Ospedale
Ospedale
Attualità

«Interrotto il lavoro dell'ufficio invalidi all'ospedale di Bisceglie»

Lo ha rilevato Onofrio Caputi, segretario cittadino del Tribunale dei diritti del malato

Le attività dell'ufficio invalidi dell'ospedale "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie sarebbero stato interrotte a partire dallo scorso 15 giugno secondo quanto rilevato da Onofrio Caputi, segretario cittadino del Tribunale dei diritti del malato, che si è rivolto al Commissario dell'Asl Bt, al presidente della Regione Puglia, al presidente della Commissione regionale sanità e al Sindaco di Bisceglie per sollevare la questione.

«Una situazione preoccupante generata dalla sospensione-interruzione di un servizio socio-sanitario di rilevantissima importanza nella città di Bisceglie, che sta provocando seri danni ai cittadini, specie a quelli appartenenti alle fasce più fragili» ha rimarcato Caputi. «Questo Tribunale sta ricevendo da diversi giorni numerose e diffuse proteste da cittadini-malati e da invalidi che si recano presso l'ufficio invalidi civili per ottenere informazioni o espletare pratiche amministrative di importanza vitale per molte persone e che, con grande e amara sorpresa, trovano l'ufficio chiuso e vengono informati dal personale di portineria di recarsi all'ufficio di Trani.

Il disagio investe anche molte persone anziane che molto spesso, non avendo mezzi disponibili, non possono recarsi a Trani per le dovute visite rischiando così di perdere indennità e provvidenze fondamentali per la loro vita».

Il segretario del Tribunale dei diritti del malato di Bisceglie ha evidenziato: «Non è possibile lasciare una città di oltre 55 mila abitanti senza questo servizio. Tale situazione di grave disagio non può non essere letta come mancanza di Tutela dei diritti di ogni malato e di ogni cittadino». Caputo ha chiesto «un immediato e autorevole intervento per il ripristino del servizio» riservandosi «ogni altra azione a tutela del diritto della salute di tutti i cittadini malati e sofferenti».
  • Onofrio caputi
  • ospedale Bisceglie
Altri contenuti a tema
Fials Bat: «Servizi a rischio per la grave carenza di personale ausiliario» Fials Bat: «Servizi a rischio per la grave carenza di personale ausiliario» L'organizzazione sindacale: «Si proceda subito con le assunzioni per garantire pulizie e sanificazioni negli ospedali»
Covid in Puglia, gli attualmente positivi scendono sotto quota 4000 Covid in Puglia, gli attualmente positivi scendono sotto quota 4000 Si registrano un calo dei ricoverati e 5 nuovi decessi nelle ultime 24 ore
Emiliano: «Quasi totalità dei decessi e casi gravi riguarda persone non vaccinate» Emiliano: «Quasi totalità dei decessi e casi gravi riguarda persone non vaccinate» L'appello del governatore ai cittadini non coperti di ricevere la somministrazione: «Fatelo subito»
«Grave carenza di personale, l'assistenza dei pazienti è a rischio» «Grave carenza di personale, l'assistenza dei pazienti è a rischio» Fials Bat torna sulla situazione all'ospedale di Bisceglie e "sfida" le autorità: «Fate un giro nelle unità operativa per rendervi conto»
Covid in Puglia, incremento sensibile dei ricoverati in terapia intensiva Covid in Puglia, incremento sensibile dei ricoverati in terapia intensiva 5 i decessi registrati nelle ultime ore
Covid, attualmente positivi in discesa in Puglia Covid, attualmente positivi in discesa in Puglia Registrati 5 decessi nelle ultime 24 ore
Leggero calo del numero di ricoverati per Covid in Puglia Leggero calo del numero di ricoverati per Covid in Puglia Lecce e Bat le province in cui sono stati registrati più casi positivi sui test effettuati nelle ultime ore. Scende il dato relativo agli attualmente positivi
Bollettino Covid, nessuna variazione significativa in Puglia Bollettino Covid, nessuna variazione significativa in Puglia Scende leggermente il numero degli attualmente positivi
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.