Virtus Bisceglie. <span>Foto Sergio Porcelli </span>
Virtus Bisceglie. Foto Sergio Porcelli
Calcio

La Virtus spreca, soffre ma finalmente si sblocca

Seconda affermazione in campionato per i biancazzurri, che piegano la Ruvese e risalgono la china in classifica

Terzo risultato utile consecutivo e seconda vittoria stagionale. La Virtus Bisceglie, questa volta, ha ottenuto l'obiettivo prefissato superando lo scoglio Ruvese e anche un pizzico di malasorte nel match giocato domenica mattina sul sintetico del "Francesco Di Liddo". Successo meritatissimo per la squadra di mister Aldo Piccarreta, che ha dovuto soffrire per avere ragione di avversari tenaci anche alla luce delle tante opportunità per andare a segno che i biancazzurri non sono riusciti a concretizzare nell'arco della partita.

La Virtus, trascorsi appena 6 minuti dal fischio d'inizio, ha avuto l'opportunità per sbloccare il risultato ma Compierchio ha calciato sul palo esterno, dopo aver nettamente spiazzato il portiere ruvese, un calcio di rigore concesso per il fallo commesso da Mezzina. L'ennesimo episodio sfortunato della stagione non ha scoraggiato Tommasi e compagni, che hanno continuato a fare il loro gioco e all'8' sono andati ancora vicini al vantaggio con la conclusione a giro di Matera terminata di poco sul fondo. Lampedecchia si è mostrato attento sul tentativo di Compierchio al 9'. Il bomber ci ha provato ancora al 31' con un sinistro troppo debole. L'unico spunto di cronaca degli ospiti al 28' con una punizione da fuori di Pellegrini terminata oltre la traversa.

Il collettivo biscegliese ha concretizzato la supremazia territoriale al 36': corner dalla destra calciato da Di Franco, inzuccata precisa dal cuore dell'area piccola di Binetti e pallone in fondo al sacco. Trovato l'1-0 la Virtus ha continuato a spingere e lo stesso Binetti, lanciato sul filo dell'offside, ha mandato la palla di pochissimo a lato con un velenoso rasoterra. La giusta espulsione di Mascoli nel recupero a causa di una reazione scomposta è sembrata poter agevolare il compito dei padroni di casa, che peraltro a inizio ripresa si sono prodotti in alcune giocate interessati: bella l'iniziativa individuale di Mattia Di Franco chiusa da un destro finito a lato. Ghiotta l'opportunità per il raddoppio al 57', quando Trawaly è partito in progressione centrale, gli è subentrato Cipri dal cui piede è partito un cross teso sul quale Tupputi ha mancato per un niente la deviazione sottomisura.

Come un fulmine a ciel sereno, la Ruvese ha trovato il pareggio: contatto molto dubbio in area virtussina tra Pedico e il subentrato Desimine e penalty realizzato da Pellegrini sul quale Napoletano, pur intuendo, non è riuscito ad arrivare.

I biancazzurri, decisi a vincere la partita, non si sono disuniti e a metà ripresa hanno potuto usufruire di un nuovo tiro dagli undici metri: Trawaly, gettato nella mischia da pochi minuti, ha toccato con precisione firmando il 2-1. Due incursioni di Binetti (chance sprecata al 71' a tu per tu con l'estremo nerazzurro e sinistro smanacciato da Lampedecchia al 73') hanno preceduto il forcing della Ruvese, paradossalmente vicina al pareggio con un'azione di rimessa, orchestrata nonostante l'inferiorità numerica: un provvidenziale Gianni Napoletano ha sventato la minaccia su Pellegrini al 79' e si è superato con una parata difficilissima sul tiro ravvicinato di Fall all'89' dagli sviluppi su un corner. Successo meritato per la Virtus Bisceglie, che ora guarda con rinnovato ottimismo alla prosecuzione del girone d'andata.

VIRTUS BISCEGLIE-RUVESE 2-1

Virtus Bisceglie: Napoletano, Pedico, Preziosa (30' st Rigante), Tommasi, Quercia, Di Pinto, Di Franco, Cipri (19' st Lovino), Binetti, Compierchio (43' pt Tupputi), Matera (1' st Trawaly). A disp.: Cataldo, Pappagallo, Simone, Di Benedetto, De Cillis. All.: Piccarreta.
Ruvese: Lampedecchia, Fracchiolla, Mezzina (23' st Ciss), Pellegrini, La Fortezza, De Nicolo (1' st Desimine), Mascoli, Rutigliani, Mastrolilli, Suglia (33' st Cassano), Fall. A disp.: Picca, Gattulli.
Arbitro: Maestoso di Lecce.
Reti: 36' pt Binetti, 13' st Pellegrini (rig.), 22' st Trawaly (rig).
Note: ammoniti De Nicolo (R), Matera (B), Preziosa (B), Cipri (B), Tupputi (B), Di Franco (B). Espulso Mascoli (R) al 46' pt per fallo di reazione. Compierchio ha calciato un rigore sul palo all'8'. Calci d'angolo: 2-3. Recuperi: 3' pt, 5' st.
  • Prima categoria
  • Virtus Bisceglie
  • Aldo Piccarreta
Altri contenuti a tema
Virtus, ancora un puntello in difesa: confermato Angelo Pedico Virtus, ancora un puntello in difesa: confermato Angelo Pedico Il terzino destro rimane a disposizione di mister Piccarreta
Virtus, si rinsalda il legame con Emanuele Messina Virtus, si rinsalda il legame con Emanuele Messina Il centrocampista nato nel 2000 farà parte del team biancazzurro anche nella prossima stagione
La Virtus si tiene stretta Gianni Di Pinto La Virtus si tiene stretta Gianni Di Pinto Conferma per il terzino classe 1991
La Virtus sigla un'altra conferma La Virtus sigla un'altra conferma Il difensore Francesco Quercia resta in biancazzurro
Colpo di mercato, Antonio Monopoli è della Virtus Colpo di mercato, Antonio Monopoli è della Virtus Il team biancazzurro si rafforza con l’arrivo del 30enne, proveniente dal Borgorosso Molfetta di Eccellenza
La Virtus si consolida in attacco con la conferma di Giovanni Binetti La Virtus si consolida in attacco con la conferma di Giovanni Binetti Un elemento di spessore ancora a disposizione di mister Piccarreta
Il bomber Roberto Pellegrini è della Virtus Il bomber Roberto Pellegrini è della Virtus 18 reti nell’ultima stagione per l’attaccante ruvese
Settore giovanile, tre open day in programma al "Di Liddo" Settore giovanile, tre open day in programma al "Di Liddo" Unione, Don Uva e Virtus hanno annunciato i primi tre raduni selettivi
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.