Scuola

Prevenzione e contrasto di bullismo e cyberbullismo, il piano della "Riccardo Monterisi"

Previsto il coinvolgimento delle forze dell'ordine e dell'amministrazione

Elezioni Regionali 2020
La scuola secondaria di primo grado "Riccardo Monterisi" di Bisceglie ha elaborato un piano d'azione e prevenzione al bullismo e al cyberbullismo.

La misura prevede il coinvolgimento del comune di Bisceglie, del Centro Antiviolenza di Trani, della Polizia di Stato del Commissariato di Barletta, della Polizia Postale di Bari e della Legione Carabinieri Puglia secondo un fitto calendario di incontri partiti nel mese di gennaio che termineranno venerdì 13 marzo col progetto "Star bene a scuola: relazioni, conflitti, emozioni".

Tra le finalità primarie del piano che la scuola "Monterisi" si propone di realizzare, emerge l'obiettivo di assicurare la prevenzione della violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione.

Il 7 febbraio 2017 si è tenuta la "Prima Giornata nazionale contro il bullismo a scuola". Da quella data tantissime sono state le iniziative per contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo nelle scuole. Se ne è parlato e se ne parla tanto cercando nel contempo di attivare azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e cyberbullismo.

Lo stesso ministero dell'istruzione ha iniziato un percorso per coinvolgere il mondo della scuola e le famiglie. La legge n° 71 del 29 maggio 2017 (Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo) dispone che tutto il personale scolastico si impegni in una costante osservazione del comportamento degli alunni e degli studenti nominando fra i docenti un referente per il coordinamento, la prevenzione e il contrasto del bullismo e cyberbullismo, due fenomeni che hanno in comune atti di violenza, prevaricazione, e molestie con la sola differenza che mentre il primo avviene in spazi limitati e agisce sempre dinanzi ad un pubblico, il secondo tramite mezzi elettronici come le e- mail, le chat, i blog, i telefoni cellulari, i siti web o qualsiasi altra forma di comunicazione riconducibile al web, garantisce un anonimato, permane nel tempo ed è rivolto ad un pubblico privato.

Le normative hanno riconosciuto, in capo alle amministrazioni scolastiche, una vasta autonomia nelle scelte che concernono gli insegnamenti, le attività curricolari ed extracurricolari, le finalità educative ed organizzative, predisponendo un'analitica definizione del "Piano triennale dell'offerta formativa".
  • Bullismo
  • scuola Monterisi
  • cyberbullismo
Altri contenuti a tema
Fondi per la "Monterisi", Spina: «Un'altra opera della mia amministrazione» Fondi per la "Monterisi", Spina: «Un'altra opera della mia amministrazione» L'ex sindaco contesta ancora una volta la mancata citazione delle date dei provvedimenti nelle note del Comune
5.3 milioni di euro dalla regione per la "Riccardo Monterisi" 5.3 milioni di euro dalla regione per la "Riccardo Monterisi" I fondi saranno utilizzati per la trasformazione della palestra in un'arena-auditorium
Riparte lo sportello d'ascolto Dsa alla "Riccardo Monterisi" Riparte lo sportello d'ascolto Dsa alla "Riccardo Monterisi" Un servizio aperto a tutto il territorio
Un evento di informazione sui disturbi specifici dell'apprendimento Un evento di informazione sui disturbi specifici dell'apprendimento Organizzato dalla scuola secondaria di primo grado "Riccardo Monterisi"
Protocollo d'intesa tra la scuola "Monterisi" e 30 associazioni del territorio Protocollo d'intesa tra la scuola "Monterisi" e 30 associazioni del territorio L'obiettivo è l'arricchimento dell'offerta formativa, già ampia, dell'istituto
Concluso il Pon "AmbientiAmoci" della Riccardo Monterisi Concluso il Pon "AmbientiAmoci" della Riccardo Monterisi Coinvolti 23 alunni delle prime classi sotto la guida dell'esperto Mauro Sasso
Settimana Erasmus+ alla "Riccardo Monterisi" Settimana Erasmus+ alla "Riccardo Monterisi" 24 studenti stranieri alla scoperta del territorio
"Per te”, mano tesa alle adolescenti per vivere una tappa importante della loro crescita senza tabù "Per te”, mano tesa alle adolescenti per vivere una tappa importante della loro crescita senza tabù Nell'auditorium della "Riccardo Monterisi" il primo incontro della campagna informativa Fidapa
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.