Incontro tra il ministro Boccia e la delegazione delle sardine
Incontro tra il ministro Boccia e la delegazione delle sardine
Politica

Il ministro Francesco Boccia incontra i leader delle "Sardine"

L'esponente biscegliese del governo: «Ho dato la mia disponibilità al confronto anche sui territori»

Il ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia ha incontrato i rappresentanti del movimento delle "Sardine" nella mattinata di mercoledì 12 febbraio.

«Oltre due ore e mezzo di confronto sui principi di autonomia, sussidiarietà e unità nazionale. Le differenze tra le regioni a Statuto ordinario e le regioni a Statuto speciale e quanto siano cambiate le prassi e gli spazi legislativi dal 2001 in poi, anche attraverso le sentenze della Corte Costituzionale» ha commentato l'esponente biscegliese del governo Conte-bis.

«Quest'anno le regioni a statuto ordinario compiono 50 anni ed è un dovere proiettarsi nei prossimi 50 indicando una rotta. I rappresentanti delle "Sardine" hanno posto quesiti e temi rilevanti con la chiarezza e la semplicità di una forza civica e sociale. Dalla lotta alle diseguaglianze, all'impegno per le aree interne e le aree di montagna a rischio spopolamento. Dalla perequazione infrastrutturale alla perequazione dei servizi passando per una moderna stagione di responsabilità amministrative dei livelli più vicini ai cittadini» ha aggiunto.

«Il disegno di legge quadro esposto oggi impone il rispetto di tutti gli articoli della costituzione correlati al 116. Dal 114 al 119 avendo come stella polare l'articolo 3 che impone allo Stato di rimuovere ogni ostacolo di ordine economico e sociale. Il disegno di Legge quadro è una cintura di sicurezza al Paese che obbliga in sede di intesa istituzionale il rispetto di tutta la Costituzione. Su questi principi il parlamento presto avvierà un confronto sulla proposta del governo e sarà particolarmente utile ottenere in sede di audizioni parlamentari il contributo di tutte le parti sociali che hanno partecipato alla concertazione e di movimenti civici come le "Sardine" che hanno arricchito il confronto con le loro domande. Ho dato la mia disponibilità al confronto anche sui territori: partiamo dalla Calabria» ha concluso Francesco Boccia.
  • Francesco Boccia
  • sardine
Altri contenuti a tema
1 Scherzo de "Le iene" al ministro Francesco Boccia Scherzo de "Le iene" al ministro Francesco Boccia La moglie Nunzia De Girolamo candidata alla presidenza della Campania col centrodestra... e ItaliaViva
Il ministro Boccia: «Solidarietà a Silvestris. Massima attenzione sull'ordine pubblico» Il ministro Boccia: «Solidarietà a Silvestris. Massima attenzione sull'ordine pubblico» «Lo Stato è più forte e i delinquenti non la faranno franca»
Boccia sulla bomba a Foggia: «Questi vigliacchi saranno annientati» Boccia sulla bomba a Foggia: «Questi vigliacchi saranno annientati» Il ministro biscegliese: «Inaccettabile attacco allo Stato»
Primarie centrosinistra, Boccia: «Buon voto a tutti» Primarie centrosinistra, Boccia: «Buon voto a tutti» Il ministro biscegliese: «Partecipazione sinonimo di libertà»
Boccia annuncia un incontro col Prefetto Valiante Boccia annuncia un incontro col Prefetto Valiante Il ministro per gli affari regionali sarà ricevuto sabato
Boccia: «Possiamo unire la sinistra e le piazze» Boccia: «Possiamo unire la sinistra e le piazze» Il ministro: «Non possiamo consentire a nessuno di danneggiare il paese con l'irresponsabilità»
Convegno sulla Zes, la soddisfazione del sindaco Angarano Convegno sulla Zes, la soddisfazione del sindaco Angarano Unico assente il ministro Francesco Boccia, che ha inviato un videomessaggio
Sabato un nuovo incontro sulle potenzialità della Zes Sabato un nuovo incontro sulle potenzialità della Zes Prevista la presenza, fra gli altri, del ministro Francesco Boccia
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.