Noi Energia
Noi Energia
Speciale

Rincari luce e gas: cosa c’è da sapere

Periodo complesso, le risposte degli esperti

Siamo, in definitiva, testimoni di un momento storico gravissimo. L'argomento sulla bocca di tutti in questi giorni, oltre l'emergenza sanitaria causata dal CoViD, è quello dei rincari dei costi delle forniture di luce e gas.

Cerchiamo di capirne di più insieme, a partire da cosa ha causato questa corsa al rialzo, cosa possono fare le aziende di forniture energetica e quali contromosse sono state messe in atto dalle istituzioni.

Le cause dei rincari
A chi addossare la colpa? La risposta è complessa, perché complesso è l'insieme dei fattori che hanno portato a questi aumenti. Se ne può però scartare una, comoda ma in questo momento errata: non è stato il governo. A causare gli aumenti hanno partecipato una serie di fattori, in primis i rapporti tra l'Unione Europea e la Russia, che è il principale fornitore e successivamente l'impennata della richiesta di gas dalla Cina, che per seguire il proprio piano di transizione energetica ed escludere il carbone ricorre al gas per la produzione di energia.

Ecco cosa ha determinato l'aumento dei prezzi: la crescita della domanda. Questo perché il gas fa da traino ai mercati energetici, essendo utilizzato per produrre l'energia elettrica, oltre che per il suo consumo domestico o aziendale. A livello aziendale questo è un grande problema sia per le imprese energivore, ossia che consumano grandi quantità di energia per la propria produzione, sia per le PMI e le startup che si trovano ad affrontare aumenti di prezzi non preventivabili.

Il trend, tuttavia, per Il 2022 sembra in discesa, grazie anche a un inverno non troppo freddo che ha determinato un minore consumo.

Cosa possono fare le aziende di fornitura energetica?
Purtroppo, quasi nulla. Stando la situazione attuale, gli aumenti non sono in alcun caso attribuibli alle società di vendita, che anzi sono vere e proprie vittime della congiuntura.

Vittime perché, con il ridursi della fornitura, ci sono grosse difficoltà di approvvigionamento dell'energia da fornire ai clienti, con il susseguente rischio d'impresa e di credito che aumenta e garanzie aumentate esponenzialmente. In Europa alcuni dei player più grandi sono già falliti, lasciando milioni di persone senza fornitore nel mercato di ultima istanza (se è successo anche a te, clicca qui!).

Per fortuna la proverbiale parsimonia italiana ha permesso di attutire in minima parte questi brutti colpi, avendo una buona riserva di gas in stoccaggio.

La risposta dello stato
In questo caso, le istituzioni italiane sono intervenute in maniera alquanto decisa. Infatti, è il prezzo dell'energia come materia prima, e non gli oneri o le imposte, ad aver determinato il rincaro dei prezzi. Il governo italiano, per affrontare la crisi energetica e gli aumenti, ha confermato l'annullamento provvisorio degli oneri di sistema e potenziato il sistema dei bonus sociali introducendo inoltre nella Legge di Bilancio, la modalità, definite da ARERA, di rateizzazione delle bollette fino ad aprile 2022 per i clienti domestici in stato di morosità, per un massimo di 10 mesi e senza interessi.

Cosa può fare NoiEnergia?
Purtroppo, tutto questo non dipende da noi in nessun modo. Come spiegato, l'aumento delle bollette è identico per ogni fornitore. La situazione è identica per tutti i fornitori: se qualcuno vi contatta proponendovi prezzi assurdamente bassi per la situazione attuale o sconti esagerati vi stanno truffando.

Noi, dal canto nostro, ci impegniamo a continuare a lavorare con la costanza, trasparenza e professionalità di sempre. Insieme ad ARTE, l'associazione di Reselller e Trader dell'Energia, inoltre ci siamo impegnati a limitare al minimo le nostre marginalità operative, per superare questo momento complicato tutti insieme.

Per maggiori informazioni, contatta il nostro Servizio Clienti al numero 0803387704 oppure vieni a trovarci in una delle nostre sedi.
  • noi energia
Altri contenuti a tema
Speciale appuntamento di “Te al Centro”. Ospite il comandante Vito Totorizzo Speciale appuntamento di “Te al Centro”. Ospite il comandante Vito Totorizzo Location d’eccezione la convention di NoiEnergia alla Cittadella degli artisti
Buone feste da NoiEnergia! Buone feste da NoiEnergia! Un video divertente per augurare buone feste
L’Immagine, una storia lunga 40 anni, protagonista di Te al Centro L’Immagine, una storia lunga 40 anni, protagonista di Te al Centro Gaetano Armenio, tra i fondatori, ci racconta aneddoti dell’azienda nata dall’idea di un gruppo di ragazzi negli anni Ottanta, fino al nuovo progetto Puglia Autentica
Voce, emozione e statistica, Sara Allegretta si racconta a “Te al Centro” Voce, emozione e statistica, Sara Allegretta si racconta a “Te al Centro” Protagonista della nuova puntata, il soprano molfettese racconta la sua prima volta alla Scala e l’ultimo incontro con il maestro Muti
Il Museo Diocesano di Molfetta apre le porte a NoiEnergia Il Museo Diocesano di Molfetta apre le porte a NoiEnergia La nuova puntata di Te al centro vi porta alla scoperta delle meraviglie del museo accompagnati da Paola de Pinto, presidente di FeArT
Arte e territorio, ospite di Te al Centro Gaetano Centrone Arte e territorio, ospite di Te al Centro Gaetano Centrone Nuova puntata dell'iniziativa di NoiEnergia
Innovazione e legame con il territorio, questa è D.A.I. Optical Industries Innovazione e legame con il territorio, questa è D.A.I. Optical Industries Anche nella pandemia torna Te al Centro per celebrare le eccellenze della nostra terra con la famiglia de Gennaro
Torna "Te al centro", protagonista Felice Spaccavento Torna "Te al centro", protagonista Felice Spaccavento Riprende l'iniziativa promossa da "Noi energia"
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.