Applausi scroscianti per la Compagnia Dialettale Biscegliese. <span>Foto Cristina Scarasciullo</span>
Applausi scroscianti per la Compagnia Dialettale Biscegliese. Foto Cristina Scarasciullo
Spettacoli

Ancora un successo per la Compagnia Dialettale Biscegliese

Risate a non finire con "Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!". Repliche venerdì 6 e sabato 7 dicembre

È ormai un appuntamento fisso, per gli appassionati del teatro in vernacolo e non solo, quello con la Compagnia Dialettale Biscegliese che per la ventisettesima volta ha messo in scena uno spettacolo che racconta uno spaccato di vita quotidiana della città con la leggerezza e la simpatia di sempre.

Una bella cornice di pubblico per la messa in scena

"Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!" ha strappato tanti applausi in un Teatro Politeama quasi esaurito nella prima delle cinque repliche previste. Il testo è curato come sempre da Pino Tatoli, che con sagacia e una buona dose di ironia è riuscito ancora una volta a rappresentare nel modo più sincero possibile cosa significa essere biscegliesi, ricordandoci una volta di più quanto sia importante il senso di appartenenza alla nostra comunità e alla nostra lingua, il dialetto.
78 foto"Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!"Cristina Scarasciullo
"Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!""Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!"

La trama

Da una parte la signora Pamela, interpretata da una meravigliosa Raffaella Montini, che attira tutte le chiacchiere del condominio per il suo essere sola e con un figlio appena arrivato. Dall'altra le "pizzoche" che cercano in tutti i modi di capire chi sia il padre di questo bambino. Nonna Rosina (interpretata da un instancabile Franco Di Bitetto, che ogni anno riesce a rendere unico e allo stesso tempo familiare questo personaggio) prova con la sua saggezza popolare a svelare il mistero, aiutata dal calzolaio chiacchierone, cui presta il volto Franco Carriera, che lavorando nella piazzetta sotto al palazzo tutto vede e tutto sente.
E poi i soliti intrighi tipici della cultura meridionale con al centro il solito (ma ogni anno diverso) Andrea Di Dio, interpretato magistralmente da Uccio Carelli, e i suoi amici Pantaleo (Vincenzo Lopopolo) e Bartolo (Pino Tatoli). Il tutto è condito da una montagna di risate che accompagna il pubblico fino alla fine e che rende, se mai ce ne fosse stato bisogno, ancora più leggere le quasi due ore di spettacolo portate in scena da questo gruppo di artisti davvero strepitosi.

Non serve ribadire che andare a teatro per assistere a questa ennesima prova d'amore della Compagnia Dialettale nei confronti del nostro dialetto è un favore che ognuno dovrebbe fare a se stesso, per rimarcare una volta di più il legame con la città e la lingua che la rende unica.
  • Compagnia Dialettale Biscegliese
Altri contenuti a tema
A grande richiesta... un altro spettacolo della Compagnia Dialettale Biscegliese A grande richiesta... un altro spettacolo della Compagnia Dialettale Biscegliese Domenica 3 maggio, in prima visione, "Andrà mezzanotte ov'arrèvote e le guàie si accàppote!"
Domenica doppio appuntamento con la Compagnia Dialettale Biscegliese su BisceglieViva Domenica doppio appuntamento con la Compagnia Dialettale Biscegliese su BisceglieViva Il cast storico in diretta dalle 17 per Speciale BisceglieViva; dalle 18:30 "Andrà, o paiese de le cecòte curre a n'oucchie fòce u Sindeche"
Si ride ancora con la Compagnia Dialettale Biscegliese Si ride ancora con la Compagnia Dialettale Biscegliese Domenica, alle 19:30, in prima visione su BisceglieViva "Andrà... ce vú candò a X Factor te sia appresendò!"
Pasqua su BisceglieViva all'insegna del sorriso con la Compagnia Dialettale Biscegliese Pasqua su BisceglieViva all'insegna del sorriso con la Compagnia Dialettale Biscegliese Alle 19, in prima visione, lo spettacolo "Criste le fóce e u diabbùe l'accòcchie"
Debutta il nuovo spettacolo della Compagnia Dialettale Biscegliese Debutta il nuovo spettacolo della Compagnia Dialettale Biscegliese Venerdì la prima di «Andrà... ce vu tagghiò, pe re pezzòche te sia acchecchiò!»
Il ritorno della Compagnia Dialettale Biscegliese Il ritorno della Compagnia Dialettale Biscegliese «Andrà... ce vu tagghiò, pe re pezzòche te sia acchecchiò!» verso l'ennesimo sold out
Compagnia Dialettale Biscegliese, ecco le date del nuovo spettacolo Compagnia Dialettale Biscegliese, ecco le date del nuovo spettacolo Il collettivo presenterà "Andrà... Ce vù tagghiò, pe re pezzóche te sia acchecchiò!"
La Compagnia Dialettale: «Le attività sui social sono dei singoli» La Compagnia Dialettale: «Le attività sui social sono dei singoli» Il presidente Lopopolo: «Siamo un'associazione culturale apolitica e apartitica»
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.