Francesco La Notte
Francesco La Notte
Attualità

Tari, La Notte: «Soddisfatto delle rassicurazioni ricevute in Commissione»

La nota del consigliere regionale

«In V Commissione abbiamo discusso, a seguito della mia richiesta di Audizione urgente, della decisione del Consiglio di Stato di cancellare la Delibera di Arera che ha permesso di calmierare, anche in Puglia, le tariffe per lo smaltimento dei rifiuti. Un incontro necessario ed importante a causa della situazione difficile in cui nella quale i cittadini pugliesi potrebbero trovarsi molto presto a far fronte ad aumenti anche del 50% della tassa di smaltimento dei rifiuti» così il consigliere regionale Francesco La Notte.

«Ringrazio il presidente Campo per aver subito dato seguito alla mia richiesta, e allo stesso tempo l'assessore Maraschio e i direttori Garofoli e Pansini per quanto condiviso durante la seduta di Commissione. Abbiamo preso atto che Arera, con la recentissima delibera n. 7/2024, ha sostanzialmente recepito la sentenza del Consiglio di Stato, reintroducendo la disciplina gli 'impianti minimi' dal 1° gennaio 2024. Ciò ha creato una problematica pesante determinando un esoso conguaglio per il periodo pregresso, ammontante a quasi 60 milioni di euro, a fronte di questo gravoso onere è importante aver appreso che sono in corso approfondimenti tecnici affinché la Regione Puglia sia pronta ad intervenire a sostegno dei Comuni e dei cittadini, prospettando un trasferimento economico straordinario, così che i cittadini non subiscano un ulteriore onere tributario. Inoltre, a due anni di distanza dall'emanazione, ritengo necessario completare il processo di verifica dell'attuazione del Piano regionale dei Rifiuti, con particolare riferimento alle previste dismissioni di alcuni impianti di trattamento rifiuti. Nonostante la mia preoccupazione per la situazione venutasi a creare sull'aumento della tassa rifiuti, sono soddisfatto delle rassicurazioni ricevute in Commissione. Sicuramente per quest'anno spero che non ci siano aumenti esosi per i nostri cittadini, tuttavia, dobbiamo collaborare affinché non ci siano aumenti della Tari che danneggerebbero sia i ceti deboli che i bilanci comunali e cercare magari di ottenere rateizzazioni per i comuni che potrebbero essere colpiti da tale aumento. Sempre al lavoro per i nostri cittadini e il nostro territorio» ha concluso.
  • tari
  • Francesco La Notte
Altri contenuti a tema
La Notte, approvata la proposta per il contrasto al dumping contrattuale La Notte, approvata la proposta per il contrasto al dumping contrattuale Il Consigliere regionale: «La Puglia finalmente si doterà di uno strumento legislativo efficace ed efficiente a tutela dei lavoratori»
Modificare il regolamento comunale sulla Tari: la proposta dell’ex assessore Innocenti Modificare il regolamento comunale sulla Tari: la proposta dell’ex assessore Innocenti Alleggerire le aliquote per le famiglie con studenti e studentesse fuorisede
La Notte: «Sarà mia premura preservare il nostro ospedale» La Notte: «Sarà mia premura preservare il nostro ospedale» La nota del consigliere regionale
La Notte, approvata la proposta per la valorizzazione dei prodotti agricoli La Notte, approvata la proposta per la valorizzazione dei prodotti agricoli Il Consigliere regionale dichiara: «L’obiettivo principale sarà tutelare i prodotti e favorire la crescita delle filiere agroalimentari»
Natale Parisi nuovo commissario UDC a Bisceglie Natale Parisi nuovo commissario UDC a Bisceglie La nomina da parte del consigliere regionale Francesco La Notte
Sospiro di Bisceglie: un successo certificato dalla legge regionale IDE.CO Sospiro di Bisceglie: un successo certificato dalla legge regionale IDE.CO Sinergia tra Regione, Comune ed Associazione di tutela per rafforzare l’identità cittadina del Sospiro di Bisceglie
Naglieri: Sui rifiuti nessuna emergenza sanitaria Naglieri: Sui rifiuti nessuna emergenza sanitaria «Dal Consigliere La Notte parole che non rappresentano la realtà»
La Notte: «Su rifiuti Bisceglie rischia emergenza sanitaria» La Notte: «Su rifiuti Bisceglie rischia emergenza sanitaria» «Pronti a collaborare con l’Amministrazione per trovare una soluzione. Il problema è davvero serio»
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.