Incontro nella Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo
Incontro nella Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo
Attualità

La lettera di Salvo alla comunità in occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo

Il ragazzo ha voluto spiegare a tutti cosa è realmente l'autismo

In occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo tenutasi martedì 2 aprile nell'auditorium don Pierino Arcieri presso l'Epass è stata letta da Salvo, un ragazzo affetto da una forma live di autismo, una lettera che ha condiviso i suoi pensieri sul tema che abbiamo il piacere di pubblicare per intero:

Cari compagni di classe e professori, voi mi conoscete tutti: sono Salvo, ormai vostro amico e alunno da tre anni. Ho deciso di scrivere questa lettera perché voglio raccontarvi "un'altra parte di me", la mia parte speciale. Io ho una forma lieve di Autismo, la sindrome di Asperger, di cui si conosce ancora molto poco, ma tranquilli, ci penso io a spiegarvela!

Io sono un ragazzo come tutti gli altri, forse anche con una marcia in più: mi piace giocare con i numeri, sono la mia passione, infatti sono molto bravo in matematica. Mi piace la scienza e la geografia, adoro disegnare e mi impegno molto a scuola ed in tutto ciò che mi piace. L' Asperger non è un punto a mio sfavore, anzi mi sento un ragazzo delle abilità particolari. Sono preciso e sincero in ogni occasione, forse troppo e sto imparando a gestire le mie azioni e pensieri. Per me, esprimere le emozioni e controllarle non è facile, infatti spesso mi sento in balia di ciò che provo e non mi piace. La mia difficoltà più grande è nei rapporti sociali. Riuscire a conquistare l'amicizia e la fiducia degli altri ed esserne degno, per me è complicato ma non è impossibile. Penso che tutto si possa migliorare riuscendo a comprendersi: l'amicizia è in continua costruzione.

La mia vita, tutto sommato, è a posto, ho una famiglia felice e vorrei amici in più con cui uscire a prendere un gelato "fiordilatte e cioccolato". Scrivervi tutto questo non è stato semplice, perché devo migliorare il modo di esprimere i pensieri e di utilizzare le parole giuste. Io mi esprimo meglio con un abbraccio o una carezza, infatti sono un coccolone! Che altro dirvi, per me non è così male "essere speciale" anche se per tutti gli altri forse è un problema. Aiutatemi ad esprimere il mio messaggio ed a sensibilizzare tutti quelli che conoscete, perché per comprendere bene l'Autismo, basta solo venirsi incontro, capirsi e cercare di percepire il modo di vivere di chi, come me, si sente un eroe ogni giorno. Grazie per avermi dato la possibilità di scrivere questa lettera e per avermi ascoltato. Spero che questo messaggio abbia dato anche a voi la possibilità di conoscermi meglio e di considerarmi amico alla pari, piuttosto che una persona per cui preoccuparsi.
Un bacio.
Salvo

  • Autismo
  • Epass onlus
  • Epass
Altri contenuti a tema
A Bisceglie il convegno su “Invecchiamento attivo: una sfida sociale, economica, sanitaria” A Bisceglie il convegno su “Invecchiamento attivo: una sfida sociale, economica, sanitaria” Venerdì 31 maggio alle 18.30 nell'auditorium dell'Epass
Il Rotary Bisceglie organizza l’incontro “Alimentarsi per nutrirsi" Il Rotary Bisceglie organizza l’incontro “Alimentarsi per nutrirsi" Il convegno si terrà sabato 18 maggio
Incontro per le coppie a Bisceglie: «Una bellezza di riscoprire. Uno spazio e un tempo dedicati alla coppia» Incontro per le coppie a Bisceglie: «Una bellezza di riscoprire. Uno spazio e un tempo dedicati alla coppia» Domenica alle 17 nell'auditorium "Don Pierino Arcieri"
Successo per "Mio padre e io - come uccidere il gallo" di Fabio Trimigno Successo per "Mio padre e io - come uccidere il gallo" di Fabio Trimigno Molteplici i temi trattati dal monologo musicato rappresentato nella serata di domenica 28 aprile nella Chiesa di Santa Margherita
Arriva a Bisceglie "Mio padre e io", spettacolo teatrale di e con Fabio Trimigno Arriva a Bisceglie "Mio padre e io", spettacolo teatrale di e con Fabio Trimigno Appuntamento domenica 28 aprile alle 19.30 nella Chiesa di Santa Margherita
Giornata mondiale per l’autismo: il videomessaggio di mamma Raffaella e suo figlio Leonardo Giornata mondiale per l’autismo: il videomessaggio di mamma Raffaella e suo figlio Leonardo «Preferisco essere on line tutti gli altri giorni dell’anno per dedicarmi a Leonardo, mio figlio»
La gioia è blu, protagonisti studenti di Bisceglie e Trani La gioia è blu, protagonisti studenti di Bisceglie e Trani L’evento si terrà sabato 6 aprile alle 10 al 4° Circolo Don Pasquale Uva
Rita Marinelli presenta il corto “Nel Silenzio” Rita Marinelli presenta il corto “Nel Silenzio” Il cortometraggio attende la sua uscita sabato 6 aprile alle ore 18:00 presso la sala “Don Pierino Arcieri” (Epass) a Bisceglie
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.