Pierpaolo Pedone (a destra) durante la prima riunione del consiglio provinciale
Pierpaolo Pedone (a destra) durante la prima riunione del consiglio provinciale
Politica

Prima riunione del consiglio provinciale col biscegliese Pierpaolo Pedone

L'assemblea si è riunita presso la sede di Andria

Il presidente è sempre lo stesso, Nicola Giorgino. La novità è rappresentata dal consiglio provinciale, formato ora da eletti e non più dai sindaci dei dieci comuni della Bat, gli stessi che compongono l'assemblea. Fra i dodici componenti dell'assemblea anche il consigliere comunale biscegliese Pierpaolo Pedone, espressione della lista civica Sinergie per Bisceglie, che ha potuto contare sul voto dei 15 esponenti della maggioranza guidata dal sindaco Angelantonio Angarano.

In forza ad un accordo istituzionale, mentre si attendeva di capire quale doveva essere il futuro dell'ente, si era deciso di percorrere la strada del doppio ruolo affidato ai primi cittadini. Il 31 ottobre di quest'anno, invece, con le consultazioni di secondo livello, le province non sono scomparse e il consiglio è stato ricomposto.

Venerdì 16 novembre a mezzogiorno, presso la sede della provincia in piazza Pio X ad Andria, si è svolta la proclamazione degli eletti cui è seguita la prima riunione del consiglio: 12 eletti in totale, 6 rappresentanti della lista di centrodestra "Insieme per la Bat", 4 del Partito Democratico e 2 di Fronte Democratico. Sotto il profilo territoriale l'ha fatta da padrone Andria con ben 4 presenze: Lorenzo Marchio Rossi e Giovanna Bruno del Pd, il forzista Gennaro Lorusso e Laura Di Pilato per il Fronte democratico; due i tranesi, il dem Carlo Avantario e Pasquale De Toma, del centrodestra come dell'unico barlettano eletto Gigi Antonucci. Un consigliere a testa anche per le altre città: Michele Lamacchia di San Ferdinando di Puglia, Pierpaolo Pedone di Bisceglie, Cosimo Damiano Albore di Trinitapoli, Massimiliano Bevilacqua di Minervino Murge e Savino Tesoro di Margherita di Savoia.

Il consiglio resterà in sella due anni, al contrario del presidente il cui mandato è quadriennale. Giorgino dovrebbe restare al suo posto fino al 2020: il condizionale in politica è sempre d'obbligo.
  • Provincia Bat
  • Pierpaolo Pedone
Altri contenuti a tema
Sottoscritto il Protocollo della "Gentilezza" nella Bat Sottoscritto il Protocollo della "Gentilezza" nella Bat D'Alterio: "L'obiettivo è avviare una riflessione su temi come il benessere organizzativo, l'etica e la legalità"
Provincia BAT, un protocollo per la "gentilezza" Provincia BAT, un protocollo per la "gentilezza" La proposta è nominare in ciascun Comune un assessore/consigliere delegato alla “gentilezza”
Lodispoto: «Il Prefetto Riflesso ha seguito il territorio con impegno e attenzione» Lodispoto: «Il Prefetto Riflesso ha seguito il territorio con impegno e attenzione» La nota con cui il presidente della Bat esprime la sua gratitudine nei confronti del Prefetto uscente
Centrodestra Bat a Lodispoto: «Giro in Rosa, sistemiamo e puliamo le strade provinciali» Centrodestra Bat a Lodispoto: «Giro in Rosa, sistemiamo e puliamo le strade provinciali» La richiesta dei consiglieri provinciali d’opposizione al presidente Lodispoto
Centrodestra Bat: «Opposizione seria e costruttiva per far rinascere la Provincia» Centrodestra Bat: «Opposizione seria e costruttiva per far rinascere la Provincia» Si è insediato il Consiglio Provinciale
Elezioni provinciali, Michele De Noia eletto consigliere Elezioni provinciali, Michele De Noia eletto consigliere Il consigliere comunale eletto nella lista di centrodestra. Non ce l’ha fatta Pierpaolo Pedone
Eletto il direttivo della sezione A.N.C.R.I. Bat: il Cav. Riccardo Di Pietro è il nuovo presidente Eletto il direttivo della sezione A.N.C.R.I. Bat: il Cav. Riccardo Di Pietro è il nuovo presidente L'assemblea si è svolta a Trinitapoli lo scorso 6 marzo
Elezioni provinciali Bat, consegnate le liste: si rinnova il consiglio Elezioni provinciali Bat, consegnate le liste: si rinnova il consiglio Il 17 marzo si sceglieranno i nuovi consiglieri provinciali
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.