Energia elettrica
Energia elettrica
Territorio

Passa la proposta 5 Stelle di istituzione dell'unità regionale per l'acquisto di energia elettrica e gas

«Supporteremo i cittadini nel passaggio dal mercato tutelato a quello libero»

La IV Commissione, competente in materia, ha approvato la proposta di legge di istituzione dell'Urae, unità regionale per l'acquisto di energia elettrica e gas, presentata dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle.

«La nostra proposta, in linea con quanto già fatto dalla regione Marche vuole promuovere la costituzione di gruppi di cittadini in modo da facilitare l'attività di acquisto collettivo di servizi di fornitura di energia elettrica o di gas naturale nel mercato libero, in vista della prossima fine del servizio di maggior tutela a partire da luglio 2020» ha spiegato la prima firmataria Rosa Barone. «Grazie a questa proposta la regione, attraverso l'Urae, in modo simile a quanto fanno i gruppi di acquisto, potrà supportare gli utenti nel passaggio dal mercato tutelato a quello libero, aiutando soprattutto i clienti di minori dimensioni o più deboli».

L'unità regionale svolgerà il ruolo di intermediario tra la domanda e l'offerta nei mercati energetici, negoziando con i venditori le condizioni contrattuali migliori di fornitura di energia e offrendo varie forme di assistenza ai partecipanti. I consumatori di energia elettrica e di gas naturale di piccola dimensione potranno unirsi e agire congiuntamente per individuare, attraverso gare ad evidenza pubblica, il fornitore più economico sotto il profilo delle tariffe, della qualità del servizio e della sostenibilità ambientale.

«Attraverso l'Urae vogliamo incentivare anche l'utilizzo di energia elettrica verde prodotta da fonti rinnovabili, che costituisce uno dei requisiti per l'individuazione del venditore» ha aggiunto l'esponente pentastellata. «Tale utilizzo andrà rendicontato periodicamente attraverso una relazione della Giunta da trasmettere alla commissione consiliare competente. Faremo sì che nella fase di passaggio dal mercato tutelato al mercato libero siano assicurate le condizioni migliori per assicurare agli utenti massima chiarezza e trasparenza, oltre che una corretta competizione tra le imprese, che garantisca il prezzo migliore e il miglior servizio» ha concluso Rosa Barone.
  • Movimento 5 stelle
  • Regione Puglia
  • energia elettrica
Altri contenuti a tema
15 beneficiari del reddito regionale di dignità a lavoro per la comunità 15 beneficiari del reddito regionale di dignità a lavoro per la comunità Si occuperanno manutenzioni, monitoraggio di aree pubbliche e assistenza ai cittadini fino al 31 marzo 2020
Galantino sullo sblocca-cantieri: «Ripartono oltre 600 opere utili» Galantino sullo sblocca-cantieri: «Ripartono oltre 600 opere utili» Il parlamentare biscegliese soddisfatto per l'approvazione del decreto alla Camera
Caso Innovapuglia, i consiglieri regionali 5 Stelle si rivolgono all'Anac Caso Innovapuglia, i consiglieri regionali 5 Stelle si rivolgono all'Anac Laricchia e Conca: «Emiliano non può continuare a usare agenzie e società in house come poltronifici utili solo per la sua campagna elettorale»
La Puglia sul tetto del mondo La Puglia sul tetto del mondo È ancora la regione più bella. A confermarlo il National Geographic, Lonely Planet e il New York Times
Il mare di Bisceglie conquista due vele nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano Il mare di Bisceglie conquista due vele nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano Il comprensorio Costa della Puglia Imperiale è però sceso nella valutazione rispetto al 2017 e al 2018
Indagine Innovapuglia, Emiliano: «Tutto regolarissimo» Indagine Innovapuglia, Emiliano: «Tutto regolarissimo» Il presidente della regione difende la nomina di Spina nel cda: «L'Anac ha escluso l'incoferibilità»
Caracciolo: «Bisceglie e la Bat nella richiesta di declaratoria per le gelate del febbraio 2018» Caracciolo: «Bisceglie e la Bat nella richiesta di declaratoria per le gelate del febbraio 2018» Il consigliere regionale: «Decisione doverosa della giunta»
Stop all'erogazione di energia elettrica anche nel quartiere Sant'Andrea Stop all'erogazione di energia elettrica anche nel quartiere Sant'Andrea L'interruzione, diversamente che per le zone del centro, è prevista nel pomeriggio di mercoledì 5 giugno
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.