Murgia
Murgia
Territorio

Mercoledì la presentazione della rete turistica Murgia Slow Travel

Un progetto del biscegliese Maurizio Di Pierro e del collega Mario Pansini

Si terrà mercoledì 19 dicembre, alle ore 17:00, presso la sala conferenze della residenza socio-assistenziale "M.M. Spada" in corso Piave, 94 a Ruvo di Puglia, l'evento di presentazione della rete turistica Murgia Slow Travel, che comprende i comuni di Canosa di Puglia, Corato, Gravina in Puglia, Poggiorsini e Ruvo di Puglia, nata in aprile tra imprese attive da tempo sul territorio dell'Alta Murgia.

Il progetto è curato dal dottore agricolo biscegliese Maurizio Di Pierro dello studio Agritech Consulting e dal collega Mario Pansini della Diapason Plus Consulting e ha beneficiato di finanziamento regionale del bando operazione 16.3.2 - "Creazione nuove forme di cooperazione per sviluppo e/o commercializzazione servizi turistici", nell'ambito del Piano di sviluppo rurale Puglia 2014-2020.

L'iniziativa è volta a diffondere le potenzialità della rete che crede nella crescita sostenibile, nella valorizzazione del territorio, nello scambio di idee ed esperienze per lo sviluppo dei settori turistico, rurale e sociale con particolare attenzione ai bisogni di famiglie, bambini, anziani e diversamente abili.

Sarà, inoltre, l'occasione per incontrare esperti del settore e gli attori del territorio attivi nei settori succitati, al fine di illustrare le attività già svolte e di creare sinergie per la realizzazione di progetti futuri. Il progetto prevede l'offerta di percorsi ciclopedonali, laboratori esperienziali legati alle filiere di lavorazione di prodotti della Murgia ottenuti con metodi artigianali e/o tradizionali, laboratori di degustazione di prodotti tipici del territorio, l'utilizzo di alternativi mezzi di trasporto ecologici e sostenibili (come biciclette e carri d'epoca trainati da asini o cavalli) per le attività outdoor.

I partner della rete sono stati selezionati in modo da garantire tutti i servizi connessi ai pacchetti turistici proposti. Nello specifico, hanno aderito: aziende agricole, aziende di trasformazione agro-alimentare (lattierocasearie, cerealicole, olivicole, viti-vinicole), agriturismi, B&B, agenzie turistiche e di comunicazione, società di trasporti.
  • turismo
  • Ruvo di Puglia
  • Murgia
Altri contenuti a tema
Di Leo: «Le mie idee per far ripartire il turismo a Bisceglie» Di Leo: «Le mie idee per far ripartire il turismo a Bisceglie» «Il Comune offra un pernotto a chi soggiorna in una struttura ricettiva in città»
Turismo, l'allarme di Fitto per il "Corridoio Covid free" che taglia fuori l'Italia Turismo, l'allarme di Fitto per il "Corridoio Covid free" che taglia fuori l'Italia Presentata un'interrogazione alla Commissione Europea
«Il turismo è in ginocchio, a queste condizioni non si può riaprire» «Il turismo è in ginocchio, a queste condizioni non si può riaprire» L'intervento dell'agente di viaggio Enzo Rubini
Monitoraggio del settore turistico, della cultura e dell'intrattenimento Monitoraggio del settore turistico, della cultura e dell'intrattenimento Videoconferenza promossa dalla Prefettura Bat con la partecipazione dell'assessore regionale Loredana Capone
Strisce blu gratuite fino al 17 maggio nella vicina Ruvo. Cosa farà Angarano? Strisce blu gratuite fino al 17 maggio nella vicina Ruvo. Cosa farà Angarano? Il sindaco Chieco ci ripensa e ringrazia AJ Mobilità, azienda che gestisce il servizio anche a Bisceglie
Prospettive e opportunità per il turismo Prospettive e opportunità per il turismo Gli spunti e le idee di un giovane biscegliese
«Raddoppiare gli spazi di suolo pubblico per distanziare i tavoli». Una proposta per il sindaco Angarano «Raddoppiare gli spazi di suolo pubblico per distanziare i tavoli». Una proposta per il sindaco Angarano Valerio Candreva: «Vogliamo ripartire, abbiamo solo bisogno di essere messi nelle condizioni di farlo»
Coronavirus, Progetto Arca propone soluzioni per far ripartire il turismo in Puglia Coronavirus, Progetto Arca propone soluzioni per far ripartire il turismo in Puglia Nel dibattito sono intervenuti anche l’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio e l’ex eurodeputato Marcello Vernola
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.