Stanza di ospedale (repertorio)
Stanza di ospedale (repertorio)
Economia e lavoro

Cgil sul potenziamento della rete ospedaliera pugliese: «Si valuti la situazione della Bat»

I dirigenti sindacali D'Alberto e Remini si sono rivolti al Commissario straordinario Delle Donne

L'emergenza epidemiologica ha inevitabilmente frenato le procedure, già avviate con una specifica delibera del luglio 2020, di assegnazione e distribuzione di 1255 posti letto aggiuntivi spettanti nel complesso (tra pubblico e privato) alla rete ospedaliera pugliese. Una recente dichiarazione di Vito Montanaro, capo del Dipartimento regionale per la salute, ha confermato l'intenzione da parte della Regione di effettuare la ripartizione.

L'obiettivo è portare la media pugliese da 3.3 a 3.7 posti letto per mille abitanti. Secondo quanto contenuto nel piano, 658 posti si sommerebbero a quelli già attivi nella lungodegenza, 123 sarebbero dedicati alla riabilitazione e 474 per la gestione delle acuzie.

I segretari generali della Cgil Bat e della Fp Cgil Bat, Biagio D'Alberto e Ileana Remini, hanno scritto al Commissario straordinario dell'Asl Bt Alessandro Delle Donne e ai consiglieri regionali della Bat a proposito della necessità, evidenziata dai numeri, di un maggiore riequilibrio in favore del territorio della Provincia Bat, incredibilmente penalizzata nel rapporto tra disponibilità di letti e numero di abitanti.

«Non conosciamo il criterio che si sta utilizzando per la ripartizione dei nuovi posti letto in programma ma riteniamo senza ombra di dubbio che il principio ispiratore debba essere quello di considerare le situazioni in cui si trovano i territori, partendo dalle condizioni di maggior sofferenza che le singole realtà rappresentano» hanno sostenuto i due rappresentanti sindacali. «La Asl Bt, con una presenza di 2.1 posti letto ogni mille abitanti (rispetto ai 3.3 della media regionale), riteniamo rappresenti la sanità più marginalizzata nel panorama pugliese. La precarietà di tale condizione è emersa in modo palese durante l'emergenza sanitaria, costringendo a riconvertire in presidio Covid-19 il più grande ospedale della provincia, con tutti i disagi e le privazioni che ha dovuto subire la popolazione residente» hanno aggiunto i sindacalisti.

«Riteniamo che nel momento in cui si mette mano al ridisegno della rete ospedaliera, si debba tenere in debita considerazione il fatto che siamo un territorio enormemente penalizzato. Inoltre, vorremmo fare sapere che, quando ci sono le condizioni per correggere le storiche storture e le contraddizioni a danno degli ultimi, siamo pronti a seguire con attenzione le scelte che si stanno compiendo, oltre che pronti a fornire il nostro contributo per una equa distribuzione delle risorse. In questo caso, degli altri posti letto» hanno concluso D'Alberto e Remini.
  • Asl Bt
  • sanità
  • ospedale Bisceglie
  • Cgil Bat
  • sanità Puglia
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, boom di casi nelle ultime ore: oltre 12 mila Covid in Puglia, boom di casi nelle ultime ore: oltre 12 mila Superata quota 700 positivi ricoverati
Nuovo balzo del numero dei positivi ricoverati in Puglia Nuovo balzo del numero dei positivi ricoverati in Puglia Quasi 120mila i contagiati
Nuovo hub al tensostatico del liceo, via alle operazioni di allestimento Nuovo hub al tensostatico del liceo, via alle operazioni di allestimento Angarano garantisce: «Sarà disponibile a breve»
Punto nascita Covid attivato al "Vittorio Emanuele II" Punto nascita Covid attivato al "Vittorio Emanuele II" Ricoverata al momento una 38enne. Quattro i posti disponibili
Ricoveri in salita, Puglia a rischio zona gialla Ricoveri in salita, Puglia a rischio zona gialla Le rilevazioni del monitoraggio Gimbe: nuovi casi Covid aumentati del 52.9%
Cosa fare se sono positivo? I chiarimenti diffusi dalla Regione Puglia Cosa fare se sono positivo? I chiarimenti diffusi dalla Regione Puglia Le risposte ai quesiti in caso di tampone positivo, sintomi o contatti stretti
Covid in Puglia, sempre in aumento il dato dei ricoverati Covid in Puglia, sempre in aumento il dato dei ricoverati Sette i decessi registrati nelle ultime ore
Angarano: «1190 i biscegliesi positivi». Novità sull'hub vaccinale Angarano: «1190 i biscegliesi positivi». Novità sull'hub vaccinale Previsto a breve lo spostamento in una nuova sede più capiente
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.