa Storica di Puglia, aperto il bando per ottenere il riconoscimento Impresa Storica di Puglia, aperto il bando per ottenere il riconoscimento Ecco come presentare la domanda
Dimensionamento scolastico, Cgil Puglia chiede un incontro urgente Dimensionamento scolastico, Cgil Puglia chiede un incontro urgente «L’autonomia degli enti locali ci pare fortemente limitata»
Nuove linee di indirizzo per il dimensionamento scolastico 2024/25 Nuove linee di indirizzo per il dimensionamento scolastico 2024/25 Sei i comuni della Bat che dovrebbero essere interessati dal taglio
Emergenza povertà, Anci Puglia chiede l’intervento della Regione Emergenza povertà, Anci Puglia chiede l’intervento della Regione Anci Puglia scrive alla Regione: Preoccupazione in merito alla condizione di povertà dei cittadini
Fornitura gratuita dei libri di testo: pubblicato l'avviso Fornitura gratuita dei libri di testo: pubblicato l'avviso Il buono digitale potrà essere richiesto fino al 29 luglio e poi dal 4 al 24 settembre
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.