Francesco Spina
Francesco Spina
Attualità

Francesco Spina: «Bisceglie si è dimostrata orfana delle istituzioni»

La nota del consigliere di opposizione all'indomani della finale degli spareggi di Eccellenza

«Si può perdere, ma non essere umiliati dalle istituzioni. Nel silenzio assoluto e assordante della politica e delle istituzioni locali , non posso sottacere alcune brevi considerazioni: il Bisceglie Calcio, in questo momento, risulta l'unico fenomeno sociale in grado di scuotere l'emotività della nostra comunità. Nell'assenza di eventi popolari importanti, la nostra città sembra addormentata e senz'anima e, solo con gli eventi legati al calcio biscegliese, si registrano momenti di emozione collettiva e passione popolare. Anche in questo scorcio finale di stagione calcistica, la città ha dimostrato di saper rispondere, con i suoi splendidi tifosi e la loro passione, ai buoni risultati che stavano portando alla vittoria del campionato di eccellenza e alla promozione in serie D» così il Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina.

«Ho vissuto con mio padre capitano nel 1975 e da sindaco al Flaminio a Roma, in una splendida finale Bisceglie-Pisa, le gioie più belle per due storiche promozioni in serie D e poi quella straordinaria in serie C. La sconfitta di ieri a Maiori è una batosta ma non deve scoraggiarci. In ogni caso, rimane a tutti noi tifosi un dubbio: cosa sarebbe successo se la partita di ieri si fosse giocata in condizioni normali, con i tifosi biscegliesi presenti a sostenere la propria squadra o in uno stadio più confacente ad una finale di questo livello?» ha aggiunto.

«Per chi ha giocato a calcio è facile capire che la surreale partita di ieri è stata certamente influenzata dalla scellerata situazione di farla giocare solo con la presenza dei tifosi avversari. Non si ricordano finali giocate in queste condizioni, ma purtroppo la "debolezza politica" della nostra città si vede spesso in queste occasioni in cui gli interessi biscegliesi vengono calpestati senza iniziative e legittime reazioni istituzionali da parte dei rappresentanti comunali. Cosa avrebbero dovuto fare? Semplicemente il loro dovere: tutelare la città chiedendo lo spostamento della partita in un impianto consono alla presenza anche dei supporter biscegliesi. Non si chiedeva un miracolo, ma il minimo sindacale. Lo meritavano i calciatori, lo meritava la società, lo meritavano i tifosi che per tutta la stagione hanno sognato con i colori neroazzurro stellati. E invece nulla».

E ancora: «"La vittoria ha cento padri, la sconfitta è orfana", questo noto aforisma attribuito da taluni a John Keats fotografa in modo esemplare quanto accaduto ieri. E, purtroppo, ancora una volta Bisceglie si è dimostrata orfana delle istituzioni. Quelle stesse istituzioni che avrebbero dovuto insorgere non consentendo di disputare la finale a Maiori, senza il supporto dei suoi tifosi. In ogni caso, si deve ripartire e ringraziare per il bel campionato conclusosi rocambolescamente ieri, ai supplementari la società, i tecnici, i collaboratori, i giocatori e gli splendidi tifosi, che ieri hanno dovuto subire non solo il dolore della sconfitta, ma anche l'umiliazione di non poter sostenere la propria squadra in finale e di essere discriminati in modo inaccettabile».

«La sconfitta si può accettare, fa parte dello sport. L'umiliazione di essere estromessi dallo stadio della finale che riguarda la propria squadra è invece inaccettabile e offende l'intera città, quanto l'indolenza e il silenzio assordante dei rappresentanti comunali» ha concluso.
  • Francesco Spina
Bisceglie calcio

Bisceglie calcio

Tutti i contenuti

2246 contenuti
Altri contenuti a tema
Il Bisceglie Calcio ha presentato formale richiesta di ripescaggio in serie D Il Bisceglie Calcio ha presentato formale richiesta di ripescaggio in serie D Oltre alla documentazione la società ha dovuto pagare quasi 7mila euro a titolo di sanzioni causate dalle intemperanze dei propri tifosi
Spina: «Peggiorato il livello qualitativo dell'amministrazione biscegliese» Spina: «Peggiorato il livello qualitativo dell'amministrazione biscegliese» Il consigliere di opposizione denuncia immobilismo e degrado urbano dopo l'accordo tra i partiti
Inizia il calcio mercato, tre team su Matthew Bonicelli Inizia il calcio mercato, tre team su Matthew Bonicelli 18 gol nella passata stagione, in crescita rispetto all'anno precedente: l'argentino piace a diverse squadre
Non basta il gol di Lucero: per Bisceglie sarà ancora Eccellenza Non basta il gol di Lucero: per Bisceglie sarà ancora Eccellenza Il Costa d'Amalfi vince in rimonta e vola in Serie D
Eccellenza, Bisceglie "all-in" a Maiori: obiettivo Serie D Eccellenza, Bisceglie "all-in" a Maiori: obiettivo Serie D I nerazzurri devono vincere o pareggiare segnando almeno due gol
Caso Bisceglie, Di Pinto: «Si giochi a porte chiuse, sarebbe opportuno per garantire equità» Caso Bisceglie, Di Pinto: «Si giochi a porte chiuse, sarebbe opportuno per garantire equità» La nota dell’Assessore allo sport del Comune di Bisceglie in vista della finale di domenica 16 giugno
Vietata ai tifosi nerazzurri la trasferta a Maiori, la dirigenza del Bisceglie: «Per equità chiediamo alla LND la disputa a porte chiuse» Vietata ai tifosi nerazzurri la trasferta a Maiori, la dirigenza del Bisceglie: «Per equità chiediamo alla LND la disputa a porte chiuse» Trasferta vietata per motivazioni di ordine pubblico
Il Costa d'Amalfi replica al Bisceglie: «Si giocherà al San Martino» Il Costa d'Amalfi replica al Bisceglie: «Si giocherà al San Martino» In una nota la società campana ha ribadito la volontà di giocare nel proprio impianto. Si va verso il divieto di trasferta
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.