Grazia Di Bari
Grazia Di Bari
Politica

Grazia Di Bari critica il blocco dei ricoveri ordinari al "Vittorio Emanuele II"

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle contrario alla decisione di chiudere tutti gli altri reparti del nosocomio biscegliese, ora Covid hospital

Il "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie è tornato Covid hospital per l'intero territorio della Bat secondo quanto disposto dalle autorità sanitarie nei giorni scorsi. Una scelta che Grazia Di Bari, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, stigmatizza specie in ragione del conseguente del blocco dei ricoveri ordinari per le unità operative di ostetricia, pediatria, medicina, cardiologia, chirurgia, ortopedia e rianimazione.

«Una decisione che ha portato purtroppo a dimettere o trasferire i pazienti attualmente ricoverati, con notevoli disagi per chi soffre di patologie non Covid e per le loro famiglie. Già durante il lockdown l'ospedale "Vittorio Emanuele II" fu indicato come Covid hospital, quindi a giugno c'è stata la ripresa delle normali attività sanitarie, mantenendo 18 posti letto Covid nel reparto di malattie infettive. Ora la nuova retromarcia» ha commentato Di Bari.

«Capiamo che il costante aumento dei casi imponga nuove misure ma si sarebbero potuti curare i casi Covid nel reparto di malattie infettive, con 60 posti letto, che si trova in una palazzina con un ingresso dedicato e in sicurezza per gli utenti, mantenendo comunque in attività gli altri reparti.
Perché chiudere un intero ospedale con 160 posti letto, al contrario di quanto avvenuto in altri ospedali individuati Covid come il "Miulli", i Policlinici Universitari di Bari e Foggia e Casa sollievo della sofferenza? Perché non utilizzare i padiglioni vuoti di Universo Salute a Bisceglie?» si è chiesta.

Amendolagine: «Assurda decisione»

«Purtroppo, con questa assurda decisione, si penalizzano anche i pazienti cronici che non avranno più la possibilità di essere assistiti nell'ospedale di Bisceglie» ha aggiunto il consigliere comunale di Bisceglie Enzo Amendolagine. «Una misura che non ha tenuto conto del sovraffollamento delle strutture sanitarie con conseguenti pericolosi assembramenti nei pronto soccorso. Chiediamo un tavolo con tutti gli attori coinvolti per trovare una soluzione che non penalizzi l'intero territorio. Non si possono sospendere da un giorno all'altro le prestazioni sanitarie, costringendo i pazienti a girare per gli ospedali pugliesi, già ridotti allo stremo dalla mancata pianificazione degli ultimi anni».
  • Movimento 5 stelle
  • Asl Bt
  • Grazia Di Bari
  • ospedale Bisceglie
  • Covid
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1437 contenuti
Altri contenuti a tema
Risale il tasso di occupazione delle terapie intensive Risale il tasso di occupazione delle terapie intensive 97 casi positivi nella Bat nelle ultime ore ma nessun decesso
Fials Bat insiste sul potenziamento dell'organico del Dipartimento di prevenzione Fials Bat insiste sul potenziamento dell'organico del Dipartimento di prevenzione Somma: «Urgente un piano straordinario di assunzioni»
La bellezza di un sorriso La bellezza di un sorriso Rubrica di costume e società - Una testimonianza dall'inferno del Covid
Covid, verso i 2000 ricoverati negli ospedali pugliesi Covid, verso i 2000 ricoverati negli ospedali pugliesi Si riduce la pressione sulle terapie intensive
Speranza firma nuova ordinanza: la Puglia resta zona arancione Speranza firma nuova ordinanza: la Puglia resta zona arancione Il governatore Emiliano: «Indice Rt tra i più bassi in Italia. Abbiamo ancora un elevato numero di terapie intensive disponibili»
Boccia-Ricchiuti, colloquio telefonico: «Battaglia comune proteggere la salute» Boccia-Ricchiuti, colloquio telefonico: «Battaglia comune proteggere la salute» Il ministro: «Dobbiamo evitare una terza ondata»
Boccia: «Far nascere Gesù due ore prima non è eresia». Polemica sulle parole del ministro Boccia: «Far nascere Gesù due ore prima non è eresia». Polemica sulle parole del ministro Gli affondi di Salvini e Meloni, l'attacco di un altro biscegliese illustre, Monsignor Giovanni Ricchiuti
Superati i 50mila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Superati i 50mila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Tasso di occupazione delle terapie intensive al 42%. 15 decessi nella Bat nelle ultime ore
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.