Pier Luigi Lopalco
Pier Luigi Lopalco
Scuola

Scuola, Lopalco: «Didattica a distanza fino all'inizio della primavera»

L'assessore: «I contagi sono in ascesa. Dopo il 5 marzo il Governo ascolti le Regioni e dia indicazioni chiare»

«Dopo il 5 marzo mi auguro che il Governo ci ascolti e che dia indicazioni chiare per la scuola. Le mie sono indicazioni sanitarie, mentre le decisioni sono politiche. A mio parere la didattica a distanza dovrebbe continuare almeno fino all'inizio della primavera». Questa l'opinione dell'assessore alla sanità della Regione Puglia Pier Luigi Lopalco, espressa durante un'intervista rilasciata a Radio Capital.

«I contagi sono in ascesa. Centinaia ogni settimana gli operatori scolastici che si infettano e abbiamo anche centinaia di classi in isolamento o in quarantena, con scuole che chiudono comunque, perché il virus circola. Non dimentichiamo che ci stiamo avvicinando al periodo in cui l'anno scorso ci fu la prima ondata. Tutti i presidenti delle Regioni hanno sollevato il problema scuole: i provvedimenti sono stati diversi, noi siamo stati forse un po' più ferrei, coraggiosi e abbiamo sfidato le ire di alcune famiglie» ha aggiunto.

«Noi siamo consapevoli del fatto che la didattica a distanza può essere un problema per molte famiglie, ma in questo caso deve subentrare l'aiuto del Governo. Basterebbe, per esempio, concedere una giustificazione di assenza per lavoro a quelle famiglie che hanno un bambino piccolo in Dad oppure, come si fa per alcune categorie, concedere dei bonus che possano aiutare la famiglia a pagare una soluzione. Gli strumenti deve offrirli il Governo, non possiamo farlo noi dal bilancio regionale» ha concluso Lopalco.
  • Scuola e istruzione
  • Regione Puglia
  • didattica a distanza
  • Pier luigi Lopalco
Altri contenuti a tema
Campagna vaccinale, Caracciolo: «Ingenerose le critiche a Emiliano e Lopalco» Campagna vaccinale, Caracciolo: «Ingenerose le critiche a Emiliano e Lopalco» Il consigliere regionale dem: «A parlare sono e saranno i fatti»
Quasi 1800 guariti in Puglia nelle ultime 24 ore Quasi 1800 guariti in Puglia nelle ultime 24 ore Gli attualmente positivi scendono sotto quota 50mila
Scuola, Emiliano: «Continueremo con la libertà di scelta» Scuola, Emiliano: «Continueremo con la libertà di scelta» Il governatore pensa a una proroga dell'ordinanza fino al 15 maggio: «Non possiamo costringere le famiglie a riportare i figli in presenza»
«Scuola, subito tamponi antigenici per studenti e personale» «Scuola, subito tamponi antigenici per studenti e personale» L'appello dei sindacati all'assessore Leo: «Puglia in profondo rosso e la didattica a distanza sta mostrando tutti i propri limiti»
25 aprile e 1 maggio, sindacati chiedono chiusura delle attività di vendita 25 aprile e 1 maggio, sindacati chiedono chiusura delle attività di vendita La lettera è stata inviata al presidente della Regione Michele Emiliano
Emiliano: «Costretti a rallentare per la mancanza di vaccini» Emiliano: «Costretti a rallentare per la mancanza di vaccini» Il governatore: «Chiesto un anticipo dei carichi. Se avessimo le dosi per tutti, potremmo mettere in sicurezza la popolazione entro l'estate»
Cala il dato degli attualmente positivi in Puglia Cala il dato degli attualmente positivi in Puglia Oltre 1500 guariti e 46 decessi nelle ultime 24 ore
Campagna vaccinale, ancora troppa confusione Campagna vaccinale, ancora troppa confusione Sospesa la possibilità di vaccinarsi "a sportello" ma ignari utenti, convocati nei giorni scorsi da un call center, si sono presentati comunque al PalaCosmai
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.