Torre calderina
Torre calderina
Attualità

Condotta di Torre Calderina: l'eurodeputata presenta l'interrogazione, la Commissione europea non sa nemmeno del progetto di Aqp

Bruxelles si esprime sull'adeguatezza degli impianti: ok Bisceglie e Ruvo, bocciati Molfetta e Corato

Aveva presentato una puntuale interrogazione parlamentare, per spiegare alla Commissione Europea che la condotta sottomarina di Torre Calderina, che porterà a largo della costa tra Bisceglie e Molfetta i reflui di Bisceglie, Corato, Molfetta, Ruvo di Puglia e Terlizzi «non consentirà il contenimento degli impatti sull'area protetta Sic "Poseidoneto San Vito–Barletta" dovuti all'effetto negativo sulla qualità delle acque per la possibile diffusione di elevati carichi inquinanti sversati nel corpo idrico ricettore».

La domanda posta ai commissari europei da Rosa D'Amato – appartenente al Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta ed esponente del Movimento 5 Stelle - riguardava dunque la fattibilità del progetto presentato da Acquedotto Pugliese ed era stata posta a seguito del rilievo effettuato il 24 febbraio e della scoperta di una grave concentrazione di schiuma e fanghi, accompagnati da «odore tipico di tensioattivi» allo sbocco del depuratore dei pressi di Torre Calderina.

Con tutta sorpresa, l'europarlamentare si è vista rispondere che: «La Commissione non è proprio a conoscenza del progetto di Acquedotto èugliese a cui si riferisce l'onorevole deputato».

La Commissione è però a conoscenza di quello che è alla base del fenomeno inquinamento, ovvero il malfunzionamento degli impianti di trattamento delle acqua reflue di Corato e Molfetta, già «oggetto di una procedura di infrazione nei confronti dell'Italia, volta a rimediare alla violazione dell'articolo 4 della direttiva 91/271/CEE(1) per mancanza o inadeguatezza di un trattamento delle acque reflue urbane. Nel maggio 2017 la Commissione ha emesso un ulteriore parere motivato nel quadro di tale procedura».

Bene invece gli impianti di Ruvo e Bisceglie, che «non sono oggetto di casi pendenti» in quanto «conformi alla normativa». Se si vorranno evitare danni ambientali al poseidoneto, secondo la Commissione Europea, servirà dunque intervenire sugli impianti di Molfetta e Corato. Spetterà ora alle autorità nazionali valutare il caso, nel rispetto delle direttive 2009/147/CE e 92/43/CEE.
  • Torre Calderina
  • depuratore
  • Molfetta
  • Terlizzi
  • Corato
  • Ruvo
  • condotta sottomarina
Altri contenuti a tema
L'Unione vince di misura l'amichevole col Borgorosso Molfetta L'Unione vince di misura l'amichevole col Borgorosso Molfetta Nuova settimana di lavoro per il team di mister Di Simone
Test a Ruvo col Corato, opportunità per vedere all'opera il Bisceglie Test a Ruvo col Corato, opportunità per vedere all'opera il Bisceglie I nerazzurri in amichevole domenica pomeriggio
Villaggio Lido Nettuno, dove il plastic free è una piacevole abitudine Villaggio Lido Nettuno, dove il plastic free è una piacevole abitudine Il lido adotta la strategia a prescindere dalle decisioni in merito all'applicazione delle normative
Biscegliesi coinvolti nell'indagine delle Fiamme Gialle sull'assenteismo all'ospedale di Molfetta Biscegliesi coinvolti nell'indagine delle Fiamme Gialle sull'assenteismo all'ospedale di Molfetta L'inchiesta "Quinto piano" si è protratta per oltre due anni
Bufera assenteismo sull'ospedale di Molfetta: 30 indagati, in 12 agli arresti Bufera assenteismo sull'ospedale di Molfetta: 30 indagati, in 12 agli arresti Coinvolti dirigenti medici, personale paramedico e impiegati
Il biscegliese Antonio Papagni nuovo presidente del Rotary Club Corato Il biscegliese Antonio Papagni nuovo presidente del Rotary Club Corato Giovedì 4 luglio il passaggio del martelletto
Bonifica dalla bombe sui fondali di Torre Calderina Bonifica dalla bombe sui fondali di Torre Calderina Attività nell'ambito dei lavori per la costruzione della condotta sottomarina
Sana competizione sul riciclo fra i comuni costieri: Bisceglie è assente Sana competizione sul riciclo fra i comuni costieri: Bisceglie è assente La città non fa parte del progetto Fishing for litter di regione Puglia, Legambiente, Corepla e Ager
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.