Filippo Caracciolo
Filippo Caracciolo
Politica

Regione: Filippo Caracciolo, indagato, rassegna le dimissioni da assessore

L'esponente del Partito Democratico è candidato alla Camera nel collegio Puglia 2 che comprende Barletta, Andria e Trani

Filippo Caracciolo, esponente di rilievo del Partito Democratico e in corsa per un seggio a Montecitorio nel collegio uninominale Puglia 2 (che comprende i tre comuni capoluogo della provincia Bat ma non Bisceglie), ha rassegnato le dimissioni dalla carica di assessore regionale all'ambiente.

Caracciolo risulterebbe indagato in merito alla gara d'appalto da 5.8 milioni di euro per la costruzione della nuova sede della scuola media Giovanni XXIII di Corato, vinta da una società riconducibile all'imprenditore Massimo Manchisi, fermato il 5 dicembre nell'ambito dell'inchiesta sull'Arca Puglia.

I reati ipotizzati dal fascicolo d'indagine sarebbero corruzione e turbativa d'asta. Secondo quanto emerso sarebbero coinvolti anche altri soggetti fra cui il presidente della commissione aggiudicatrice della gara, al quale il politico avrebbe garantito un posto di lavoro in cambio di assistenza elettorale. Circostanze, naturalmente, tutte da dimostrare.

La vicenda trae le origini da un pedinamento delle Fiamme Gialle svolto il 30 settembre: fuori da un ufficio della regione, Caracciolo si sarebbe incontrato con il presidente della commissione aggiudicatrice, Donato Lamacchia, dirigente dell'ufficio Lavori pubblici del comune di Barletta, cui avrebbe consegnato un foglio arancione.

Caracciolo e Lamacchia avrebbero poi incontrato il direttore generale dell'Arpa Puglia. Vito Bruno: secondo l'accusa, in cambio dell'interessamento per pilotare l'appalto a favore della società dl Manchisi, Caracciolo avrebbe promesso a Lamacchia il passaggio presso l'Agenzia regionale per l'ambiente.

Le deleghe di Caracciolo sono state momentaneamente affidate dal presidente Michele Emiliano all'assessore Raffaele Piemontese.
  • Partito Democratico
  • Regione Puglia
  • Barletta
  • indagato
Altri contenuti a tema
ZES Unica, slitta entrata in funzione. Deputati PD Puglia: «Da Fitto ennesima dimostrazione di inadeguatezza» ZES Unica, slitta entrata in funzione. Deputati PD Puglia: «Da Fitto ennesima dimostrazione di inadeguatezza» La nota dei deputati di opposizione
Medici e dirigenti sanitari della Asl Bt aderiscono allo sciopero del 5 Dicembre Medici e dirigenti sanitari della Asl Bt aderiscono allo sciopero del 5 Dicembre Federazione CIMO Fesmed e ANAAO Assomed: «Chiediamo rispetto per la nostra professione e per il nostro lavoro»
Villa Giulia, 15 bambini restano a casa Villa Giulia, 15 bambini restano a casa Una notizia improvvisa: «Un duro colpo per la comunità biscegliese»
Gli idonei nei concorsi regionali potranno essere assunti nei Comuni Gli idonei nei concorsi regionali potranno essere assunti nei Comuni Modificata dal consiglio regionale l'attuale legge regionale. Si potrà restare in servizio a tempo indeterminato
Approvato il riparto delle risorse per i buoni educativi per minori da 0 a 3 anni in Puglia Approvato il riparto delle risorse per i buoni educativi per minori da 0 a 3 anni in Puglia Il valore complessivo è di circa 50 milioni
Impresa Storica di Puglia, aperto il bando per ottenere il riconoscimento Impresa Storica di Puglia, aperto il bando per ottenere il riconoscimento Ecco come presentare la domanda
Dimensionamento scolastico, Cgil Puglia chiede un incontro urgente Dimensionamento scolastico, Cgil Puglia chiede un incontro urgente «L’autonomia degli enti locali ci pare fortemente limitata»
Nuove linee di indirizzo per il dimensionamento scolastico 2024/25 Nuove linee di indirizzo per il dimensionamento scolastico 2024/25 Sei i comuni della Bat che dovrebbero essere interessati dal taglio
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.