Reading poetico all'orto botanico
Reading poetico all'orto botanico
Cultura

Poesia d'estate sotto il grande albero di pistacchio dell'orto botanico

In scena il reading intitolato "Alberi" a cura di Fabulanova in versus

La poesia non salverà il mondo ma non ha certo abdicato al compito di aprire le menti. Giovedì 20 luglio, complice la temperatura gradevole, l'alternarsi delle voci di 14 poeti accompagnati dalle note di cinque musicisti ha trasformato l'orto botanico, luogo suo malgrado simbolo dell'incapacità degli uomini di mettere a frutto la generosità di un altro uomo.

Sotto l'ultracentenario pistacchio del giardino dimenticato l'associazione Fabulanova in versus ha messo in scena l'evento non a caso intitolato "Alberi", aperto da un monologo di Francesco Tammacco, proseguito con le declamazioni di Luana Lamparelli (Il mandorlo in fiore), Dino Cosmai (Voglio dire di un anziano albero), Antonia Barba (Questa fragile poesia), Liliana Salerno (Cipria a Trani), Alberto Santoro (Vita), Giuliano De Santis (Grano ed edera), Silvana Kuhtz (Conclusione), Pantaleo Annese (L'albero di Pulcinella), Katiuscia Nazzarini (Edera), Antonella Puddu (Giovane cedro), Pietro Casella (Genesi karma albero), Zaccaria Gallo (Acacia mimosa ulivo), chiuso da una breve performance dell'attore Mattia Galantino. Nicola Nesta, Shannon Anderson, Caterina Nesta, Teresa Barbieri e Menico Copertino hanno sottolineato musicalmente i vari momenti della serata.

La poesia non salverà il mondo ma potrebbe e dovrebbe essere, se non proprio per tutti, un pizzico meno esclusiva di quanto purtroppo è sembrato. Un limite così evidente che è logico ritenere voluto. Peccato.
  • orto botanico
  • poesia
  • Liliana Salerno
  • Antonella Puddu
Altri contenuti a tema
Notte Notte Le poesie di Liliana Salerno
I giorni, nel tempo I giorni, nel tempo Le poesie di Liliana Salerno
Urla, grida, aiuto... Urla, grida, aiuto... Le poesie di Liliana Salerno
Veli Veli Le poesie di Liliana Salerno
Inquietudine Inquietudine Le poesie di Liliana Salerno
Il fondale Il fondale Le poesie di Liliana Salerno
"Affinità", mostra di Stefano Iaconisi e Serena Mansueto a Palazzo Tupputi "Affinità", mostra di Stefano Iaconisi e Serena Mansueto a Palazzo Tupputi L'esposizione lega fotografia e poesia
La mano La mano Le poesie di Liliana Salerno
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.