prefetturasicurezza
prefetturasicurezza
Attualità

Il sottosegretario Molteni: «Vogliamo rafforzare la difesa di questo territorio»

Incontro in Prefettura a Barletta con i sindaci della Bat e le forze dell'ordine

Lo Stato è vigile su quanto accade nella provincia di Barletta-Andria-Trani ed è pronto ad intervenire per combattere la criminalità. Il sottosegretario agli interni Nicola Molteni ha incontrato questa mattina in Prefettura a Barletta, i sindaci del territorio, le forze dell'ordine, i procuratori della Repubblica di Bari Roberto Rossi, di Trani Renato Nitti e Silvio Guarriello per la Procura di Foggia, oltre naturalmente alla "padrona di casa", il Prefetto Rossana Riflesso.

«È stata una mattinata proficua - ha affermato Molteni - ci siamo confrontati ed ho ascoltato il grido di allarme e dolore di un territorio ricco, importante e vivace ma particolarmente sollecitato da varie forme di criminalità provenienti anche da zone vicine. Per questo motivo, lo Stato deve rispondere rafforzando i presidi e lo farà in primis potenziando gli organici delle forze dell'ordine. Due anni fa abbiamo inaugurato la Questura della Bat e tutti gli avamposti di legalità necessari, ora dobbiamo proseguire nell'opera di potenziamento già avviata dal ministro Piantedosi. Nei primi sei mesi del 2023 sono arrivati qui 20 agenti di polizia senza nessuna quiescenza, arriveranno dieci ispettori della Gurardia di Finanza, faremo delle assegnazioni nazionali a fine dicembre e quindi arriveranno altri uomini. La Bat è la prima provincia per furti d'auto e la prima per rapine a portavalori, la reazione dello Stato c'è ma deve essere ulteriormente potenziata per dare risposte ai sindaci, alle forze dell'ordine e alle magistrature. Le parole dei Procuratori della Repubblica spronano la politica a impegnarsi e noi lo stiamo facendo».

Soddisfatti delle risposte ricevute i sindaci. «Il sottosegretario ci ha rassicurato - ha spiegato il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito -- che la sicurezza non è un costo per lo Stato ma è un investimento, non ha colore politico ed è un diritto dei cittadini. Accogliamo con favore l'impegno di rafforzare gli organici per aiutare una provincia nuova e colpita da infiltrazioni criminose provenienti anche dai territori vicini e accogliamo anche l'impegno ad intervenire dal punto di vista legislativo per aiutare i cittadini ad essere più sicuri». Alle parole di Cannito fanno eco quelle del primo cittadino di Andria, Giovanna Bruno che ha evidenziato la richiesta al governo di «un' azione di coraggio per sostenere un territorio molto colpito dalla criminalità». Per sostenere la provincia Bat, ha rimarcato il sindaco di Andria «c'è bisogno che lo Stato investa in maniera effettiva. La garanzia di un'interesse diretto da parte del Ministro Piantedosi ci fa ben sperare, attendiamo risposte immediate e certe. Dal canto nostro, faremo tutti fronte comune per la sicurezza dei cittadini, dobbiamo essere tutti sullo stesso piano nelle azioni di contrasto e prevenzione degli atti criminali».
  • Prefettura
Altri contenuti a tema
Il commissario del governo per l'antiracket Nicolò in Prefettura: «Nella Bat le estorsioni ci sono, serve denunciare» Il commissario del governo per l'antiracket Nicolò in Prefettura: «Nella Bat le estorsioni ci sono, serve denunciare» Questa mattina Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica
Autovelox sulle strade della Bat, l'elenco completo Autovelox sulle strade della Bat, l'elenco completo Le disposizioni della Prefettura
Festa della Repubblica, cerimonia venerdì in Prefettura Festa della Repubblica, cerimonia venerdì in Prefettura Prevista la consegna di dieci onorificenze al Merito
La cooperativa sociale "Mi stai a cuore" nel progetto Sprint con Casa Barbiana La cooperativa sociale "Mi stai a cuore" nel progetto Sprint con Casa Barbiana I risultati del percorso sono stati presentati in Prefettura a Barletta
Il Prefetto Riflesso visita il comando provinciale dei Carabinieri Il Prefetto Riflesso visita il comando provinciale dei Carabinieri Rivolto un ringraziamento all'Arma «per l'opera labriosa in favore della collettività»
Giornata della memoria, medaglie d'onore per quattro biscegliesi. Le loro storie Giornata della memoria, medaglie d'onore per quattro biscegliesi. Le loro storie Cerimonia in Prefettura, consegnati i riconoscimenti a dieci cittadini militari e civili deportati ed internati nei lager nazisti
Sicurezza nelle farmacie della Bat, protocollo d'intesa in Prefettura Sicurezza nelle farmacie della Bat, protocollo d'intesa in Prefettura Fra gli obiettivi, la realizzazione di un sistema di videoallarme antirapina collegato alle centrali operative delle Forze di Polizia
Nasce in Prefettura un osservatorio sulle tensioni economico-sociali Nasce in Prefettura un osservatorio sulle tensioni economico-sociali Sarà formalmente istituito nelle prossime settimane
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.