Bambino influenzato (repertorio)
Bambino influenzato (repertorio)
Attualità

Influenza, superato il picco in Puglia

I consigli di Coldiretti per combattere i malanni stagionali anche a tavola

Il picco influenzale in Puglia è stato superato, con i bambini che risultano ancora i più colpiti, per cui è necessaria una corretta alimentazione a tavola per combattere i malanni stagionali. È quanto sostenuto da Coldiretti Puglia, sulla base dei dati forniti da Influnet, sistema nazionale di sorveglianza epidemiologica e virologica dell'influenza coordinato dal ministero della salute, secondo cui nella settimana dal 9 al 15 gennaio ci sono stati 654 nuovi casi contro i 1.291 della settimana precedente, quasi la metà, mentre nella fascia dai 0 ai 4 anni l'incidenza pur essendo ancora elevata risulta in diminuzione, passata da 35,42 casi ogni mille assistiti a 29,73, mentre nella fascia 5-14 anni l'incidenza è stabile.

«Per combattere l'epidemia – evidenziano da Coldiretti – oltre alle normali regole di igiene e ai farmaci in caso di necessità, anche la tavola gioca un ruolo strategico: oltre a frutta a verdura ricca di antiossidanti non devono mancare latte, uova e alimenti ricchi di elementi probiotici quali yogurt e formaggi come il parmigiano e, per alcuni esperti, anche il miele e l'aglio, che contiene una sostanza, l'allicina, particolarmente attiva nella prevenzione. Con la discesa del termometro arriva anche il "permesso" ad aumentare le calorie consumate in relazione ad attività, sesso, età e necessità personali. Fondamentale è assumere verdure di stagione, soprattutto quelle ricche di vitamina A (spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti, ottimi anche cipolle e aglio possibilmente crudi per la valenza antibatterica non indifferente) perché danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull'organismo».

Savino Muraglia, presidente Coldiretti Puglia, ha aggiunto: «Il succo di agrumi e melegrane e i legumi come lenticchie, ceci e cicerchie sono i migliori rimedi naturali contro le malattie stagionali. Dato che ad essere i più colpiti sono proprio i bambini, sane e corrette abitudini alimentari devono diffondersi nelle famiglie che già hanno aumentato il ricorso alle vaschette di frutta già tagliata e sbucciata, pronta all'uso senza doversi "sporcare le mani" e da gustare come snack rompi-digiuno durante la giornata o come risparmia-tempo. Tutti gli agrumi sono ricchi di vitamine, innanzi tutto quelle dei gruppi C e P, i legumi sono una fonte preziosa di proteine e sali minerali come ferro e calcio, ma il più gettonato al momento resta il succo di melegrane"».

Nella dieta non vanno trascurati piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l'organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali. Secondo Coldiretti, di grande importanza per il grande contenuto di vitamina C è il consumo di frutta di stagione come i kiwi, clementine e arance rigorosamente italiane per evitare che i trasporti ne riducano il contenuto vitaminico. Va anche ricordato che in un soggetto normale l'assunzione di proteine deve essere compresa tra 0,8- 1,3 grammi di proteine per chilo di peso corporeo, per cui una corretta dose di carne nella dieta non può fare che bene.
  • coldiretti puglia
  • Influenza
  • Coldiretti
  • vaccino antinfluenzale
Altri contenuti a tema
Gelo e neve nelle campagne, Coldiretti fa la conta dei danni Gelo e neve nelle campagne, Coldiretti fa la conta dei danni «In Puglia strade bloccate e verdure bruciate»
Spreco, oltre 520 grammi di cibo a persona buttati ogni settimana Spreco, oltre 520 grammi di cibo a persona buttati ogni settimana S'intravede un'inversione di tendenza: il 58% dei consumatori riutilizza gli avanzi
Lavoro, Coldiretti Puglia: «Bene i fondi Ismea, già 13 mila giovani nei campi» Lavoro, Coldiretti Puglia: «Bene i fondi Ismea, già 13 mila giovani nei campi» Il 15.3% della aziende agricole condotte da giovani in Puglia è bio
Inflazione, Coldiretti: «I nonni salvano 4 famiglie su 10» Inflazione, Coldiretti: «I nonni salvano 4 famiglie su 10» L'indagine condotta dall'associazione in Puglia
Crisi, Coldiretti chiede carburante agricolo agevolato con procedure semplificate Crisi, Coldiretti chiede carburante agricolo agevolato con procedure semplificate «Occorre concedere un anticipo del 50% della quantità ricevuta nel 2022»
Temperature anomale, triplicato il numero dei cormorani Temperature anomale, triplicato il numero dei cormorani L'analisi di Coldiretti sugli effetti della presenza massiccia degli uccelli che mettono a repentaglio la conservazione della fauna ittica
Sos nelle stalle, prezzo del foraggio schizzato: 27 euro a quintale Sos nelle stalle, prezzo del foraggio schizzato: 27 euro a quintale La siccità ha fatto crollare la produzione del mangime per gli animali di oltre il 40%
Nulla osta della Regione al riconoscimento Igp per la cicoria puntarella di Molfetta Nulla osta della Regione al riconoscimento Igp per la cicoria puntarella di Molfetta La coltivazione dell'ortaggio avviene anche nell'agro biscegliese
© 2001-2023 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.