Rifiuti nel tratto biscegliese della statale 16 bis
Rifiuti nel tratto biscegliese della statale 16 bis
Territorio

L'Anas rilancia al comune la "palla" rifiuti sulla 16 bis

La risposta alla segnalazione di Pro Natura non chiarisce i dubbi sull'onere della raccolta e dello smaltimento dell'immondizia che si è accumulata nelle piazzole

Tocca al comune di Bisceglie intervenire urgentemente per rimuovere e smaltire i rifiuti accumulati nel tratto di sua competenza della strada statale 16 bis, la cui presenza era stata segnalata nei giorni scorsi da Pro Natura. Questo il succo della risposta piuttosto tempestiva che l'ingegner Carlo Pullano, responsabile dell'area compartimentale dell'Anas, ha indirizzato al presidente dell'associazione ambientalista Mauro Sasso, al comune e al dipartimento mobilità, qualità della vita, opere pubbliche, ecologia e paesaggio della regione Puglia.

I volontari di Pro Natura hanno rilevato, su 15 piazzole di sosta nei tratti dell'importante arteria extraurbana principale che rientrano nei territori di Bisceglie, Trani e Molfetta, spazzatura per un ammontare approssimativo di circa dieci metri cubi.

LE ARGOMENTAZIONI DELL'ANAS
«Nessuna norma di Legge impone ad Anas lo svolgimento di specifiche attività inerenti la gestione complessiva dei rifiuti, materia questa di interesse igienico-ambientale del tutto estranea ai doveri istituzionali della società, finalizzati, come ben noto, alla sola tutela della sicurezza della viabilità» ha sottolineato Pullano nella sua replica all'istanza degli ambientalisti, aggiungendo che «una proficua collaborazione Anas- comune di Bisceglie, con ripartizione dei compiti, potrebbe senz'altro favorire un maggior decoro della strada» e segnalando un protocollo d'intesa datato 2 ottobre 2017 e sottoscritto con la regione Puglia «per lo svolgimento delle attività di rimozione e smaltimento rifiuti lungo le strade statali all'interno dei territori comunali, cui sarebbe opportuno aderisse pienamente anche il comune di Bisceglie al fine di poter attivare le fasi operative previste dal protocollo anche nel territorio di sua competenza».

LE OSSERVAZIONI DI PRO NATURA
«Pro Natura, coerentemente con quanto va affermando da oltre un decennio, chiede che il territorio sia salvaguardato e la salute sia tutelata, in quanto i rifiuti inquinano e potrebbero causare un danno sanitario». I responsabili dell'associazione non hanno mancato di rilevare che la pur apprezzabile risposta dell'Anas non ha chiarito chi debba assumersi l'onere di pulire le piazzole di sosta. «Secondo interpretazioni diverse delle norme vigenti, infatti, sarebbe l'Anas e non il comune a dover effettuare la pulizia. La segnalazione riguardava anche i comuni di Trani e Molfetta, perché allora non è stata inviata analoga richiesta anche a loro?

In attesa dello scambio epistolare burocratico tra i soggetti coinvolti, invitiamo agli Enti interessati a trovare immediatamente un accordo per la rimozione, il corretto smaltimento dei rifiuti e la maggiore sorveglianza delle zone dove l'abbandono illegale dei rifiuti è praticato frequentemente, in quanto la spazzatura giace ancora nelle 15 piazzole di sosta che abbiamo segnalato. Nel frattempo, sulla piazzola di sosta al km 769 direzione sud, è stata conferita abusivamente altra spazzatura sulle ceneri dell'incendio appiccato».

LA PALLA PASSA AL COMUNE DI BISCEGLIE
Pro Natura ha ribadito di attendere la diffusione di dati ufficiali, da parte del comune di Bisceglie, «su quanti e quali siti di abbandono illegale dei rifiuti siano stati bonificati nell'ultimo anno solare». Sulla vicenda della raccolta e dello smaltimento dell'immondizia sulle piazzole della statale 16 bis è lecito aspettarsi un commento da parte dei componenti dell'amministrazione comunale che chiarisca la loro opinione.
  • Angelantonio Angarano
  • Mauro Sasso
  • Pro Natura
  • ANAS
  • strada statale 16 bis
Altri contenuti a tema
Angelo Consiglio smentisce le voci di disimpegno dalla delega all'igiene Angelo Consiglio smentisce le voci di disimpegno dalla delega all'igiene Il vicesindaco, al centro di indiscrezioni insistenti, ha chiarito la questione
Batteri nell'acqua, bloccata l'erogazione della fontana di via San Lorenzo Batteri nell'acqua, bloccata l'erogazione della fontana di via San Lorenzo Rilevata un'altissima presenza di coliformi totali
1 Napoletano sul consiglio rinviato: «Se questa è una svolta...» Napoletano sul consiglio rinviato: «Se questa è una svolta...» L'ex sindaco: «Angarano non sembra in grado di affrontare i problemi»
Spina sul consiglio comunale saltato: «È la seconda volta che capita sull'igiene urbana» Spina sul consiglio comunale saltato: «È la seconda volta che capita sull'igiene urbana» L'ex primo cittadino: «Chi paga le spese?»
Consiglio comunale monotematico sull'igiene rinviato a venerdì Consiglio comunale monotematico sull'igiene rinviato a venerdì Resta confermato l'appuntamento di giovedì con la discussione sulle sei interrogazioni presentate da Spina
Spina all'attacco: «Spero non sia vera la voce di una procedura negoziata ristretta per la gestione del servizio di igiene urbana» Spina all'attacco: «Spero non sia vera la voce di una procedura negoziata ristretta per la gestione del servizio di igiene urbana» La questione rifiuti riguadagna la ribalta prepotentemente
Finanziamento regionale di 49mila euro per un concorso di progettazione architettonica Finanziamento regionale di 49mila euro per un concorso di progettazione architettonica Angarano: «Coinvolgere giovani architetti locali per ripensare il borgo antico»
Un altro incidente sulla statale 16 bis in direzione Bari Un altro incidente sulla statale 16 bis in direzione Bari Coinvolte due vetture
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.