Voglio vederti danzare a casa
Voglio vederti danzare a casa
Spettacoli

Sonenalè lancia l'iniziativa "Voglio vederti danzare a casa"

Un momento di ballo che aiuta a sentirsi più liberi

Libere danze d'appartamento. Questa, in sintesi, l'espressione artistica di "Voglio vederti danzare a casa", iniziativa promossa dalla Compagnia Sonenalè per continuare a promuovere la danza anche in tempi di emergenza sanitaria.

«In una fase di isolamento forzato e spazio imposto, ci siamo chiesti se un momento di ballo potesse servire a farci sentire più liberi per qualche minuto e parte di una comunità danzante a distanza» ha spiegato Riccardo Fusiello, ideatore del progetto concretizzato da Agostino Riola, che si è occupato della realizzazione del video.
«Abbiamo chiesto a tutte le persone che ci seguono di regalarci la propria danza appartati nella loro casa, nel loro mondo.
D'altra parte, guardare nelle case degli altri ed entrare nei loro mondi mi ha sempre incuriosito e in questo periodo sta capitando a tutti sempre più spesso di entrare nelle case degli altri attraverso una videocamera, che sia per una conferenza di lavoro o per un aperitivo on line con gli amici» ha aggiunto il componente di Sonenalè.

«La richiesta è stata molto semplice e diretta: scegli una musica, una zona della tua casa e balla liberamente. Al nostro invito hanno risposto da tutta Italia (Milano, Roma, Firenze, Caserta e naturalmente dalla Puglia, compresa Bisceglie). Abbiamo realizzato un montaggio attraverso il quale mostriamo la coreografia virtuale».

Hanno partecipato: Mauro Bucciero, Luisa Colzani, Rocco Damiano, Riccardo Fusiello, Rita Giannuzzi, Giada Giraudo, Vanessa Giuliana e Martino Ferrara, Jenny Lasciarrea, Marianna Musella, Sabrina Regattieri con Leila e Agostino Riola.

Link al video

  • Covid
  • Sonenalè
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

2617 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid, oltre 50 mila attualmente positivi in Puglia Covid, oltre 50 mila attualmente positivi in Puglia Il dato dei ricoverati supera quota 350
«La beffa oltre il danno. Lavoratori in area Covid senza indennità di rischio» «La beffa oltre il danno. Lavoratori in area Covid senza indennità di rischio» Gli ausiliari pulitori in servizio nel reparto di malattie infettive del "Vittorio Emanuele II" lamentano di non poter usufruire dell'infortunio in caso di contagio
Covid in Puglia, oltre 6500 casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, oltre 6500 casi positivi nelle ultime ore Attualmente contagiati e ricoverati in crescita
Covid in Puglia, dati preoccupanti: quasi un test su due è positivo Covid in Puglia, dati preoccupanti: quasi un test su due è positivo Sale ancora il dato dei ricoverati
Pronto soccorso, confronto proficuo tra Asl Bt e Usppi Pronto soccorso, confronto proficuo tra Asl Bt e Usppi Le rassicurazioni dell'azienda sanitaria su alcune questioni sollevate dal sindacato
Covid in Puglia, oltre 300 pazienti ricoverati Covid in Puglia, oltre 300 pazienti ricoverati Superati i 40 mila attualmente positivi nelle ultime ore
Covid in Puglia, impennata di casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, impennata di casi positivi nelle ultime ore Tasso superiore al 30%: dati preoccupanti
Covid in Puglia, attualmente positivi sopra quota 35 mila Covid in Puglia, attualmente positivi sopra quota 35 mila Registrati 3 decessi nelle ultime ore
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.