Operatori addetti ai servizi di pulizia (repertorio)
Operatori addetti ai servizi di pulizia (repertorio)
Cronaca

«La beffa oltre il danno. Lavoratori in area Covid senza indennità di rischio»

Gli ausiliari pulitori in servizio nel reparto di malattie infettive del "Vittorio Emanuele II" lamentano di non poter usufruire dell'infortunio in caso di contagio

La diffusione dei contagi da Covid, in Puglia e più in generale su tutto il territorio nazionale, è in fase di incremento esponenziale nelle ultime settimane. Diviene essenziale, a maggior ragione, badare a tutte le precauzioni possibili per scongiurare una recrudescenza di casi, specie all'interno delle strutture sanitarie. Il racconto relativo a quanto si verificherebbe nell'unità operativa di malattie infettive dell'ospedale "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie è perciò interessante. Gli operatori di Sanitaservice in servizio come ausiliari pulitori lamentano l'eccessiva esposizione al rischio di infezioni oltre ad altre criticità in merito al mancato riconoscimento di rischia fini retributivi «al contrario degli altri operatori che come noi si bardano per accedere alle aree Covid» come ha spiegato un dipendente.

«Nel reparto di malattie infettive, peraltro, è doveroso rimarcare che non circola soltanto il Covid e può accadere anche di risultare positivi nonostante tutti gli accorgimenti» ha aggiunto. «Il problema, in quel caso, è l'inammissibilità dell'infortunio che costringe l'operatore a mettersi in malattia, con la conseguenza della sottrazione di una quota dal premio di produzione. Una situazione davvero assurda» ha osservato.

«È la beffa che va oltre il danno: i lavoratori sono obbligati ad entrare in area Covid e in un reparto di malattie infettive senza percepire un solo centesimo di indennità di rischio, con forti penalizzazioni nell'eventualità di un contagio, senza considerare la possibilità di trasmettere i virus ai propri familiari». Una disparità di trattamento alla quale bisognerebbe porre rimedio.
  • Asl Bt
  • ospedale Bisceglie
  • Covid
  • Covid-19
Altri contenuti a tema
Gestione delle trombolisi, riconoscimento all'Asl Bat Gestione delle trombolisi, riconoscimento all'Asl Bat L'équipe di neurologia del "Dimiccoli" di Barletta ha ricevuto il Gold award peer la qualità della gestione dell'ictus
Elezioni, Angarano con Fata al Lab 23: «Facciamo chiarezza sulla sanità a Bisceglie» Elezioni, Angarano con Fata al Lab 23: «Facciamo chiarezza sulla sanità a Bisceglie» Sul nuovo ospedale del nord barese: «Serietà e correttezza ripagano sempre»
Elezioni, incontro pubblico sull'ospedale con Angarano e Fata Elezioni, incontro pubblico sull'ospedale con Angarano e Fata L'appuntamento mercoledì al Lab 23
«Nessun comportamento antisindacale da parte dell'Asl Bt». Rigettato il ricorso dell'Usppi «Nessun comportamento antisindacale da parte dell'Asl Bt». Rigettato il ricorso dell'Usppi Confermata la legittimità del trasferimento di tre dipendenti dal pronto soccorso dell'ospedale "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie
Lavori in medicina nucleare, dal 15 maggio attiva la Pet-tac mobile Lavori in medicina nucleare, dal 15 maggio attiva la Pet-tac mobile Dimatteo: «Nei mesi scorsi abbiamo organizzato il servizio per garantire continuità e sicurezza delle cure»
Asl Bat, l'immunoterapia nuova frontiera del trattamento contro i tumori Asl Bat, l'immunoterapia nuova frontiera del trattamento contro i tumori Nel 2022 sono state erogate quasi 4mila prestazioni ambulatoriali
Ospedale del nord barese, indetta la gara di progettazione Ospedale del nord barese, indetta la gara di progettazione Disposto il finanziamento regionale, l'Asl Bat ha proceduto a formulare gli atti. Termine minimo di 35 giorni per la ricezione delle offerte
Festival di corti promosso dall'Asl Bat, iscrizioni aperte fino al 30 giugno Festival di corti promosso dall'Asl Bat, iscrizioni aperte fino al 30 giugno I dieci lavori selezionati riceveranno un premio di 1000 euro
© 2001-2023 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.