Incendio all'ospedale di Barletta, pazienti trasferiti a Bisceglie
Incendio all'ospedale di Barletta, pazienti trasferiti a Bisceglie
Attualità

Ospedale di Barletta, proseguono i lavori di ripristino del reparto di rianimazione

Intervento necessario per sfoltire il carico al momento sopportato dal "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie

Le prove statiche hanno dato esito positivo, sono in corso le ultime valutazioni tecniche sulle apparecchiature presenti, le operazioni di rimozione dei pavimenti, dei rivestimenti, dei cavi elettrici e idraulici mentre sono già partiti gli acquisti di tutto il materiale necessario alla riattivazione della unità operative di anestesia e rianimazione dell'ospedale "Dimiccoli" di Barletta.

Dopo l'incendio che il 12 settembre ha colpito la piastra rianimatoria esterna al presidio causando danni anche alla rianimazione interna all'ospedale, le direzioni dell'Asl e del presidio ospedaliero si sono attivate immediatamente: il 17 settembre sono stati riattivati, in totale sicurezza, gli interventi chirurgici.

«La rianimazione ha subito gravi danni e pertanto si è reso necessario, dopo la valutazione tecnica delle apparecchiature in parte ancora in corso, procedere con i lavori strutturali che comporteranno un totale rifacimento della unità operativa» ha affermato l'ingegnere Carlo Ieva, direttore dell'area tecnica della Asl. «Pavimenti, cavi, impianti idraulici, rivestimenti, lavelli, infissi vanno sostituiti e naturalmente stiamo procedendo senza sosta. Le valutazioni statiche hanno dato esito positivo e pertanto non ci sono problemi di stabilità».

Procede celermente anche l'allestimento completo di 4 posti letto per la stabilizzazione del paziente nel pronto soccorso, adiacente alle sale operatorie e ora - dopo i recenti lavori di riqualificazione - dotato di spazi adeguati. I posti saranno attivi entro la fine della prossima settimana. «Abbiamo riorganizzato il servizio in maniera tale da attutire il disagio» ha aggiunto Emanuele Tatò, Direttore sanitario dell'ospedale "Dimiccoli". «Va precisato che in caso di necessità le sale operatorie sono ovviamente dotate dell'attrezzatura necessaria per la gestione del paziente critico. Questo significa che le sale operatorie sono adibite per la corretta e immediata gestione del paziente che dovesse avere bisogno di intervento rianimatorio immediato: il personale medico e infermieristico assicura assistenza in totale sicurezza».

Tiziana Dimatteo, Direttore Generale Asl Bt, ha rimarcato: «Abbiamo subito un grave danno e reagito di conseguenza riuscendo a ripristinare in brevissimo tempo gli interventi chirurgici. Lavoriamo per organizzazioni dipartimentali che ci consentono di rimodellare i servizi in base alle necessità. Abbiamo i posti letto di rianimazione di Bisceglie che possono essere utilizzati in caso di necessità e su Barletta stiamo velocizzando quanto più possibile tutte le attività di ripristino. È chiaro però che dobbiamo garantire ai pazienti la massima sicurezza. In questa fase è difficile dare una data precisa rispetto alla riapertura, i lavori sono in corso».
  • Asl Bt
  • ospedale Barletta
Altri contenuti a tema
Ospedale, Angarano: «Presto la riattivazione del punto nascita» Ospedale, Angarano: «Presto la riattivazione del punto nascita» Il Sindaco: «Quasi ultimati i lavori di riqualificazione in diversi reparti del nostro nosocomio»
Asl Bt, successo per la giornata del "Naso ribelle" Asl Bt, successo per la giornata del "Naso ribelle" Obiettivo prevenire riniti, patologie nasali e dell'olfatto
Cisl Fp lancia l'allarme: «Si rinnovino tutti i contratti in scadenza nell'Asl Bt» Cisl Fp lancia l'allarme: «Si rinnovino tutti i contratti in scadenza nell'Asl Bt» Stellacci: «La lezione della pandemia non è servita, il personale non è in esubero»
Giornata del naso ribelle, visite gratuite nel territorio dell'Asl Bt. Come prenotare Giornata del naso ribelle, visite gratuite nel territorio dell'Asl Bt. Come prenotare Saranno eseguiti esami di citologia nasale e olfattometrici per lo screening delle più comuni affezioni respiratorie nasali
Partita la campagna di vaccinazione antinfluenzale nella Bat Partita la campagna di vaccinazione antinfluenzale nella Bat Scelzi: «Strumento più efficace per ridurre il rischio individuale e sociale. Obiettivo la massima copertura»
Ospedale, dai 25 ai 30 interventi ortopedici mensili in più Ospedale, dai 25 ai 30 interventi ortopedici mensili in più Attivati altri otto posti letto per il supporto all'attività chirurgica
Covid in Puglia, quasi 1200 casi nelle ultime ore Covid in Puglia, quasi 1200 casi nelle ultime ore Sale il numero dei decessi
Vaccini anti-Covid, l'aggiornamento settimanale della situazione Vaccini anti-Covid, l'aggiornamento settimanale della situazione In crescita il numero delle quarte dosi somministrate
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.