Vincenzo Gesualdo, presidente dell'ordine degli psicologi della Puglia
Vincenzo Gesualdo, presidente dell'ordine degli psicologi della Puglia
Scuola

Rientro a scuola, gli psicologi: «Tra i ragazzi troppa paura e disagio»

Il presidente dell'ordine della Puglia Gesualdo: «Nelle superiori poco più del 20% degli studenti è tornato in classe; un dato estremamente preoccupante»

«Poco più del 20% degli studenti delle scuole superiori è tornato in aula; la maggior parte invece continuerà con la didattica a distanza. Un dato estremamente preoccupante. Evidentemente le misure adottate per garantire il rientro in sicurezza non bastano a rassicurare i ragazzi, che manifestano segnali di paura e ansia. Sono loro che non escono la sera e che non infrangono le regole, talmente colpiti da quello che è successo da aver chiuso il desiderio di socialità nello smartphone e nel pc, gli unici strumenti che hanno consentito di proseguire la didattica e restare in contatto con gli amici. Questi strumenti però, seppure molto utili, hanno impigrito e impaurito i ragazzi che hanno perso gli stimoli verso il mondo esterno e il rigore di una certa routine che è completamente scomparsa» ha commentato il presidente dell'ordine degli psicologi della Puglia Vincenzo Gesualdo.

«La perdita della normale routine ha inciso»

Gesualdo ha raccontato di alcune delle testimonianze giunte agli psicologi: «Sono moltissimi i giovani che ignorano la sveglia, che hanno perso perfino l'abitudine di lavarsi, vestirsi e far colazione prima di iniziare una mattina di lezioni. Hanno sviluppato apatia e aggressività nei confronti dei genitori o al contrario isolamento e mutismo. La perdita della normale routine incide sulla concentrazione, sulla gioia di affrontare una nuova giornata, i ragazzi sono incapaci di provare l'entusiasmo e lo stupore che caratterizzano quell'età della vita e la voglia di guardare al futuro».

«Implementare e strutturare la presenza dello psicologo scolastico»

Il presidente dell'ordine pugliese ha espresso la ferma opinione sulle strade da intraprendere per supportare i soggetti più fragili: «I recenti episodi che vedono al centro il disagio infantile e adolescenziale hanno bisogno di risposte istituzionali. Occorre implementare e strutturare la presenza dello psicologo scolastico. Secondo il monitoraggio effettuato dal ministero dell'istruzione sul protocollo siglato col Consiglio nazionale dell'ordine, in Puglia sono stati reclutati 349 psicologi nelle scuole (279 psicologi nuovi ingressi e 70 riconferme)».
«La Regione Puglia si è dotata inoltre di una specifica legge sulla psicologia scolastica di cui si chiede l'immediata applicazione. Accanto a questo vanno rafforzati i servizi pubblici delle AA.SS.LL. che scontano carenza pluriennale di personale. Così come, per garantire a tutti i cittadini pugliesi di accedere alle prestazioni psicologiche e psicoterapeutiche è improcrastinabile l'istituto del convenzionamento esterno degli psicologi liberi professionisti» ha aggiunto.

«Gli psicologi pugliesi continueranno ad essere vicini e a supportare famiglie e comunità per promuovere quelle attività di benessere che portino a ritrovare il senso di serenità e appagamento dello svolgere una vita nella normalità» ha concluso Gesualdo.
  • Scuola e istruzione
  • Regione Puglia
  • psicologia
  • didattica a distanza
Altri contenuti a tema
Più guariti che nuovi casi nelle ultime ore in Puglia Più guariti che nuovi casi nelle ultime ore in Puglia Sono ancora oltre duemila i ricoverati negli ospedali
Lopalco: «Puglia in zona rossa per i contagi nel weekend di Pasqua» Lopalco: «Puglia in zona rossa per i contagi nel weekend di Pasqua» L'assessore alla sanità spiega l'andamento della curva in Puglia, sottolineando: «Il virus si controlla coi nostri comportamenti»
Campagna vaccinale, la Protezione Civile in cerca di volontari Campagna vaccinale, la Protezione Civile in cerca di volontari Presteranno servizio su tutto il territorio pugliese
«Un cittadino su tre desidera la riapertura dei ristoranti in Puglia» «Un cittadino su tre desidera la riapertura dei ristoranti in Puglia» L'analisi di Coldiretti: «La situazione ha tagliato pesantemente i redditi degli operatori, con un crollo del fatturato del 42% solo nel 2020»
Quasi 2200 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi Quasi 2200 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi Di questi, 283 occupano posti nelle terapie intensive
Puglia, sesta settimana di fila in zona rossa Puglia, sesta settimana di fila in zona rossa La Regione resterà nell'area con maggiori restrizioni almeno fino al 25 aprile
Draghi: «Didattica in presenza anche in zona arancione dal 26 aprile» Draghi: «Didattica in presenza anche in zona arancione dal 26 aprile» Verso le riaperture delle attività di ristorazione con restrizioni inferiori per i tavoli all'aperto
Si riduce il numero degli attualmente positivi ma resta alta l'occupazione dei posti in terapia intensiva Si riduce il numero degli attualmente positivi ma resta alta l'occupazione dei posti in terapia intensiva 5410 decessi registrati dall'inizio dell'emergenza epidemiologica
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.