Sanità
Sanità
Politica

Ospedale del nordbarese, La Notte: «Iter fermo da un anno»

Il consigliere regionale biscegliese ha smosso le acque ottenendo un incontro che ha riacceso l'interesse sulla questione

Un anno trascorso inutilmente. L'evidenza è innegabile al punto che un esponente della maggioranza, il consigliere regionale biscegliese del gruppo "Popolari con Emiliano", Francesco La Notte, lo ha affermato senza mezzi termini: «Come ricordato dal Dirigente dell'area tecnica dell'Asl Bt, ingegner Carlo Ieva e dal Direttore generale dell'Asl Bari Antonio Sanguedolce, l'ultima riunione riguardante l'ospedale del nord barese risale ormai a un anno fa» è quanto sostenuto in una nota difusa a margine dell'audizione che lo stesso La Notte aveva sollecitato in qualità di componente della terza Commissione che si occupa di assistenza sanitaria e servizi sociali.

Tema dell'incontro - cui hanno preso parte Ieva, Sanguedolce e i Sindaci Angelantonio Angarano e Tommaso Minervini -, lo stato di avanzamento (meglio: lo stallo) delle procedure per le realizzazione della nuova struttura sanitaria in divenire su un terreno di 20 ettari compreso tra i territori di Bisceglie (per la gran parte) e Molfetta. «Da quel momento l'iter si è fermato e non ci sono state ulteriori riunioni. Non è ancora chiaro quale delle due Asl si dovrà interessare della struttura» ha ammesso La Notte. «L'audizione da me richiesta è frutto della volontà di riprendere nuovamente la discussione interrotta in quel momento, nella speranza che l'iter possa quanto prima proseguire» ha aggiunto.

«La pandemia ha determinato un cambiamento radicale nel modo di intendere la sanità territoriale e nel concetto di presa in carico dei pazienti. Non è accettabile che un territorio così vasto, cerniera tra due province, possa rimanere ancora a lungo sguarnito di un presidio ospedaliero di primo livello. Il bacino di utenza che beneficerebbe dell'ospedale sarebbe di circa 230 mila persone residenti nei comuni di Molfetta, Trani, Bisceglie, Ruvo, Terlizzi, Corato e Giovinazzo» ha spiegato il consigliere regionale. «È oggi più che mai necessaria la stretta collaborazione tra le due aziende sanitarie e tra i diversi Comuni coinvolti per ottenere un presidio ospedaliero realmente in grado di soddisfare i bisogni di cura dei cittadini».

Secondo quanto emerso, il capo del Dipartimento regionale per la salute Vito Montanaro si recherà presto a Roma per ottenere garanzie circa il finanziamento di un intervento prioritario ed entro fine maggio sarà possibile definire meglio le tempistiche di realizzazione dell'ospedale. Un'opera, mai come in questa fase storica, essenziale.
  • Regione Puglia
  • Consiglio regionale
  • Francesco La Notte
  • ospedale nord barese
Altri contenuti a tema
La diffusione del contagio in Puglia rallenta ancora La diffusione del contagio in Puglia rallenta ancora Si alleggerisce la pressione sugli ospedali, scende il numero degli attualmente positivi
Vaccini, prenotazioni over 40 a rilento Vaccini, prenotazioni over 40 a rilento Lunghi tempi di attesa sul sito "La Puglia ti vaccina"
Emiliano: «Se avessimo più vaccini in Puglia saremmo tutti coperti in un mese» Emiliano: «Se avessimo più vaccini in Puglia saremmo tutti coperti in un mese» Il governatore si è espresso anche sulla questione coprifuoco
Campagna vaccinale, Delle Donne replica a Spina: «Attacchi ingiusti e ingiustificabili» Campagna vaccinale, Delle Donne replica a Spina: «Attacchi ingiusti e ingiustificabili» Il Commissario straordinario Asl Bt: «Nulla mi fa dubitare sul lavoro ligio e in buona fede degli operatori»
Effetto-vaccini, crolla la percentuale di tamponi positivi nelle ultime ore Effetto-vaccini, crolla la percentuale di tamponi positivi nelle ultime ore Scende ancora il numero degli attualmente positivi
1 Campagna vaccinale in Puglia, si procede verso quota due milioni di dosi Campagna vaccinale in Puglia, si procede verso quota due milioni di dosi Incidenza del 94% rispetto alle consegne avvenute
Bollettino Covid regionale, dati sostanzialmente stabili Bollettino Covid regionale, dati sostanzialmente stabili 404 nuovi casi nelle ultime ore
Giù il numero degli attualmente positivi, i ricoveri e l'occupazione delle terapie intensive Giù il numero degli attualmente positivi, i ricoveri e l'occupazione delle terapie intensive Scende ancora il tasso di positività rispetto ai test effettuati
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.