Controlli Guardia di Finanza (Foto Vincenzo Cassano)
Controlli Guardia di Finanza (Foto Vincenzo Cassano)
Cronaca

La Guardia di Finanza scopre un'officina meccanica sconosciuta al fisco

Rivenuti rifiuti speciali pericolosi

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Trani hanno individuato, a Bisceglie e a Ruvo di Puglia, due officine meccaniche per la riparazione di autoveicoli completamente "abusive" e sconosciute al fisco nell'ambito di un servizio di controllo economico del territorio finalizzato al contrasto delle diverse forme di abusivismo commerciale ed evasione fiscale.

Le Fiamme Gialle hanno trovato attrezzature e strumentazioni varie all'interno dei locali e alcuni soggetti intenti a riparare autovetture. I successivi riscontri effettuati hanno accertato che entrambe le officine sono risultate prive della prescritta iscrizione nel registro delle imprese degli esercenti l'attività di autoriparazione e dei titoli autorizzativi previsti per legge per l'esercizio dell'attività. Per tali aspetti, i finanzieri hanno provveduto al sequestro amministrativo di tutte le attrezzature presenti nelle carrozzerie abusive, costituite da attrezzi meccanici vari e materiale per la verniciatura degli automezzi. In un caso, sono stati scoperti anche tre lavoratori completamente "a nero".

Durante il controllo a Bisceglie la Guardia di Finanza ha rinvenuto rifiuti speciali pericolosi, oli esausti, innumerevoli scarti di lavorazione di autocarrozzeria e materiale ferroso di vario genere, conservati in violazione della normativa che disciplina lo smaltimento dei rifiuti. Conseguentemente, sulla base degli elementi di prova acquisiti, le Fiamme Gialle hanno proceduto al sequestro dell'intera area di circa 2500 mq e alla denuncia di due soggetti alla Procura della Repubblica di Trani per la violazione alle norme del Testo unico ambientale (decreto legislativo n° 152/2006) in materia di mancato smaltimento dei rifiuti speciali. A loro carico anche l'obbligo della immediata bonifica del sito con il ripristino dello stato dei luoghi.

L'operazione rientra nell'ambito del quotidiano impegno della Guardia di Finanza volto a contrastare le violazioni economiche e finanziarie e l'abusivismo commerciale, che ingenera una concorrenza sleale nei confronti degli imprenditori che agiscono in conformità alla vigente normativa fiscale e amministrativa. L'attività di servizio si inserisce nell'ambito della collaborazione con la Regione Puglia in materia di azioni di monitoraggio dei siti inquinati nel territorio pugliese, nella cornice dell'accordo di programma quadro per la tutela ambientale, sottoscritto dal Comando regionale della Guardia di Finanza.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
3 Incontro tra il Prefetto Sensi e il Comandante regionale della Gdf Augelli Incontro tra il Prefetto Sensi e il Comandante regionale della Gdf Augelli «Le Fiamme Gialle assolvono molteplici attività con dedizione e professionalità»
Stretta della Guardia della Finanza sul lavoro nero Stretta della Guardia della Finanza sul lavoro nero Controlli su tutto il territorio regionale
Bloccati con 16 quintali di olive nell'agro biscegliese Bloccati con 16 quintali di olive nell'agro biscegliese Mezzo pesante individuato dalla Guardia di Finanza
Arrestato dalla Finanza con 23 dosi di cocaina Arrestato dalla Finanza con 23 dosi di cocaina Tra Bisceglie e Trani numerosi i giovani sorpresi con dosi di droga per uso personale e deferiti alla Prefettura
Trentenne biscegliese ai domiciliari per possesso di marijuana Trentenne biscegliese ai domiciliari per possesso di marijuana Trovati quattro kg dello stupefacente nella camera da letto della sua abitazione
Controlli delle Fiamme Gialle presso i bed & breakfast di Bisceglie, Trani e Corato Controlli delle Fiamme Gialle presso i bed & breakfast di Bisceglie, Trani e Corato 1.5 milioni di euro non dichiarati al fisco dai gestori
Sequestrata discoteca sul lungomare Sequestrata discoteca sul lungomare L'esercizio sarebbe risultato sprovvisto delle necessarie autorizzazioni di pubblica sicurezza e non in regola con le soglie di emissioni del rumore
1 Revocati gli arresti domiciliari all'amministratore di Extrafrutta srl Revocati gli arresti domiciliari all'amministratore di Extrafrutta srl Pedone, oltre alla molese Macchia, dovrà osservare l'obbligo di dimora
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.