Sportello Caf (repertorio)
Sportello Caf (repertorio)
Economia e lavoro

Reddito di cittadinanza, niente code ai Caf

Situazione decisamente sotto controllo

Tutto sotto controllo. È un coro unanime quello dei responsabili dei Caf di Bisceglie e del territorio a margine della giornata d'apertura, mercoledì 6 marzo, delle presentazioni della domande per l'ottenimento del reddito di cittadinanza.

I centri di assistenza fiscale di Cgil, Cisl e Uil e diversi altri uffici privati oltre che delle altre organizzazioni sindacali non hanno fatto registrare particolari code. Mattinata vivace con diversi accessi per richieste di informazioni ma la situazione si è normalizzata in pochissimo tempo.

Secondo le stime, sarebbero più di 4mila i pugliesi che si sono presentati nei vari uffici. In nessun caso si ha notizia di code né situazioni di tensione. Nel pomeriggio l'affluenza è stata ancora meno consistente che in mattinata.

1500 circa, una cinquantina delle quali a Bisceglie, le domande che sarebbero state materialmente già inserite nei sistemi informatici, mentre altre mille circa (un'altra cinquantina a Bisceglie) sarebbero state depositate e raccolte dagli operatori in tutta la regione, ma non ancora immesse nei software Caf. Poco meno di 1500 utenti su tutto il territorio pugliese hanno ottenuto un appuntamento per i prossimi giorni. Si tratta comunque di dati parziali e in continua evoluzione.

«Nonostante il tempo risicato a disposizione dovuto all'accordo raggiunto sul filo di lana, ancora una volta i sindacati e i loro Caf sul territorio hanno saputo rispondere con puntualità alle esigenze dei cittadini. Certo, l'affluenza è stata, seppur buona, minore rispetto alle aspettative, ma ancora una volta i Caf sono stati i principali destinatari delle richieste di accesso alla misura di sostegno al reddito» ha dichiarato Franco Busto, segretario generale della Uil di Puglia e di Bari-Bat.

Nel dettaglio, i Caf Cisl pugliesi hanno inserito 500 pratiche, principalmente nelle province di Bari e Brindisi, con 137 e 127 domande, i Caf Uil ne hanno registrate 426, con picchi nelle provincie Bari-Bat (156) e Taranto (121), i Caf Cgil altre 500 in tutta la Puglia. «Pochissimi gli anziani over 67 anni che hanno presentato le domande per la pensione di cittadinanza» ha aggiunto Antonio Marrazzo del Caf Cisl.

Il dato evidenziato dal presidente Caf Puglia della Cgil Massimo Di Cesare, è invece «l'aumento di modelli Isee richiesti nei primi due mesi del 2019, oltre 20 mila, che corrisponde alla metà del dato di tutto il 2018, e che riteniamo sicuramente legato alle intenzioni di accesso al reddito di cittadinanza».
  • Lavoro
  • reddito di cittadinanza
Altri contenuti a tema
Il valore di un broker di assicurazioni: proteggere il tuo business dai rischi Il valore di un broker di assicurazioni: proteggere il tuo business dai rischi Un approfondimento a cura dello Studio Antonio Arbore Srl
Il primo think tank di Consultrade a Bisceglie il 31 gennaio Il primo think tank di Consultrade a Bisceglie il 31 gennaio Esperti del settore e professionisti per raccontare il mondo dell’impresa e del lavoro che cambia tra sfide e opportunità
Opportunità di lavoro, a Bisceglie 12 posti per il servizio civile Opportunità di lavoro, a Bisceglie 12 posti per il servizio civile Tutte le possibilità disponibili secondo l'ultimo report dei Centri per l'impiego Bat
Centri per l’Impiego Bat: il mercato del lavoro in cifre Centri per l’Impiego Bat: il mercato del lavoro in cifre L’analisi dell’ARPAL sul mercato del lavoro nel territorio della bat, basato su annunci di lavoro e persone da assumere
La professione dell'assicuratore: ce la racconta Antonio Arbore La professione dell'assicuratore: ce la racconta Antonio Arbore Un approfondimento a cura del broker assicurativo e Business Coach
"La Rete delle Politiche del Lavoro a Bisceglie": Job Day per il futuro professionale "La Rete delle Politiche del Lavoro a Bisceglie": Job Day per il futuro professionale Appuntamento nella sala degli specchi di palazzo Tupputi alle 16.
A Bisceglie aprono gli sportelli di facilitazione digitale del Comune e del Centro per l’impiego A Bisceglie aprono gli sportelli di facilitazione digitale del Comune e del Centro per l’impiego A supporto degli utenti i facilitatori digitali, operatori dedicati a risolvere i problemi legati all’uso delle tecnologie digitali da parte degli utenti
Tecsial cerca due tecnici esperti nella valutazione dei rischi per la sede di Molfetta Tecsial cerca due tecnici esperti nella valutazione dei rischi per la sede di Molfetta Tutti i requisiti e le competenze richiesti ai candidati
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.