Palazzo San Domenico
Palazzo San Domenico
Politica

Cambio in giunta: Onofrio Caputi assessore al bilancio

Rileva Carmelo Fuoco

Sarà l'unico (e l'ultimo) movimento interno agli equilibri di una maggioranza finora piuttosto compatta o il primo sussulto di un rimpasto da realizzare nel giro di pochi giorni anticipando gli effetti dell'ormai sicura decadenza di Francesco Spina dalle funzioni di sindaco?

Il primo cittadino, che al momento è ancora nel pieno esercizio delle sue prerogative, ha modificato l'assetto della giunta nominando Onofrio Caputi assessore con deleghe al bilancio, ai tributi e ai servizi demografici. Gli farà posto Carmelo Fuoco, congedato da Spina con parole benevole: «Questa sostituzione rientra in un avvicendamento politico programmato che non sottende quindi ad alcuna logica di sfiducia nei confronti dell'ingegner Fuoco, che ha svolto per quasi quattro anni e mezzo il suo mandato assessorile con competenza professionale e in ossequio agli indirizzi di natura politica».

Onofrio Caputi, già consigliere comunale fedele alla linea nel primo quinquennio Spina (2006-2011), è un importante esponente nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori e del Tribunale per i diritti del cittadino-ammalato. Nel consiglio comunale, eletta per la lista Ambiente e socialità con 200 preferenze alle amministrative del 2013, siede già sua nipote Marianna De Toma.
  • Onofrio caputi
Altri contenuti a tema
«Interrotto il lavoro dell'ufficio invalidi all'ospedale di Bisceglie» «Interrotto il lavoro dell'ufficio invalidi all'ospedale di Bisceglie» Lo ha rilevato Onofrio Caputi, segretario cittadino del Tribunale dei diritti del malato
2 Vittorio Fata "annuncia" le dimissioni degli assessori Ruggieri, D'Addato e Caputi Vittorio Fata "annuncia" le dimissioni degli assessori Ruggieri, D'Addato e Caputi Il sindaco facente funzioni le ritiene comunque fuori luogo
Sociale, cooperative sul lastrico. Il Tribunale dei diritti del malato: «situazione ignobile, disumana, vergognosa» Sociale, cooperative sul lastrico. Il Tribunale dei diritti del malato: «situazione ignobile, disumana, vergognosa» Duecento dipendenti senza stipendio da mesi. Quasi mille persone rischiano di vedersi negata l'assistenza
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.