La nuova giunta di Bisceglie al completo. <span>Foto Vito Troilo</span>
La nuova giunta di Bisceglie al completo. Foto Vito Troilo
Politica

Bisceglie aderisce al Coordinamento per i diritti umani della Bat

Il sindaco e i componenti della giunta: «Un dovere giuridico e morale»

L'amministrazione comunale di Bisceglie ha aderito al Coordinamento per i diritti umani della Bat. Il sindaco Angelantonio Angarano ha firmato una nota condivisa - hanno fatto sapere fonti di Palazzo San Domenico - anche dagli assessori che formano la sua giunta.

«Il difficile contesto storico in cui viviamo impone una profonda riflessione sui temi dell'immigrazione e sulla necessità di tutelare i diritti umani, minati sempre più dalla logica della chiusura delle frontiere e dell'innalzamento dei muri.
L'articolo 1 della Dichiarazione universale dei Diritti Umani sancisce che "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti". La nostra Costituzione, all'articolo 2, stabilisce che "La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo" e all'articolo 3 precisa che "tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali".

L'esclusione dei richiedenti asilo muniti di permesso di soggiorno dall'anagrafe dei residenti e il divieto per migranti in regola di eleggere domicilio nel comune in cui sono stati inseriti, sanciti dal Decreto Legge 113/2018, appaiono collidere con i principi fondamentali della Carta Costituzionale, oltre che con le norme internazionali e il sistema giuridico italiano. Privare queste Persone della libertà di domicilio significa negare l'accesso a numerosi servizi di primaria importanza, a partire da quelli sociali e sanitari.

La soppressione dei servizi Sprar affidati ai comuni non equivale solo ad impedire l'ospitalità dei migranti nel senso pratico del termine, ma interrompe un percorso virtuoso che, mettendo al centro la Persona, favoriva l'integrazione attraverso mirati percorsi di informazione, assistenza e orientamento, necessari a facilitare un dignitoso inserimento socio-economico dei richiedenti asilo. Interrompere i servizi Sprar, inoltre, significa rimettere in strada circa 130mila persone (secondo la stima dell'Anci) in assenza di punti di riferimento e certezze.
Per i motivi sovraesposti si ritiene di aderire al "Coordinamento per i diritti umani" della provincia di Barletta-Andria-Trani, nella consapevolezza che la tutela dei diritti umani, promuovendo politiche di integrazione, dialogo e rispetto, sia un dovere giuridico e morale».
  • Comune di Bisceglie
  • Angelantonio Angarano
  • Bat
Altri contenuti a tema
Otto isole ecologiche a Pasquetta, il sindaco Angarano: «Chiediamo la collaborazione dei cittadini» Otto isole ecologiche a Pasquetta, il sindaco Angarano: «Chiediamo la collaborazione dei cittadini» Il vicesindaco Angelo Consiglio: «L'obiettivo è favorire la raccolta di rifiuti prodotti durante le rituali scampagnate»
1 Angarano sul varco elettronico in via La Spiaggia: «Soluzione ideale per tutti» Angarano sul varco elettronico in via La Spiaggia: «Soluzione ideale per tutti» Cittadini e turisti potranno godersi in tranquillità una delle vie più belle e caratteristiche di Bisceglie
Spina caustico: «Svolta copiona» Spina caustico: «Svolta copiona» L'ex sindaco sostiene che il Piano triennale delle opere pubbliche sia identico a quello della precedente amministrazione
Bilancio di previsione approvato dal consiglio comunale. Maratona di 16 ore Bilancio di previsione approvato dal consiglio comunale. Maratona di 16 ore Angarano: «Un documento concreto e realistico per favorire lo sviluppo»
Grotte di Santa Croce, il comune vuole accelerare l'iter per la riapertura Grotte di Santa Croce, il comune vuole accelerare l'iter per la riapertura Il sindaco Angarano: «Uno dei nostri tesori archeologici è chiuso da ben sette anni»
Fabrizio Ferrante a Boccia: «Quindi avevamo ragione noi su Angarano...» Fabrizio Ferrante a Boccia: «Quindi avevamo ragione noi su Angarano...» Il presidente del consiglio comunale di Trani: «Eppure due settimane fa ci faceva lezioni sull'apertura del Pd alle amministrazioni civiche»
Micro.Bi festeggia il terzo compleanno e il raggiungimento del fondo di garanzia Micro.Bi festeggia il terzo compleanno e il raggiungimento del fondo di garanzia Prende forma il progetto volto a favorire opportunità lavorative
1 Boccia, affondo contro Angarano: «Meglio perdere che fare compromessi sui principi» Boccia, affondo contro Angarano: «Meglio perdere che fare compromessi sui principi» Il parlamentare dem mostra di non aver gradito gli endorsement di sindaco e amministrazione nei confronti di Silvestris
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.