Calciatori del Bisceglie. <span>Foto Emmanuele Mastrodonato</span>
Calciatori del Bisceglie. Foto Emmanuele Mastrodonato
Calcio

Bisceglie, tifosi in preda allo sconforto

Il kappaò con la Sicula Leonzio rende più difficile il compito della formazione nerazzurra

Erano quasi in duecento, sugli spalti del "Vito Simone Veneziani" di Monopoli. Nonostante tutto. Sono rimasti doppiamente delusi: dalla prestazione e, aspetto più doloroso, dal risultato. L'ennesima stagione di evitabile sofferenza sta sfiancando anche i più appassionati sostenitori del Bisceglie. Dare torto a chi ha smesso di assistere agli incontri della squadra diventa sempre più difficile.

Cinque punti conquistati nelle prime sette gare del girone di ritorno, col ruolino di una vittoria (ai danni del Rende: 1-0), due pareggi e quattro sconfitte: un passo stentato, affievolito dalla mancata rivoluzione dell'organico nella quale i tifosi nerazzurri hanno inutilmente confidato.

La salvezza diretta pare un miraggio: è distante dodici punti a dodici giornate dal termine della stagione regolare. Il quintultimo posto è a 7 lunghezze e l'esito dello scontro diretto di domenica 23 febbraio col Picerno (ancora in trasferta) sarà fondamentale per comprendere quali margini sussistano per una rimonta. La Sicula Leonzio, intanto, ha agganciato gli stellati e il Rende si è riavvicinato a due lunghezze, distanza alla quale si troverebbe il Rieti senza il -5. Lo spettro della retrocessione, purtroppo, è concreto non solo nel caso di arrivo in ventesima posizione ma anche se si dovesse scendere al 19° posto, considerata la necessità di un margine non oltre gli otto punti rispetto alla 16ª affinché i playout si svolgano: il Picerno, al momento, è +9 sul Rende.

Le cifre non rendono l'idea dello sconforto tra coloro che hanno a cuore le sorti del Bisceglie. Sono in tanti a sentirsi ingannati dalle promesse estive di un'annata tranquilla, con vista sui playoff. Quel progetto tecnico, forse, non ha mai preso il via; l'entusiasmo per la riammissione in Serie C è svanito in fretta, come gran parte degli oltre 900 sottoscrittori dell'abbonamento, in molti casi pentiti dell'atto di fiducia compiuto. Il disimpegno del gruppo dirigenziale biscegliese - in totale dissonanza con l'atteggiamento del proprietario Nicola Canonico - ha fatto il resto.
  • Bisceglie calcio
  • Lega Pro
  • Serie C
Altri contenuti a tema
Bari-Bisceglie, storia di un derby rinviato Bari-Bisceglie, storia di un derby rinviato Mercoledì pomeriggio si sarebbe dovuto giocare il derby del "San Nicola"
Bisceglie, stop agli allenamenti prolungato Bisceglie, stop agli allenamenti prolungato Il club nerazzurro torna sui suoi passi: calciatori fermi fino al 3 aprile
Coronavirus, il Bisceglie calcio proroga la ripresa degli allenamenti Coronavirus, il Bisceglie calcio proroga la ripresa degli allenamenti La preparazione al campionato riprenderà il 23 marzo
L'ex Pochesci "condanna" il Bisceglie: «Salvezza impossibile» L'ex Pochesci "condanna" il Bisceglie: «Salvezza impossibile» «I playout sarebbero un miracolo»
Coronavirus, il Bisceglie sospende gli allenamenti fino a domenica Coronavirus, il Bisceglie sospende gli allenamenti fino a domenica Nessuna nota ufficiale rispetto alle condizioni del portiere Casadei
1 Bisceglie, i playout non sono una certezza Bisceglie, i playout non sono una certezza Nerazzurri chiamati a una reazione d'orgoglio per evitare la retrocessione diretta. Ora pausa per ricaricare le energie
Il Bisceglie sospende tutte le attività del settore giovanile Il Bisceglie sospende tutte le attività del settore giovanile Decisione precauzionale del club stellato
Niente pubblico, niente spettacolo Niente pubblico, niente spettacolo Il Catania passa sul "solito" Bisceglie
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.